Itinerari e consigli per viaggi lenti

Tour panoramico della Hohensazlburg: vista dalla torre Reckturm

Fortezza Hohensalzburg (Austria), cosa vedere nell’edificio simbolo di Salisburgo

La Hohensalzburg è una delle più grandi costruzioni medievali dell’Europa centrale e sovrasta la città austriaca dalla cima del colle di Mönschsberg, a 542 m di altezza.

Emblema del potere dei principi arcivescovi, oggi è l’attrazione più visitata di Salisburgo grazie anche alla funicolare che permette l’accesso rapido dal centro storico.

 

 

 

Cenni storici

L’edificio originale risale all’anno 1077, quando l’arcivescovo Gebhard decide di fare erigere una struttura a difesa della città dagli attacchi dei nemici. L’iniziativa ebbe successo visto che poi la fortezza di Salisburgo non è mai stata conquistata.

Il suo aspetto odierno lo si deve invece agli interventi effettuati intorno al 1500 per volontà dell’arcivescovo Leonhard von Keutschach. È così che il complesso “sacrifica” la sua funzione militare per diventare la residenza dei regnanti nonché il simbolo del loro potere raggiunto.

 

 

 

Cosa vedere nella fortezza di Salisburgo

L’antico complesso militare accoglie diversi musei, è sede di numerosi eventi e concerti ed inoltre offre una serie di scorci suggestivi sulla città e le Alpi bavaresi. Per questo motivo, la visita della Hohensalzburg può occupare una mezza giornata o pure di più. È possibile pranzare e cenare in loco.

Nelle prossime righe, oltre a raccontare il mio tour della fortezza di Salisburgo, condividerò una serie di informazioni pratiche su come raggiungerla a piedi, sugli orari di apertura, sui prezzi dei biglietti di ingresso e come visitarla gratis.

 

 

Tour panoramico, Reckturm e “Toro di Salisburgo”

La Hohensalzburg è senza dubbio il belvedere migliore sul centro storico salisburghese e difatti è stata una tappa d’obbligo nel corso del mio itinerario basato sui luoghi migliori da dove ammirare la città dall’alto. Esplorando la fortezza si incontrano diversi punti d’osservazione, il primo dei quali situato sul bastione da dove arriva/parte la funicolare.

Vista panoramica su Salisburgo e Alpi bavaresi dalla fortezza Hohensalzburg
Panorama sulle Alpi bavaresi dalla fortezza di Salisburgo

Percorrendo la stradina interna che costeggia il corpo centrale dell’antico complesso militare si arriva al magazzino del sale. L’edificio custodiva quello che, all’epoca dei principi arcivescovi, veniva considerato “oro bianco” e ricavato dai giacimenti attorno alla città.

Un altro punto di forza che ha garantito ricchezza e benessere a Salisburgo è la sua posizione geografica, all’incrocio di tre importanti vie commerciali romane che collegavano l’Italia con Polonia, Fiandre e Bulgaria.

Dal magazzino del sale si accede (a pagamento) alla galleria, con i ritratti degli arcivescovi che contribuirono alla costruzione della fortezza, per poi raggiungere la vecchia camera delle torture. Da qui si continua a salire sino ad uscire sulla Reckturm, una torre con piattaforma panoramica che offre una suggestiva vista a 360° sulla città.

Tour panoramico della Hohensazlburg: vista dalla torre Reckturm
Fortezza di Salisburgo vista dalla torre Reckturm

Seguendo poi il percorso lungo il cammino di ronda si arriva nei pressi della torre dove è posizionato il celebre “Toro di Salisburgo”. Questa espressione curiosa indica l’organo a canne gotico di inizio ‘500 che in origine serviva sia per annunciare l’apertura/chiusura delle porte d’accesso alla fortezza che come allarme antincendio.

Oggi vi vengono suonate arie classiche tre volte al giorno, in alternanza alle melodie prodotte dal carillon della torre della Residenza Nuova affacciata su Residenzplatz, appena a lato del Duomo.

