Come organizzare un viaggio a Firenze - Vacanze in Italia

Viaggio a Firenze (Italia centrale), informazioni pratiche su come arrivare e come muoversi in città

Firenze, capoluogo della Toscana, sorge in una posizione favorevole per quel che riguarda i collegamenti tra il nord, centro e sud Italia. Per questo motivo non avrete alcun problema per arrivarvi, sia che voi viaggiate in auto, treno, bus oppure in aereo.

Oltre a parlarvi di ciò, nell’articolo fornisco pure una serie di suggerimenti su come esplorare la città, anticipandovi comunque che secondo me il “modo migliore” è a piedi.

 

Come raggiungere Firenze dal resto d’Italia

Il capoluogo toscano è collegato molto bene alle principali città italiane sia via terra che per via aerea. Inoltre, grazie all’ampia scelta disponibile, è facile trovare tariffe concorrenziali che consentano quindi degli spostamenti low cost, soprattutto in bassa stagione oppure prenotando in anticipo.

 

In auto

Firenze è un nodo chiave della rete stradale nazionale:

  • A1 (Autostrada del Sole Milano-Napoli);
  • A11 (Firenze-Mare), diretta verso il litorale tirrenico con uscite a Prato, Pistoia, Lucca, Pisa oltre all’allacciamento con la bretella A11/A12 verso Genova;
  • SGC Firenze-Pisa-Livorno.

Detto ciò, considerate però che l’auto non è il mezzo migliore per girare Firenze. Infatti, gran parte del centro storico è pedonale o comunque ZTL. Potete accedervi unicamente se pernottate in un hotel situato all’interno dell’area, parcheggiando l’auto negli spazi consentiti. L’alternativa più valida è ricorrere ai parcheggi collocati ai limiti delle zone ZTL oppure negli “scambiatori”, situati cioè vicino alle fermate dei mezzi pubblici diretti in centro.

Maggiori informazioni sono reperibili in questa pagina.

Come organizzare un viaggio a Firenze - Vacanze in Italia
Panorama del centro storico di Firenze

 

In treno

La città si trova sull’asse ferroviario principale Milano-Roma e quindi vi transitano numerosi collegamenti quotidiani tra nord e sud del paese. Firenze ha 3 stazioni ferroviarie.

Santa Maria Novella è la principale ed è ubicata in centro. Vi transitano i treni regionali, gli alta velocità di Italo e le Frecce di Trenitalia. I tempi medi di percorrenza sono 40’ per Bologna, 1h40 per Milano ed 1h30 per Roma. Dato che la cito spesso nei vari articoli dedicati a Firenze, spesso la troverete indicata con l’abbreviazione SMN.

Le altre due, destinate soprattutto al traffico regionale, sono quelle di Rifredi (zona nord-ovest della città) e Campo di Marte (sud-est).

 

In autobus

La compagnia low cost Flixbus collega il capoluogo toscano con moltissime altre città italiane ed europee, con tratte dirette oppure con un cambio. La mappa delle destinazioni è consultabile qui.

Sono tre le stazioni di partenza/arrivo a Firenze:

  • Piazzale Montelungo (viale Filippo Strozzi), è la più vicina al centro storico;
  • Guidoni Tram T2 (viale XI agosto), al “Check point dei bus turistici” vicino all’aeroporto e tram linea 2 per la stazione di S. Maria Novella;
  • Parcheggio Villa Costanza T1 (via della Costituzione) poi tram linea 1 per la stazione di Santa Maria Novella.
Guida al trasporto pubblico urbano di Firenze (Italia centrale)
Tramvia T1

 

In aereo 

L’aeroporto di Firenze-Peretola, intitolato al celebre navigatore fiorentino Amerigo Vespucci, sorge a 4 Km a nord-ovest del centro. Vi operano principalmente le compagnie di bandiera (Alitalia, Klm, Iberia, Air France, Lufthansa, British Airways…) e Vueling.

Per arrivare a Santa Maria Novella coi mezzi pubblici vi sono un paio di possibilità:

  • linea 2 del Tramvia, il trasferimento dura una ventina di minuti, la frequenza delle corse è tra 4’-10’ a seconda della fascia oraria ed il biglietto costa 1,50€ (da acquistare presso le macchinette automatiche e poi va obliterato a bordo);
  • l’autobus VolaInBus”, con una corsa ogni mezz’ora e stesso tempo di percorrenza per arrivare a SMN.

Inoltre, dall’aeroporto sono attivi anche dei collegamenti per Prato e Pisa.

Ovviamente non mancano i taxi, con un costo che si aggira tra 26-30€ comprendendo i supplementi e le tariffe applicate a seconda dell’orario della corsa. Il trasferimento da/per il centro si aggira intorno ai 15 minuti.

Per qualsiasi informazione ulteriore relativa allo scalo cittadino suggerisco di controllare il relativo sito internet. 

Le compagnie low cost volano invece all’aeroporto di Pisa Galileo Galileidistante 80 Km circa da Firenze – e quindi in molti casi risulta essere l’opzione migliore per chi è diretto al capoluogo toscano. In questo caso, i turisti hanno due alternative.

Il collegamento più diretto verso Firenze è l’autobus con destinazione la fermata Guidoni – Linea T2, da dove poi si raggiunge il centro in pochi minuti grazie alla tramvia. Il trasferimento tra le due città dura un’ora circa, i biglietti vanno acquistati all’ufficio “Informazioni voli” collocato al Terminal Arrivi. Nella fascia notturna, ossia dalle 22 alle 6, le corse arrivano/partono direttamente dalla piazza antistante la stazione di S. Maria Novella.

Per orari, tariffe ed altre informazioni aggiuntive suggerisco di consultare il sito internet di Coronna Tour, la società che copre la tratta Pisa-Firenze.

L’altra possibilità prevede invece il trasferimento dall’aeroporto di Pisa alla stazione centrale e da lì prendere un treno regionale per Firenze (un’ora circa di viaggio). L’aerostazione dista un paio di chilometri dal centro città ed i passeggeri possono usufruire del PisaMover, trattasi di un nuovo servizio completamente automatizzato che impiega soltanto 5 minuti per arrivare a Pisa Centrale.

Maggiori dettagli sono disponibili qui.

 

Come muoversi a Firenze

Come anticipato all’inizio dell’articolo, la maniera migliore per visitare Firenze è a piedi. Difatti, il centro storico è piccolino e quindi è perfetto per una splendida camminata tra i suoi luoghi d’arte, piazze, vicoli ed angoli più nascosti. In questo articolo ne parlo dettagliatamente. Al contrario, l’auto è vivamente sconsigliata per la questione ZTL così come per la scarsità di parcheggi.

 

Tour guidato a piedi del centro storico

È sicuramente un ottimo modo per iniziare la visita della città, impararne la storia ed i monumenti più importanti. L’attività dura 90 minuti, un tempo sufficiente per fare un giro nel centro storico prendendo così “le misure” di Firenze e farsi un’idea dei luoghi dove tornare per apprezzarli con maggiore tranquillità.

L’itinerario conduce alla scoperta delle attrazioni principali di Firenze e famose in tutto il mondo. Si parte dalle sue origini romane per poi vedere alcuni dei luoghi di culto più celebri quali ad esempio la Cattedrale di S. Maria del Fiore ed il Battistero di S. Giovanni. Passando dalla casa di Dante si arriva al Ponte Vecchio e da lì ci si dirige verso il cortile della Galleria degli Uffizi e quindi in Piazza della Signoria, dominata da Palazzo Vecchio e dalla Loggia dei Lanzi.

Dato il tempo a disposizione, il tour non prevede alcuna visita all’interno di musei e chiese. In caso il gruppo abbia più di 15 partecipanti vengono forniti gli auricolari.

Per maggiori informazioni e per prenotazioni da casa vi rimando a questa pagina. Segnalo la cancellazione gratuita se effettuata fino alle 24 ore precedenti, non serve alcuna stampa ma è sufficiente mostrare l’acquisto sul proprio cellulare.

Visitare il centro storico di Firenze con un tour guidato - Piazza della Signoria
Scorcio di Piazza della Signoria e la Loggia dei Lanzi

 

In autobus, compreso quello turistico panoramico (hop-on hop-off)

Il trasporto pubblico consente rapidi spostamenti all’interno dell’area metropolitana di Firenze. Oltre al tramvia di cui ho già parlato in precedenza, le linee di autobus che possono essere utili ai turisti sono:

  • n. 7, largo Alinari (vicino a SMN)-San Domenico-Fiesole;
  • 12, Rotonda barbetti (SMN)-Piazzale Michelangelo-Via Cavour;
  • 14/A, largo Alinari-Piazza San Marco-Viale Generale della Chiesa (“Firenze Camping in town”-Campeggio per camper e roulotte);
  • 25/A, via la Pira (Piazza San Marco)-Piazza Libertà-Pratolino (Parco Mediceo);
  • 37, Piazza SMN-Porta Romana-Bottai (“Campeggio Internazionale”);
  • C1, C2, C3 e C4, sono piccoli autobus (alcuni elettrici) che transitano per il centro storico e le zone pedonali.

Il biglietto singolo costa 1,50€ e va convalidato a bordo ed ha una validità di 90’. In questo arco di tempo lo stesso titolo di viaggio può essere usato anche per autobus e tram in coincidenza.

Per maggiori informazioni sulle linee, frequenze e costi vi rimando al sito internet della compagnia ATAF.

Anche a Firenze non può mancare il bus turistico hop-on hop-off, utilizzato da coloro che hanno poco tempo o che, più semplicemente, desiderano godersi la città muovendosi da un punto all’altro del suo territorio senza alcun limite.

Infatti, questo autobus a 2 piani compie un percorso panoramico costeggiando il centro storico e permettendo così ai passeggeri di salire e scendere vicino ai musei ed ai luoghi di interesse più importanti. Nel capoluogo toscano sono a disposizione 2 itinerari:

  • quello A (durata complessiva di un’ora) passa per il centro con capolinea nei pressi di SMN;
  • il B (2 ore) arriva fino a Fiesole, suggestiva cittadina etrusca adagiata sui colli a 6 Km di distanza da Firenze.

I biglietti hanno validità di 24-48-72 ore, consentono viaggi illimitati e salita/discesa da ogni fermata prevista dai due percorsi. Una volta a bordo viene fornita un’audioguida multilingue ed è a disposizione il WiFi gratuito.

È possibile l’acquisto online, con rimborso totale garantito in caso di cancellazione fatta prima delle 24 ore precedenti l’inizio dell’attività. Per questo e per altre informazioni su costi, orari e fermate vi rimando alla pagina dedicata.

(Visited 13 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali