Spiagge libere e stabilimenti balneari ad Alassio - Riviera ligure

Alassio (Liguria di ponente), cosa fare e vedere nel centro storico e nei suoi dintorni

Alassio è senza dubbio una delle destinazioni turistiche più celebri della Liguria, rinomata ovviamente per il mare ma anche per il suo patrimonio culturale-artistico e l’atmosfera un po’ chic che si respira per le vie del centro. Il comune si estende lungo un’ampia insenatura compresa tra Capo Mele e Capo S. Croce, in provincia di Savona, all’incirca a metà strada tra Genova ed il confine francese.

Ho avuto un giorno a disposizione e sono riuscito così a vedere soltanto alcuni dei suoi luoghi di interesse. Il consiglio è perciò quello di trascorrervi almeno un weekend, avendo quindi l’opportunità di esplorarne pure i dintorni.

 

 

Come raggiungere Alassio in auto e con i mezzi pubblici

La località vanta collegamenti efficienti sia a livello regionale che con le principali città del nord Italia.

Per chi viaggia in macchina, il modo più rapido è percorrere l’autostrada dei fiori A10 Genova-Ventimiglia. Arrivando dal capoluogo ligure si esce ad Albenga, dalla Francia invece ad Andora, in entrambi i casi poi bisogna seguire la strada statale Aurelia.

L’aeroporto di Genova si trova a 90 Km circa, quello di Nizza dista qualche chilometro in più. I più fortunati che possono permettersi un velivolo privato hanno a disposizione l’aeroporto Clemente Panero di Albenga, a soli 4 Km da Alassio.

La stazione ferroviaria di Alassio sorge in centro, a meno di 10 minuti a piedi dal lungomare. Vi fermano treni regionali, intercity ed eurocity per Genova, Torino, Milano, Roma, Nizza e Marsiglia. Per consultare gli orari, confrontare le tariffe e procedere con l’acquisto online dei biglietti vi rimando al sito internet dedicato.

Infine, diverse linee di autobus di media e lunga percorrenza collegano Alassio alle città più importanti di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia.

 

 

Hotel, residence, appartamenti, B&B ed agriturismi ad Alassio



Booking.com

 

Cosa fare e vedere ad Alassio in un giorno

L’itinerario a piedi che vi suggerisco comincia dalla stazione ferroviaria e si snoda per il cuore del borgo prima di spostarsi sul lungomare e le aree limitrofe.

 

Il Muretto

La visita non può che cominciare dal Muretto di Alassio, il simbolo della città ed il suo monumento più originale.

Trattasi di un’installazione d’arte originaria del 1953 ed ancora oggi in “divenire”. Fu in quell’anno che al proprietario del Caffé Roma, ossia Mario Berrino, venne in mente di abbellire ed impreziosire la parete del vicino giardino pubblico applicandovi una serie di piastrelle in ceramica autografate da personalità illustri in qualche modo legate alla cittadina ligure.

Cosa vedere a Alassio (Liguria) in un giorno: il Muretto
Muretto di Alassio

Tra questi il primo fu Ernest Hemingway, uno dei frequentatori abituali del bar. Oltre alla sua, seguirono quelle del Quartetto Cetra e di Cosimo di Ceglie. Oggi se ne contano oltre 1000 e sono di personaggi famosi italiani ed internazionali del mondo della cultura, dello sport, dell’arte e dello spettacolo. Alcuni nomi: Louis Armstrong, Woody Allen, Fausto Coppi, Gino Bartali, il team Ferrari dei tempi di Michael Schumacher e la nazionale italiana campione del mondo di Spagna ’82.

I più attenti noteranno poi alcune opere – i Pesciolini del Maestro Berrino, le Cicogne d’acciaio di Umberto Mastroianni, la statua degli Innamorati di Eros Pellini e la replica in ceramica dei Les Amoureux di Raymond Peynet – che celebrano Alassio come la “Città degli Innamorati”, un riconoscimento reso ufficiale il 4 ottobre 2007. Se volete saperne di più su tale soprannome ed il suo perché vi rimando alla seguente pagina.

Firme di personaggi illustri sul Muretto di Alassio: Italia Campione del Mondo a Spagna '82
Piastrelle sul Muretto di Alassio

Un’altra iniziativa si è sviluppata parallelamente al Muretto. Mi riferisco a Miss Muretto, il famoso concorso di bellezza ideato nel 1953 da Lucio Flauto ed in programma ogni estate. Le ragazze più belle sfilavano vicino alle piastrelle autografate e successivamente, nel corso della serata, veniva proclamata la vincitrice. Per alcune di esse, come Maria Teresa Ruta e Simona Ventura, il concorso fu un vero e proprio trampolino di lancio per il mondo dello spettacolo. L’ultima edizione di Miss Muretto si è tenuta nel 2013.

 

Il Budello

Lasciato il Muretto alle spalle e passato il Caffé Roma in direzione del mare si raggiunge il cuore pulsante di Alassio. Il Budello è la classica strada ligure – il caruggio – che qui corre parallela al litorale ed accoglie negozi delle grandi firme e di lusso così come attività a conduzione familiare. Non mancano ovviamente bar e ristoranti dove provare i piatti della tradizione ligure ed i prodotti tipici locali, tra tutti i baci di Alassio.

Chi come me invece non è appassionato di shopping può semplicemente far due passi lungo la via ed i vicoli circostanti andando alla scoperta degli scorci più caratteristici del nucleo antico del borgo ligure. Si ammirano infatti palazzi eleganti, antiche case di pescatori e piazzette affacciate direttamente sul mare.

Cosa vedere a Alassio - Riviera ligure di Ponente
Piazza G. Matteotti
Piazza sul lungomare di Alassio - Borghi della Liguria da visitare
Lungomare di Alassio

 

Il lungomare e le spiagge di Alassio

Attraversando Piazza G. Matteotti si giunge al molo di Alassio, percorrendo poi il pontile Bestoso si può ammirare l’intero litorale ed in lontananza, in direzione di Albenga, l’isola Gallinara.

A proposito, essa è proprietà privata e quindi purtroppo non è visitabile. Tuttavia, nella bella stagione vengono organizzate delle escursioni di 2 ore circa che consentono ai turisti di osservarla da vicino e fare il bagno nelle sue acque.

Le spiagge di Alassio si estendono su entrambi i lati del pontile, sulle distese di sabbia fine trovano spazio oltre 100 lidi tra stabilimenti balneari ed aree libere (anche attrezzate). Non mancano poi le zone dedicate agli amici a quattro zampe.

Panorama di Alassio dal pontile Bestoso (Liguria)
Pontile Bestoso
Spiagge libere e stabilimenti balneari ad Alassio - Riviera ligure
Costa di Alassio verso ponente

 

Il Torrione

Esplorando la costa ligure è assai frequente incontrare delle strutture difensive facenti parte di un sistema militare più esteso volto ad avvistare per tempo le incursioni via mare.

Procedendo sul lungomare verso Albenga si arriva dinnanzi all’imponente edificio circolare che fungeva da torre-vedetta per salvaguardare il centro abitato dagli attacchi dei pirati barbari e turchi. Il Torrione venne edificato dalla Repubblica di Genova nel corso del secolo XVI per proteggere il Borgo Coscia, all’epoca ubicato appena fuori delle mura difensive.

Divenuto quindi uno dei simboli cittadini, oggi è una residenza privata.

Cosa vedere ad Alassio: il Torrione
Torrione di Alassio

 

La Cappelletta e la Marina di Alassio 

Percorrendo la passeggiata Cadorna si costeggiano una serie di condomini ed eleganti ville affacciate sul mar Ligure.

Il punto d’arrivo è la splendida Cappella eretta su di una roccia a picco sul mare, sulle fondamenta di un’antica torre difensiva. Inaugurata nel 1929, è un monumento commemorativo per i caduti del mare. Dal porticato si ammirano Alassio, la Baia del Sole ed il porticciolo. Il momento più suggestivo per venirci è senza dubbio al tramonto, quando cioè si accendono i riflettori che illuminano l’edificio e riflettono le luci sul mare.

Monumenti simbolo di Alassio: la Cappelletta sul porto
Cappella di Alassio

Il vicino porticciolo turistico di Alassio è famoso per la qualità sia delle sue acque che dei servizi e delle attrezzature messe a disposizione dei visitatori. Ecco perché da ben undici anni di fila ottiene il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu. La spiaggia locale si estende per circa mezzo chilometro e, essendo “distante” dal centro, durante l’estate è frequentata prevalentemente dagli abitanti. Da qui inoltre partono le gite in barca dirette all’isola Gallinara ed al Santuario dei Cetacei, dove è possibile avvistare delfini, balenottere e capodogli.

La Marina di Alassio è comodamente raggiungibile a piedi così come in auto, vi è infatti un ampio parcheggio con sosta gratuita per i primi 30 minuti.

Il porto e la Cappella sorgono all’altezza della Chiesa di Santa Croce, situata sulle alture appena dietro il borgo. Da lì comincia la passeggiata romana che seguendo la via Iulia Augusta collega Alassio ad Albenga. È un’escursione semplice ed adatta a tutti, molto panoramica, immersa nella natura e nella storia. Se siete interessati ne parlo dettagliatamente in questo articolo.

Per ulteriori informazioni su Alassio potete consultare il sito web dell’Ente del Turismo.

La Marina di Alassio e l'isola Gallinara viste dalla Chiesa di S. Croce
Porto di Alassio ed isola di Gallinara

 

(Visited 10 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali