Itinerari e consigli per viaggi lenti

Itinerario turistico di 3 giorni in Scozia: Edimburgo e dintorni

Edimburgo, itinerario turistico per visitare la capitale della Scozia ed i suoi dintorni

2° giorno

Si dedica la giornata alla visita di alcune zone della capitale scozzese, ognuna con le proprie caratteristiche ed un fascino tutto da scoprire.

 

 

 

Dean Village

Questo villaggio sorge a ovest della New Town, a 15 minuti circa a piedi da Princes Street. Dean Village, seppur integrato nella città, ha saputo preservare la propria identità e difatti, passeggiando per le sue vie, sembra di trovarsi da tutt’altra parte. Per la tranquillità che contraddistingue la zona, ti consiglio di venirci se sei in città ad agosto durante il Fringe Festival… trascorrerai un po’ di tempo in totale relax, lontano dal caos del Royal Mile e delle vie circostanti.

Da non perdere il Dean Cemetery, uno dei classici cimiteri scozzesi dove è piacevole sostare (difatti vi sono le panchine) ed il Water of Leith, la passeggiata che costeggia il fiume e che conduce all’Ocean Terminal dove si trova ormeggiato l’ex Panfilo Reale Royal Yacht Britannia.

Per saperne di più su Dean Village puoi leggere questo articolo: https://checkinblog.it/dean-village-e-stockbridge-edimburgo/.

 

 

 

Holyrood Park

Uno degli angoli più suggestivi di Edimburgo, Holyrood Park consente di fare delle passeggiate circondati da laghetti, colline e falesie pur rimanendo in centro.

Alle spalle del Palazzo di Holyrood partono una serie di sentieri – di varia difficoltà ma comunque mai troppo elevata – che conducono a diversi punti panorami. Te ne segnalo due in particolare:

  • le falesie di Salisbury Crags, i prodotti dell’antica attività vulcanica dell’area;
  • l’Arthur’s Seat, che coi suoi 251 m d’altezza è il punto più alto del gruppo collinare, anch’esso di origine vulcanica.

 

Oltrepassata la collina si trova Duddingston, un piccolo villaggio oggi inglobato nel parco di Edimburgo. Il laghetto con la chiesetta sullo sfondo è l’ambiente ideale per un pic-nic lontano dal traffico della città.

Per saperne di più: https://checkinblog.it/holyrood-park-duddingston-edimburgo/.

Consiglio: la vista di Edimburgo che si ha dalle Salisbury Crags e dall’Arthur’s Seat è sempre mozzafiato. Tuttavia, i momenti più suggestivi sono all’alba ed al tramonto… provare per credere 😉

 

 

 

Portobello

Situato a est rispetto al centro città, Portobello è un sobborgo che soltanto recentemente è stato inglobato a Edimburgo. In questa maniera, anche la capitale scozzese può vantare la sua spiaggia, affacciata sul Firth of Forth e con vista della costa del Fife. Sul lungomare non mancano i locali dove prendere il tipico fish and chips d’asporto.

Vi sono diverse linee d’autobus che collegano Portobello con Edimburgo. Il biglietto si fa a bordo e ricordati di avere con te l’importo esatto – £1,70 il biglietto singolo – perché non viene dato di resto.

Portobello beach a Edimburgo (Scozia)
Spiaggia di Portobello

 

 

Grassmarket

Durante l’anno universitario Grassmarket è il punto di ritrovo degli studenti che si “disperdono” tra i pub affacciati sulla piazza e quelli nelle vie limitrofe. Se vieni qua per l’ora di cena, troverai anche diversi ristoranti con cucina internazionale.

Da qui, e dalla vicina The Vennel puoi godere di una vista privilegiata del Castello di Edimburgo. Lo sapevi che nel corso del XVIII° secolo in Grassmarket vi venivano eseguite le condanne a morte e qui vi vivevano alcuni dei peggiori criminali della storia della città?

Per saperne di più su queste vicende e sulla Old Town: https://checkinblog.it/old-town-edimburgo-scozia/.

Scopri l’itinerario del 1° giorno | Scopri l’itinerario del 3° giorno

(Visited 37.786 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali