Itinerari e consigli per viaggi lenti

Foto delle Casas Colgadas e del ponte San Pablo di Cuenca

Cuenca (Castiglia-La Mancha), le 10 cose da vedere nel suo centro storico in uno o due giorni

Cuenca, capoluogo dell’omonima provincia della Castiglia-La Mancha e distante meno di 200 Km da Madrid, spicca per la perfetta armonia tra architettura urbana e natura.

Il centro storico si è sviluppato nel corso dei secoli occupando un colle roccioso ad oltre 1000 m di altezza situato tra le gole dei fiumi Júcar e Huécar e la gran parte dei suoi edifici si erge sui bordi dei pendii resi assai ripidi dai processi di erosione in corso da milioni di anni. Questa sua peculiarità, unita all’ottimo stato di conservazione di edifici e chiese erette tra i secoli XII-XVII, le è valsa il 6 dicembre 1996 il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO.

Osservando la Città Alta di Cuenca dal basso, dalla zona moderna, si nota chiaramente come la particolare conformazione del territorio abbia influenzato la costruzione dei palazzi, alti e stretti, e di conseguenza la vita dei residenti di ieri ma pure di oggi. Infatti, come mi è stato spiegato, le poche centinaia di persone che vi abitano devono salire/scendere praticamente ogni giorno verso la parte moderna per sbrigare le faccende quotidiane come ad esempio fare la spesa, andare dal medico, lavorare e così via.

Coloro che possono farlo in macchina devono convivere con la questione problematica dei parcheggi, non sufficienti per tutti; l’alternativa è l’autobus (corse ogni 30 minuti) oppure a piedi, affrontando ogni volta un dislivello equivalente a circa 300 scalini.

 

 

 

 

Cenni storici su Cuenca

I primi insediamenti umani risalgono addirittura al Paleolitico, più di 90.000 anni fa. Dopodiché, sono numerose le popolazioni che si sono succedute nel controllo strategico del territorio, compresi i Romani ai quali si deve il suo nome odierno (dal latino Conca) che significa “valle profonda tra i monti”.

L’occupazione musulmana è documentata già nel 784, quando la città passò sotto il controllo dell’Emirato di Valencia. Venne liberata dal Re di Castiglia Alfonso VIII nel 1177 ed in seguito alla Reconquista ottenne una serie di privilegi e riconoscimenti che le assicurarono un lungo periodo di sviluppo e benessere culminato con la costruzione della Cattedrale.

Nel corso della Guerra di Indipendenza (1808-1814) venne saccheggiata dai francesi. Fu bombardata cinque volte durante la Guerra Civile Spagnola ma il centro storico venne risparmiato.

 

 

 

Le 10 cose da vedere a Cuenca

La città castigliana è conosciuta specialmente per la Cattedrale e le Casas Colgadas e perciò i più optano per visitarla in giornata. La mia permanenza a Cuenca è stata superiore, complice pure l’escursione nel vicino Parco Naturale della Serranía, e così ho potuto approfondirne la conoscenza.

Da ciò deriva la lunghezza di questo articolo e la mia decisione di dedicare una pagina specifica per ognuna delle voci elencate qui sotto.

Eccovi dunque le 10 cose da vedere in uno o più giorni:

  1. Plaza Mayor (pag. 1/10);
  2. Cattedrale di Cuenca (pag. 2/10);
  3. Casas Colgadas (pag. 3/10);
  4. Puente de San Pablo (pag. 4/10);
  5. Barrio de San Martín Rascacielos (pag. 5/10);
  6. Plaza de la Merced (pag. 6/10);
  7. Plaza de Mangana (pag. 7/10)
  8. Iglesia de Santiago y San Pedro (pag. 8/10);
  9. Barrio del Castillo (pag. 9/10);
  10. Cuenca by night (pag. 10/10).

 

 

1) La Plaza Mayor

Se arrivate in autobus dalla stazione ferroviaria Fernando Zóbel, la visita comincia direttamente nel cuore della cittadella medievale.

La Plaza Mayor di Cuenca si distingue nettamente dalle sue simili che si trovano ad esempio a Madrid, Valladolid o Salamanca. Infatti, questa è in pendenza, ha una forma geometrica irregolare, non viene usata come mercato e mancano i portici. In realtà, almeno una parte di questi ci sarebbero ma sono stati inglobati nei palazzi eretti lungo calle Severo Catalina, nella parte inferiore della piazza.

Tra gli edifici più importanti qui presenti vi sono il Municipio di Cuenca, uno dei massimi esempi di architettura civile barocca e risalente alla fine del secolo XVIII, e soprattutto la Cattedrale.

Plaza Mayor e Municipio di Cuenca - Castiglia-La Mancha, Spagna centrale
Plaza Mayor – Città Alta di Cuenca, Spagna
(Visited 504 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali