Select Page

Viaggiare con gli autobus Flixbus: come funziona, le tratte dall’Italia, contatti e la mia recensione

Viaggiare con gli autobus Flixbus: come funziona, le tratte dall’Italia, contatti e la mia recensione


Sono passati non molti anni dall’arrivo di Flixbus in Italia eppure la sua comparsa ha rivoluzionato il nostro modo di muoverci consentendo di viaggiare low cost in autobus in tutta Europa. In poco tempo ci siamo abituati così a vedere passare sempre più quei mezzi dal color verde scintillante immaginandone la provenienza e soprattutto la destinazione, facendoci venir voglia di prenotare subito un viaggio contando sull’accessibilità dei prezzi.

Io stesso ho avuto la possibilità di salirvi a bordo diverse volte e così ho deciso di scrivere questo articolo nel quale racconto la mia esperienza dandoti inoltre qualche informazione pratica per organizzare il viaggio al meglio.

 

Flixbus: cos’è e come funziona

La start-up fondata a Monaco di Baviera ha iniziato a espandersi fuori dalla Germania a partire dal 2015, aprendo tratte nazionali ed internazionali in paesi quali Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Austria, Paesi Bassi, Croazia e così via. Grazie alla collaborazione delle più importanti compagnie di autobus private di diversi paesi europei, Flixbus ha trasportato oltre 100 milioni di persone con più di 300.000 collegamenti giornalieri verso 2.000 destinazioni (in continuo aumento) in 28 nazioni.

Il successo dell’azienda è dovuto anche al processo di prenotazione molto semplice, che porta via solo pochi minuti. I biglietti sono acquistabili infatti:

  • sul sito internet;
  • tramite l’app ufficiale;
  • in uno dei punti vendita;
  • direttamente dall’autista, in questo caso però si paga la tariffa standard.

Durante l’acquisto online i posti a sedere sono “bloccati” per 30 minuti, in modo da concludere il pagamento in tutta tranquillità tramite carta di credito oppure paypal.

Informazioni pratiche su Flixbus | Check-in Blog di Stefano Bagnasco

 

Prenotare un viaggio con Flixbus: cosa è incluso, modifica ed annullamento della prenotazione

Ti illustro adesso i vari passaggi necessari per comprare il tuo biglietto sulla pagina web di Flixbus. Come detto poche righe sopra, si tratta di un’operazione veloce e chiara:

  1. selezionare le città di partenza ed arrivo (oppure la fermata desiderata in caso vi siano più opzioni disponibili per la medesima destinazione), le date di viaggio ed il numero di passeggeri;
  2. scegliere quindi gli orari di viaggio e cliccare sull’icona verde “Prenota 1 posto”;
  3. da questo momento si hanno 30 minuti a disposizione per ultimare la prenotazione;
  4. nella schermata successiva vanno inseriti il nome e cognome del passeggero ed il numero di cellulare con il quale può venire contattato per eventuali ritardi e/o cambi di itinerario;
  5. per una modica cifra si possono aggiungere alcuni extra come l’assicurazione, un altro bagaglio (2€ durante la prenotazione e 4€ successivamente all’acquisto) oppure prenotare un posto a sedere specifico;
  6. inserire il proprio indirizzo di posta elettronica per ricevere il biglietto e scegliere quindi la modalità di pagamento desiderata.

Entro pochi minuti riceverai l’email con la conferma della prenotazione e due pdf, uno con l’etichetta per il bagaglio da stivare, l’altro con il biglietto. Se non vuoi stamparlo puoi mostrarlo al conducente tramite l’app di Flixbus (è il codice qr a far fede).

Ogni persona ha diritto a portare con sé gratuitamente:

  • 1 bagaglio a mano di dimensioni 42x30x18 cm e peso massimo di 7 Kg;
  • 1 bagaglio da stiva con misure 80x50x30 e 20 Kg.

Ricordati di avere con te un documento d’identità valido (soprattutto per viaggi all’estero) e di presentarti alla fermata con un quarto d’ora anticipo.

Si possono apportare modifiche alla prenotazione fino a 15 minuti prima della partenza pagando una commissione di massimo 5€ a persona.

Se invece hai necessità di cancellare il viaggio puoi farlo fino al quarto d’ora antecedente la partenza e riceverai un buono di rimborso valido 1 anno il cui valore dipende dal prezzo del biglietto e dalla commissione di cancellazione applicata.

È altresì possibile cambiare i dati del passeggero, gratuitamente nel caso del numero di cellulare, mentre per il nome e cognome va pagata l’eventuale differenza del prezzo attuale rispetto a quello della prenotazione.

È comodo viaggiare con Flixbus?

 

Destinazioni in Italia e come contattare Flixbus

L’Italia è uno dei paesi in cui l’azienda è più presente, collegando infatti ben 330 destinazioni, inclusi gli aeroporti di Milano, Venezia e Roma.

Non sto qui ad elencarle tutte ma mi limito a qualche esempio:

  • Agrigento, Alessandria, Ancona, Aosta, Ascoli Piceno ed Assisi;
  • Bari, Belluno, Benevento, Bergamo, Bologna, Bolzano e Brescia;
  • Caltanissetta, Campobasso, Caserta, Catania, Cattolica e Chatillon;
  • Dobbiaco;
  • Empoli ed Enna;
  • Ferrara, Firenze, Foggia e Frosinone;
  • Gallipoli, Gardaland, Genova, Gravina e Grottammare;
  • Imperia, Isernia ed Ivrea;
  • Jesolo;
  • L’Aquila, Lamezia Terme, Latina, Lecce, Levico Terme e Lucca;
  • Madonna di Campiglio, Marsala, Matera, Merano, Milano, Modena e Monopoli;
  • Napoli e Novara;
  • Orvieto ed Ostuni;
  • Padova, Palermo, Parma, Perugia, Pisa e Pompei;
  • Reggio Calabria, Rimini, Roma e Rovereto;
  • Salerno, Sanremo, Serravalle Scrivia (Outlet), Siracusa e Sorrento;
  • Taormina, Taranto, Terni, Torino, Trapani e Trento;
  • Udine ed Urbino;
  • Venezia, Verona, Viareggio, Vibo Valentia e Vipiteno.

Se avete bisogno di contattare Flixbus potete chiamare l’assistenza clienti allo 02 94759208, mandare un messaggio privato tramite il profilo Facebook oppure consultare la sezione “Servizio Clienti” sul sito internet.

 

Girare l’Europa con il pass InterFlix

È il biglietto unico che Flixbus ha pensato se desideri visitare 5 città in Europa spendendo al massimo 99€.

Entro le 48 ore successive all’acquisto si ricevono via email 5 codici promozionali da usare per prenotare altrettante tratte. Queste devono essere sempre diverse e dirette, ossia non prevedere alcun cambio.

Il pass è valido per 3 mesi ed il biglietto non è cedibile. Per tutti i dettagli e per comprarlo ti rimando alla pagina dedicata.

 

La recensione della mia esperienza con Flixbus

A causa dei viaggi che mi portano spesso in Spagna e Scozia, ho avuto modo di utilizzare Flixbus soltanto per un paio di volte e sempre in Italia, nello specifico per le tratte Milano-Bologna e Genova-Perugia.

Poi, in occasione del weekend lungo trascorso alla scoperta di Zurigo e nella zona al confine tra Svizzera e Germania, sono tornato a viaggiare con gli “autobus verdi” poiché era la soluzione decisamente più economica e comoda. Infatti sono partito dall’Outlet di Serravalle Scrivia (a 5 minuti da casa) ed arrivato a Zurigo con cambio alla stazione di Milano Lampugnano pagando in totale 53€.

Ci tengo a precisare che la breve vacanza è stata una decisione last minute e pertanto reputo il prezzo ancora più conveniente visto che ho comprato i biglietti soltanto 3 giorni prima della partenza (in treno avrei pagato quasi il triplo, in aereo non voglio neanche immaginarlo).

Dico subito che l’esperienza è stata davvero soddisfacente. Difatti, su tutte e 4 le tratte sono arrivato non in orario ma addirittura in anticipo. Ho viaggiato su pullman puliti e confortevoli, tutti dotati di prese di corrente e WiFi gratuito (e veloce!). Nelle tratte più lunghe è prevista (almeno) una sosta in autogrill per andare in bagno e rifornirsi di cibo. In caso di necessità c’è comunque una toilette a bordo.

Detto ciò, il suggerimento è di sedersi vicino al finestrino in modo da godersi il viaggio ed il panorama, come nel mio caso attraversando la Svizzera a marzo con gli ultimi scorci di neve.

In viaggio da Milano a Zurigo con Flixbus Scorci innevati svizzeri in viaggio con FlixBus verso l'Italia

Essendo diretto a Zurigo, e quindi in paese extraeuropeo, ero curioso di vedere come sarebbe stata sbrigata la pratica doganale. In realtà non è successo niente, ossia siamo passati normalmente senza essere fermati. In seguito, mentre eravamo in sosta al Gottardo, l’autista ci ha spiegato che normalmente gli autobus non vengono né fermati né tantomeno ispezionati. Se ciò invece accade – ma davvero raramente – è perché gli agenti stanno cercando qualcuno – o qualcosa – in particolare e pertanto non agiscono per caso.

A tal proposito, il conducente ha comunque controllato il documento d’identità di ognuno dei passeggeri prima di partire per la Svizzera e rientrare poi in Italia.

In conclusione, la mia recensione su Flixbus non può che essere positiva e quindi non vedo l’ora di salire nuovamente a bordo, in Italia ed Europa.

 

Per informazioni, tratte, orari ed acquisto biglietti ti rimando al sito di Flixbus… buon viaggio! 🙂

 

(Visited 36 times, 1 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

8-15 aprile: Glasgow, Helensburgh, Bute –> #checkinScozia

2-14 maggio: Santiago di Compostela, Pontevedra e Braga (Portogallo) –>  #checkinGalizia

6-18 giugno: Manchester, Carlisle e gli Scottish Borders –> #checkinScozia

ottobre: Costa Brava –> #checkinCostaBrava

 

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod
error: Content is protected !!