Select Page

Edimburgo ad agosto, il Fringe Festival e la Military Tattoo. Come “sopravvivere” in città.

Edimburgo ad agosto, il Fringe Festival e la Military Tattoo. Come “sopravvivere” in città.




Edimburgo è la città dei festival, distribuiti nell’arco dell’intero anno e riguardanti principalmente teatro, arte, cinema e letteratura. Tra tutti questi, nel corso degli anni sono 3 quelli diventati talmente famosi da richiamare turisti da ogni angolo del mondo. Parlo di:

Avendo visitato la capitale scozzese in periodi diversi, ho avuto la fortuna di assistere a queste manifestazioni che mi hanno permesso di conoscere personaggi ed opere singolari assieme a persone di nazionalità e culture differenti.

 

Storia dei Festival di Edimburgo

Tutto inizia nel 1947, quando viene organizzata la prima edizione dell’International Festival di Edimburgo. Lo scopo è di intrattenere il popolo scozzese facendogli tornare il sorriso dopo il tremendo conflitto mondiale. Gli spettacoli riguardano musica classica, balletto, opera e prosa e vengono selezionati i migliori artisti del settore. Oggi la sede centrale è nell’edificio gotico della ex Church of Scotland a pochi passi dal Castello di Edimburgo.

Il Fringe Festival risale allo stesso periodo quando alcune compagnie teatrali vennero scartate dalla giuria dell’Internation Festival non potendovi così partecipare. Per ripicca fondarono una manifestazione alternativa rivolta all’intero mondo delle arti a cui chiunque poteva parteciparvi. Anno dopo anno il Festival è divenuto sempre più importante e scelto dagli artisti emergenti come vetrina per il loro talento. Oggi il Fringe ospita migliaia di spettacoli, anche gratuiti, incentrati principalmente su teatro e commedia ma non mancano musica e danza. Per alcuni di essi è possibile acquistare i biglietti in anticipo sul sito ufficiale. Nella maggior parte dei casi si tratta di opere innovative che difficilmente troverebbero spazio nel Festival “ufficiale”. Gli eventi si svolgono sia in luoghi ufficiali (sale e teatri) sia in location improvvisate create apposta per la manifestazione oppure per la strada, soprattutto lungo la Royal Mile.

A proposito, il fatto curioso di queste due manifestazioni è che il Fringe, nato “in sordina” come proposta polemica al Festival, oggi è diventato l’evento artistico più grande del mondo mettendo quasi in secondo piano quello ufficiale. Entrambi si tengono a Edimburgo in agosto e durano tre settimane: nel 2017 i festival si svolgeranno dal 4 al 28 agosto. Segnalo che più o meno nello stesso periodo, esattamente dal 12 al 28 agosto, centinaia di scrittori si ritrovano in Charlotte Square, una delle piazze più importanti della New Town, per partecipare all’Edinburgh International Book Festival.

 

Il Fringe Festival di Edimburgo

Dalla prima volta che sono stato a Edimburgo, era l’estate del 2013, ogni volta che penso al mese di agosto mi viene subito in mente proprio il Fringe Festival. Ricordo infatti quando per raggiungere la mia scuola in Canongate dovevo fare lo slalom tra gli artisti che fin dalla mattina iniziavano ad occupare le vie centrali della città. Più o meno all’ora dell’intervallo mi affacciavo dalla finestra e rimanevo a bocca aperta osservando tutta la fiumana di gente raccolta nella Royal Mile. E così la tentazione di non rientrare in classe ed uscire per perdermi tra la folla era quasi irresistibile. Ogni anno si calcola che circa 500.000 persone da tutto il mondo arrivano in città per assistere ai vari Festival e questo spiega perché per percorrere l’intera Royal Mile serva almeno il doppio del tempo necessario di solito.

Il Royal Mile diventa una delle location principali durante il Fringe, moltissimi ballerini, cantanti, mimi, band e cori si radunano qui e si esibiscono dal mattino fino a notte fonda. Se siete stati in città in qualsiasi altro periodo dell’anno probabilmente all’inizio non la riconoscerete. Infatti, il centro è invaso da locandine di vari formati che colorano i muri e ne occupano ogni cm disponibile, invece, camminando riceverete talmente tanti volantini che dopo un po’ non vi farete neanche più caso.

Ad agosto Edimburgo è una città che non dorme mai perché, oltre agli spettacoli, anche i pubs e le discoteche prolungano gli orari di apertura assicurando così un clima di festa fino alle prime luci dell’alba. Artisti del Fringe Festival sulla Royal Mile di EdimburgoTuristi riempiono la Royal Mile di Edimburgo per il Fringe Festival

 

Come sopravvivere al Fringe Festival di Edimburgo a agosto?

Tra folla e (sana) follia del Fringe può fare piacere ritagliarsi qualche momento di tranquillità per recuperare le energie.

Nel mio caso ho optato per visitare zone alternative di Edimburgo oppure fare delle escursioni giornaliere. Se decidete di rimanere in città, potete scegliere se recarvi Dean Village e Stockbridge, due quartieri molto caratteristici situati nella New Town, andare alla ricerca di alcuni dei punti panoramici più belli di Edimburgo oppure esplorare Holyrood Park ed i suoi dintorni. Edimburgo a agosto, relax a Holyrood Park

In alternativa, potete esplorare i dintorni di Edimburgo spostandovi coi mezzi pubblici (se siete fan di Outlander non dovete perdervi il castello a Aberdour ed una visita alle rovine del Linlithgow Palace e del castello di Blackness). Altrimenti vi sono agenzie che organizzano itinerari organizzati in minibus di uno o più giorni nelle zone più suggestive della Scozia: tra tutte quelle disponibili, quella più richiesta è l’escursione a Loch Ness e nelle Highlands, fatta anche in italiano.




La Military Tattoo

Una manifestazione contemporanea ai Festival di Edimburgo è la Military Tatto, la parata militare più suggestiva al mondo. Si svolge ogni sera, dal 4 al 26 agosto 2017, sulla spianata davanti al Castello. Non ci potrebbe essere un luogo migliore, dato che i giochi di luce si riflettono sulla fortezza per tutta la durata dello spettacolo fino al gran finale con i fuochi d’artificio.

Vengono coinvolti artisti non soltanto scozzesi ma provenienti da ogni angolo del mondo (Cina, Fiji, Nepal, Australia, Malta etc…) che tra musiche e danze fanno conoscere agli spettatori canti impiegati nell’ambito militare così come appartenenti alla tradizione generale. Uno spettacolo unico che culmina con il canto dell’amicizia, un momento particolare in cui ciascuno stringe la mano al proprio vicino per scambiarsi un abbraccio fraterno di pace.

I biglietti della Military Tattoo si possono acquistare sul posto ma, vista l’affluenza, conviene acquistarli in anticipo sul sito dedicato scegliendo poi se ritirarli presso le biglietterie indicate oppure ricevendoli per posta a casa. Io ho scelto quest’ultima opzione e mi sono arrivati tra aprile ed inizio maggio. I prezzi variano a seconda del settore scelto e della sua visuale. La Military Tattoo sulla spianata davanti al Castello di EdimburgoLa Military Tatto di EdimburgoProiezioni e giochi di luce sul Castello di Edimburgo durante la Military Tattoo

 

Organizzazione di un viaggio a Edimburgo in agosto

Luglio e specialmente agosto sono i due mesi di alta stagione in Scozia. Ciò purtroppo significa che i prezzi dei biglietti aerei e degli hotel a Edimburgo sono più cari, oltre al fatto che gli alloggi si riempiono più in fretta.

Per rispamiare un po’, il suggerimento è quello di prenotare con abbastanza anticipo, direi entro marzo oppure aprile al massimo. Le tariffe di hotel e B&B in centro città sono più elevate e, a meno che non vi accontentiate degli ostelli, potreste considerare di cercare qualcosa nei dintorni, ad esempio nel quartiere di Leith.

Per un paio di estati ho ovviato al problema pernottando a Pollock Halls, un residence universitario convenzionato con la mia scuola d’inglese e ubicato a sud della Royal Mile a pochi passi da Holyrood Park. Durante la stagione estiva, da giugno a fine agosto, è aperto al pubblico e le tariffe includono la colazione a buffet, se si vuole cenare invece si paga al momento.

Per quanto riguarda le attrazioni, i prezzi rimangono invariati ma ci saranno molti più visitatori con il rischio di stare in coda. Il problema è facilmente risolvibile comprando i biglietti direttamente da questo articolo tramite il Visit Britain Shop, ossia il negozio online dell’Ente del Turismo del Regno Unito. Ad esempio, potrete saltare la fila al Castello di Edimburgo passando per le casse dedicate dove perderete non più di 5 minuti, oppure avere l’entrata inclusa in luoghi come il castello, la nave Britannia ed il Palazzo di Holyrood grazie al pass turistico Royal Edinburgh.

attraction_200x350_Italian

(Visited 186 times, 1 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog affiliato con l’Ente del Turismo Britannico. Scoprite tutte le offerte qui sotto.

Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

loading...

I miei prossimi viaggi

15-22novembre ’17: Valencia e dintorni –> #checkinVLC

30 novembre-4 dicembre ’17: mercatini di Natale in Tirolo –> #checkinTirolo

12-18 gennaio ’18: Madrid e provincia –> #checkinMadrid

10-16 aprile ’18: Glasgow e Inverness –> #checkinScozia

 

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod

error: Content is protected !!