Select Page

Edimburgo, guida pratica sui mezzi pubblici, autobus turistici e collegamenti dall’aeroporto verso il centro città

Edimburgo, guida pratica sui mezzi pubblici, autobus turistici e collegamenti dall’aeroporto verso il centro città


Una domanda che viene posta abbastanza di frequente nel mio gruppo facebook dedicato alla Scozia così come nella fanpage Passione Scozia-#checkinScozia è “come funzionano i trasporti pubblici a Edimburgo?”.

La mia risposta è più o meno sempre la stessa, ossia che gli autobus offrono un servizio puntuale e comfortevole e sono operativi 24/24. A ciò aggiungo che, essendo una città piuttosto piccola e dove comunque la maggior parte delle attrazioni si trovano a poca distanza l’una dall’altra, alla fine i mezzi pubblici si utilizzano poche volte.

Piuttosto, è più facile che ne abbiate bisogno qualora decideste di alloggiare nei quartieri vicino al centro, ad esempio a Leith.

Un capitolo a parte lo meritano i bus turistici, che a Edimburgo propongono ben 3 percorsi diversi e coprono quindi tutte le aree di maggior interesse.

 

I mezzi pubblici di Edimburgo

L’autobus è sicuramente il tipo di trasporto più usato e diffuso per muoversi in città e nelle sue immediate vicinanze e sarà perciò l’argomento maggiormente trattato di questo articolo. Bisogna dire comunque che Edimburgo possiede due stazioni ferroviarie in centro ed altre “minori” ubicate nelle zone marginali del suo territorio. Da pochi anni inoltre è stata aperta una linea di tram che collega l’aeroporto alla New Town e ve ne parlerò tra poche righe.

 

Spostarsi in treno a Edimburgo

Detta così, la frase non avrebbe molto senso perché le due stazioni principali, Haymarket e Waverley, si trovano nella New Town a circa 15-20 minuti di distanza tra loro a piedi e pertanto sono in pochi a percorrere tale tratta.

Tuttavia, entrambe sono punti di partenza ideali per delle escursioni giornaliere (ad esempio ad Aberdour e South Queensferry), per raggiungere altre città quali Glasgow, Inverness, Dundee, Aberdeen oppure destinazioni inglesi come Manchester e Londra. In aggiunta a ciò, le fermate del tram e del bus navetta dall’aeroporto si trovano a pochi passi dai due edifici e quindi sono comode per chi pernotta in zona.

 

Viaggiare in tram tra aeroporto e città

È il nuovo collegamento attivato – non senza polemiche – nel 2014 tra l’aeroporto di Edimburgo e York Place, nella New Town, con fermate anche nel West End, in Princes Street e St Andrews Square (stazione degli autobus). Il viaggio dura 35 minuti circa, le corse iniziano alle 05:30 dalla città e dalle 06:18 dall’aerostazione. Il servizio non è operativo 24/24 ma le ultime corse vengono effettuate tra le 22:30-23:30 a seconda della direzione. Per quel che riguarda la frequenza, tra le 07:00 e le 19:00 vi è una corsa ogni 7’ mentre negli altri orari ogni 10 minuti.

Non l’ho mai utilizzato perché sinceramente non lo reputo conveniente rispetto ai bus. Il motivo principale è il prezzo più elevato (sì, sono ligure!):

  • tratta singola, £6 per adulto e £3 per bambino (5-15);
  • andata e ritorno, £8.50 per adulto e £4.50 per bambino.

Lo sfrutterei invece in caso alloggiassi in periferia, ad esempio nei pressi delle stazioni ferroviarie di Edinburgh Gateway ed Edinburgh Park – poiché in questo caso il costo della tratta è lo stesso dei bus urbani, ossia £1.70 per gli adulti e 80p per i bambini, mentre un biglietto a/r costa rispettivamente £3.20 e £1.60.

A proposito dei biglietti, questi vanno acquistati prima di salire a bordo e devono essere usati entro i 30 minuti successivi all’acquisto ed all’attivazione. Potete comprarli da casa, su cellulare tramite l’applicazione m-ticket, oppure presso le macchinette automatiche presenti ad ogni fermata.

Se optate per l’ultima opzione, sappiate che le macchinette accettano la maggior parte delle carte di debito/credito (con una spesa minima di £3) e le monete da 5p, 10p, 20p, 50p, £1 e £2. Non viene dato resto (una piaga che colpisce anche gli autobus urbani…). Oltre ai biglietti già citati sopra, ne esistono di altre tipologie:

  • giornaliero (zona città), £4 per adulto e £2 per bambino (5-15 anni);
  • giornaliero (incluso l’aeroporto), £9 per adulto e £4.50 per bambino;
  • giornaliero per famiglie con un massimo 2 adulti e 3 bambini, £8.50

Per maggiori informazioni sui biglietti disponibili e per acquistarli online vi rimando al sito internet di Edinburgh Trams.

 

Spostarsi a Edimburgo in autobus

Oltre ai tram, la compagnia Lothian Buses gestisce la fitta rete di autobus urbani operativa 24/24. Questa si suddivide in:

  • linee da/verso l’aeroporto;
  • città;
  • servizio notturno;
  • dintorni di Edimburgo (area dei Lothian).

Un elemento che accomuna tutti gli autobus – ad eccezione dell’Airlink – è il fatto che se si paga a bordo bisogna dare l’importo corretto visto che l’autista non può dare resto. È una prassi che non ho mai apprezzato particolarmente ma che viene seguita per garantire la puntualità del servizio.

Novità di luglio 2019: è stato introdotto un nuovo sistema tariffario – simile a quello della Oyster Card di Londra – valido per chi desidera pagare il biglietto con carta di credito contactless. Difatti, se si prende l’autobus 3 o più volte al giorno, viene applicata in automatico la tariffa più conveniente e quindi non è più necessario pensare in anticipo a quale abbonamento sia necessario fare.

 

Gli autobus Airlink e Skylink tra aeroporto e centro città

In molti casi il “biglietto da visita” di una città è rappresentato dal collegamento esistente tra il centro e l’aeroporto. Ed anche in questo caso Edimburgo si difende molto bene, offrendo un servizio economico, puntuale e comfortevole che continua ad essere sviluppato e migliorato nel corso degli anni.

Ciò l’ho notato in prima persona dato che, in occasione della mia prima volta in terra scozzese nel 2013, vi era soltanto una linea verso il centro. Oggi invece ve ne sono altre due ed una terza inaugurata nel luglio 2019.

Il costo dei biglietti è il medesimo per tutte:

  • singolo, £4.50 per adulti e £2.00 per bambini (5-15 anni);
  • ritorno in data aperta, £7.50 per adulti e £3.00 per bambini;
  • giornaliero (valido su tutte le linee urbane e tram), £9.00 per adulti e £4.50 per bambini.

I titoli di viaggio possono essere acquistati online, tramite l’app m-tickets oppure a bordo dando l’importo giusto o con le carte contactless.

Partiamo dall’Airlink 100, la tratta “storica” e più utilizzata dato che raggiunge il centro città in circa 30 minuti. Parte dalla pensilina D davanti all’ingresso dei Domestical Arrivals ed arriva al Waverley Bridge, dinnanzi alla stazione ferroviaria omonima.

Non sto qui a dilungarmi troppo poiché gli ho dedicato un articolo specifico tramite il quale potete comprare i biglietti da casa in modo che, una volta sul posto, non vi rimane che scambiarli al chiosco situato alla fermata dell’aeroporto oppure semplicemente consegnarli all’autista in caso partiate dalla città.

Collegamenti tra aeroporto di Edimburgo e centro città | Check-in Blog di Stefano Bagnasco

Vi parlo invece delle altre linee che raggiungono aree differenti di Edimburgo, in questi casi i tempi di percorrenza si allungano un po’ ed il servizio non è attivo 24/24.

Cominciamo dallo Skylink 200, diretto all’Ocean Terminal di Leith passando per la zona nord di Edimburgo. Gli autobus partono dalla pensilina B (davanti al Terminal dell’aeroporto) dalle 04:55 fino a mezzanotte, dalla città invece dalle 04:10 fino alle 23:15.

A bordo, caratteristica comune a tutti i Skylink, sono presenti diversi comfort:

  • area di deposito bagagli;
  • WiFi gratuito;
  • prese usb;
  • informazioni sulle fermate che verranno effettuate.

Lo Skylink 300 collega l’aeroporto (pensilina F) con Cameron Toll transitando per l’area ovest di Edimburgo. Per quanto riguarda gli orari:

  • prima partenza dall’aeroporto alle 05:50;
  • ultima corsa alle 23:10;
  • prima partenza da Cameron Toll alle 04:52;
  • ultima corsa alle 22:11.

Infine, lo Skylink 400 – introdotto il 29 luglio – unisce l’aeroporto (pensilina B) con Fort Kinnaird attraversando la zona meridionale della capitale scozzese:

  • prima corsa dall’aeroporto alle 05:40;
  • ultimo collegamento alle 21:35;
  • prima partenza da Fort Kinnaird alle 05:23;
  • ultimo collegamento alle 20:20.

Di seguito riporto i link utili mediante i quali potete consultare gli orari completi, le fermate ed i prezzi dei vari autobus da/per l’aeroporto:

 

Gli autobus in città e notturni

Come anticipato all’inizio dell’articolo, date le dimensioni piuttosto ridotte della zona turistica, gli autobus urbani possono servire eventualmente per spostarvi dal vostro alloggio – se situato in zona “periferiche” come Leith – verso il centro.

Detto ciò, vi sono oltre 50 linee che coprono tutte le aree della capitale scozzese garantendo quindi un ottimo servizio. La nota dolente (se così si può dire) riguarda il fatto che, se si paga a bordo in contanti, bisognare fornire l’importo corretto poiché l’autista non può dare di resto.

Detto ciò, utilizzare gli autobus a Edimburgo è molto semplice perché ad ogni pensilina trovate il numero identificativo della linea che ferma lì, la frequenza, il costo dei biglietti e, almeno in centro città, le istruzioni per il pagamento disponibili anche in italiano. Le fermate sono a prenotazione, ossia se intendete salire dovete fare un cenno con la mano molto simile a quello dell’autostop. Se non fate così – e non c’è nessun altro attorno a voi – l’autobus continua la sua corsa senza fermarsi.

Una volta a bordo dite all’autista il tipo di biglietto desiderato e quindi inserite le monete nel box apposito situato nei pressi della macchinetta che emette lo scontrino. Parlando di tariffe, ecco quelle principali (aggiornate al momento della pubblicazione di questo articolo):

  • biglietto singolo, £1.70 per adulto e 80p per bambino;
  • giornaliero, £4.00 per adulto e £2.00 per bambino;
  • giornaliero per famiglia con 2 adulti e massimo 3 figli, £8.50;
  • giornaliero che include tutti i trasporti pubblici (anche il tram), £9.00 per adulto e £4.50 per bambino;
  • giornaliero (dalle 18:30 alle 04:30 del mattino), £3.50 per adulto.

Al momento della discesa (avete la precedenza rispetto a chi deve salire) è buona norma salutare e ringraziare l’autista.

Gli autobus notturni sono identificati dalla lettera “N” e sono in servizio da mezzanotte fino alle 4 del mattino. In questo caso, dato che il biglietto singolo costa £3, risulta più conveniente il Day&Night Ticket – £3.50 – valido dalle 18 fino alle 04:30.

Una precisazione è d’obbligo. La validità dei titoli di viaggio non è temporale bensì a tratta. Ciò significa che se per arrivare da un punto all’altro della città serve fare un cambio dovete dunque comprare due “singoli” spendendo quindi £3.40 (adulto) e £1.60 (bambino).

Sulla convenienza del biglietto sta a voi calcolare i viaggi che intendete fare, ad esempio il giornaliero è consigliato se dovete prendere almeno 3 autobus.

 

Gli altri autobus che servono le località circostanti

La stessa compagnia collega Edimburgo con le cittadine circostanti con due servizi dedicati. La Lothian Country arriva a Queensferry e nella zona del West Lothian. In questo caso i prezzi si calcolano in base al numero di zone attraversate da/verso il centro città. La linea che potrebbe interessarvi è la n. 43 che arriva a South Queensferry dove partono le escursioni per Inchcolm Island.

Gli East Coast Buses sono diretti invece verso l’East Lothian. Anche qui le tariffe variano a seconda delle zone di viaggio e, tra le linee che potrebbero essere utili, segnalo la 124 che arriva a North Berwick passando per la spiaggia di Portobello a Edimburgo.

In ogni caso, vi suggerisco di dare un’occhiata al sito di Traveline Scotland, nel quale potete controllare in tempo reale tutti i mezzi di trasporto presenti attorno a voi assieme ai rispettivi orari e prezzi. A tal proposito è disponibile pure l’app da scaricare su smartphone.

 

Esplorare Edimburgo con i bus turistici

Come nelle altre destinazioni turistiche, anche a Edimburgo sono presenti i bus hop-on hop-off la cui utilità è quella di consentire di farsi un’idea della città stando comodamente seduti sui tipici mezzi rossi a due piani.

L’itinerario si snoda nei luoghi emblematici della città vecchia e le fermate si trovano nelle vicinanze delle sue attrazioni, ad esempio in Grassmarket, Lawnmarket e Holyrood. Il giro completo dura 60-90 minuti circa.

È possibile acquistare tramite questa pagina il biglietto valido 24 ore (disponibile a prezzo speciale anche per le famiglie) che permette quindi viaggi e sali-scendi illimitati nell’arco dell’intera giornata. Il tour parte e si conclude sul Waverley Bridge (a poca distanza da dove ferma l’Airlink 100 da/per l’aeroporto). Incluso nel prezzo vi è l’audioguida in italiano.

Ma non finisce qui…

Infatti, oltre al classico “Hop-on Hop-off”, a Edimburgo vi sono altri due bus turistici che seguono itinerari specifici anche nella New Town e quindi rendono l’esperienza davvero completa.

Tutti e tre partono ed arrivano sul Waverley Bridge, vicino a Princes Street, ed il biglietto cumulativo consente di spostarsi da un mezzo all’altro senza alcun limite.

L’Edinburgh Tour (audioguida in inglese) – riconoscibile per la carrozzeria giallo-verde – gira sia nella Old Town che nella New Town e quindi “copre” tutto il centro. Il Majestic Tour (giallo-blu e con audioguida in italiano) si dedica esclusivamente alla New Town ed arriva fino all’Ocean Terminal dove si trova ormeggiato il Royal Yacht Britannia.

I 3 bus turistici per esplorare Edimburgo: info ed acquisto dei biglietti online

Ad un prezzo vantaggioso si può comprare su internet un pass valido 48 ore e che consente viaggi illimitati su tutti e 3 gli autobus turistici.

Ne approfitto per segnalarvi che è altresì possibile acquistare il Royal Edinburgh Pass, una tessera turistica valida sempre 2 giorni e che, oltre ai bus turistici, comprende l’accesso alle 3 attrazioni Reali della capitale scozzese: castello (ingresso prioritario salta fila), palazzo di Holyrood e Royal Yacht Britannia). Ne parlo approfonditamente in questo articolo del blog.

 

(Visited 555 times, 1 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

10-22 ottobre: Catalunya e Aragón –> #checkinCostaBrava e #checkinSaragozza

24 nov – 5 dic: Stirling, Loch Katrine, Falkirk e Edimburgo –> #checkinScozia

gennaio ’20: León e Ponferrada –> #checkinCyL

aprile ’20: Aberdeenshire –> #checkinScozia

 

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod
error: Content is protected !!