 

 

Burghof e dintorni

Concluso il tour di questi ambienti si scende al Burghof, il cortile principale della Hohensalzburg dove si può ammirare nel suo centro un tiglio secolare.

Cosa vedere nella fortezza di Salisburgo: piazza Burghof
Burghof – Fortezza di Salisburgo (Austria)

Tra gli edifici che si affacciano sulla piazza spiccano la Georgskirche, chiesa tardo-gotica del 1501, i resti della cappella romanica realizzata nella prima metà del secolo XII, l’argano della funicolare del ‘500 che univa la fortezza con il convento di Nonnberg, infine il bastione Kuenburgbastei con vista sulla città vecchia di Salisburgo.

Bastione Kuenburgbastei, vista panoramica sul centro storico di Salisburgo
Bastione Kuenburgbastei, vista panoramica sul centro storico di Salisburgo

 

 

I musei della fortezza

Dalla piazza si accede agli spazi interni della Hohensalzburg che accolgono diversi musei tra loro collegati e le stanze dei principi.

Il Rainermuseum commemora il reggimento Rainer, intitolato all’arciduca Rainer Ferdinand, nipote dell’imperatore Francesco Giuseppe I, da sempre fedele all’impero austriaco tanto che fu impegnato già nel 1682 contro i turchi.

Le otto sale conservano armi, uniformi ed altri cimeli di guerra che testimoniano le imprese del reggimento. Particolare attenzione è rivolta alla Prima Guerra Mondiale, durante la quale morirono circa 5.000 soldati.

Musei da vedere nella fortezza di Salisburgo: il Rainermuseum
Visita del Rainermuseum – Fortezza di Salisburgo, Austria

Il Museo della fortezza (Burgmuseum), presente dal 1952 ma con successive opere di ampliamento, racconta la storia del luogo a partire dalla sua fondazione e la vita di chi vi ha abitato.

Si possono osservare monete romane, ceramiche, una collezione di armi ed armature, diversi strumenti di tortura, una cucina dell’epoca con tutti i suoi arredi e la cappella privata dell’arcivescovo Leonhard von Keutschach.

Visita del Burgmuseum, all'interno della fortezza Hohensalzburg
Cappella privata dell’arcivescovo Leonhard von Keutschach – Fortezza di Salisburgo

Le Stanze dei Principi sono tra gli ambienti di maggior valore della fortezza perché presentano gli arredi originali di inizio ‘500.

Da non perdere la Goldene Stube, una stanza d’oro rivestita di legno intagliato policromo e dorato che ospita una grande stufa in maiolica del 1501.

Cosa c'è da vedere nel castello di Salisburgo: stufa dorata "Goldene Stube"
Stufa dorata – Stanze dei principi nella fortezza di Salisburgo

Che dire poi della magnifica Goldene Saal, la sala dorata utilizzata come salone delle feste dove risalta lo splendido soffitto che richiama un “cielo stellato” sorretto da quattro colonne marmoree.

Oggi, nella stanza vi si svolgono i concerti “Best of Mozart” e, per chi vuole rendere l’esperienza ancora più unica, vi è pure la possibilità di cenare nella fortezza (tutte le informazioni sono riportate nella pagina dedicata).

Fortezza di Salisburgo, i luoghi della visita: Sala Dorata "Goldener Saal"
Sala Dorata “Goldener Saal” – Stanze dei principi, fortezza di Salisburgo

Il tour degli interni della Hohensalzburg si conclude con la visita del Museo delle marionette, dove viene raccontata la storia di Salisburgo attraverso la rappresentazione su diversi palcoscenici di alcuni degli eventi principali, compresi ovviamente i riferimenti alla vita di W.A Mozart.

 

 

 

Informazioni utili per organizzare la visita della fortezza di Salisburgo

Il simbolo della città è una delle attrazioni più conosciute dell’Austria e perciò il flusso di turisti è pressoché costante, 365 giorni all’anno. Per godervi meglio l’esperienza suggerisco, se possibile, di visitare la fortezza in settimana e di mattina, a ridosso dell’orario di apertura.

In loco vi sono due ristoranti ma non li ho provati perché ho preferito mangiare in uno dei vari locali storici del centro città. Parlo della mia esperienza gastronomica salisburghese in questo articolo.

 

 

Orari di apertura

La Hohensalzburg è aperta tutto l’anno, con orari che variano a seconda della stagione. Generalmente:

  • da gennaio ad aprile, dalle 9:30 alle 17;
  • da maggio a settembre, dalle 8:30 alle 20 (musei dalle 9 alle 19);
  • da ottobre a dicembre, dalle 9:30 alle 17;
  • 24 dicembre, dalle 9:30 alle 14.

 

A Pasqua e per il weekend dell’Avvento l’orario è 9:30-18. L’ultimo ingresso consentito è entro i 30 minuti prima della chiusura.

Informazioni utili per visitare la fortezza Hohensalzburg a Salisburgo
Tour panoramico della fortezza di Salisburgo

 

 

Come raggiungere la fortezza

Inaugurata nel 1892 e da allora sempre in funzione, la funicolare impiega 54 secondi per arrivare al bastione della Hohensalzburg, offrendo nel frattempo splendidi scorci dei tetti barocchi del centro storico salisburghese.

La Festungsbahn è operativa tutti i giorni, dalle 9 fino alle 20:30. Gli orari subiscono variazioni in concomitanza con gli eventi che si svolgono nella fortezza. Ad inizio novembre ed a gennaio (al termine delle festività natalizie), sono previste delle chiusure per permettere i regolari interventi di manutenzione.

La stazione della funivia in città si trova nella Festungsgasse, a circa 5 minuti a piedi dal Duomo attraversando la piazza Kapitelplatz. Chi intendesse invece fare un po’ di attività fisica, può salire a piedi alla fortezza di Salisburgo.

La maniera più rapida per farlo è proseguendo sulla Festungsgasse sino ad incrociare l’Hoher Weg che conduce all’ingresso. Per accorciare ulteriormente il percorso, superato l’edificio da cui parte la funicolare si prende la scalinata Michael-Haydn-Stiege che sbuca direttamente sull’Hoher Weg.

Un’altra via di accesso è dalla collina del Mönchsberg, imboccando il sentiero diretto al Richterhöhe – uno dei punti panoramici di Salisburgo da non perdere – e da lì seguendo le indicazioni per la Hohensalzburg.

Fortezza Hohensalzburg vista dal belvedere Richterhöhe, dal colle del Mönchsberg
Belvedere Richterhöhe (colle del Mönchsberg), vista panoramica della fortezza Hohensalzburg

 

 

Biglietti di ingresso

Ve ne sono di due tipi: All-Inclusive oppure Percorso a piedi.

Entrambi includono tutti i musei, il tour panoramico e le stanze dei principi. L’unica differenza è che il biglietto All-Inclusive dà diritto anche alla salita/discesa in funicolare mentre con quello percorso a piedi è compresa solamente la discesa.

I prezzi relativi al 2024 sono i seguenti:

  • All-Inclusive, 18€ per gli adulti e 6,80€ per i bambini dai 6 ai 14 anni;
  • Percorso a piedi, 13,60€ per gli adulti e 5,20€ per i bambini dai 6 ai 14 anni.

 

Per i biglietti comprati su internet è consentita la cancellazione gratuita fino alle 24 ore precedenti la visita.

I possessori della tessera turistica Salzburg Card possono accedere gratuitamente sia alla funicolare che a tutti i musei della fortezza. Per la salita e la discesa non occorre recarsi in biglietteria ma si passa direttamente dai tornelli elettronici.

In questo articolo parlo nel dettaglio della City card raccontando la mia esperienza con quella valida 48 ore.

 

Per tutti gli altri contenuti sulla città austriaca vi rimando alla categoria “Vacanza a Salisburgo”.

Cucina medievale nella fortezza di Salisburgo: suggerimenti su cosa vedere e come arrivare
Cucina medievale nel Burgmuseum della fortezza di Salisburgo
(Visited 41 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali