Select Page

Con lo SkyTeam in volo da Milano ad Amsterdam

Con lo SkyTeam in volo da Milano ad Amsterdam

In occasione di un evento di musica elettronica tenutosi a Rotterdam sono tornato a volare con Klm, la compagnia di bandiera olandese, per raggiungere Amsterdam partendo da Milano Linate. Tale scelta è stata motivata innanzitutto dal fatto che ho trovato un buon prezzo e competitivo con quelli proposti da altre compagnie low cost, in secondo luogo perché l’aeroporto di Linate è quello geograficamente più vicino a dove vivo e infine con la compagnia olandese avevo già volato in precedenza trovandomi molto bene.

L’unica differenza è stata che al ritorno ho volato con Alitalia, questo perché la compagnia italiana fa parte dell’alleanza SkyTeam assieme proprio a Klm oltre ad Air France e altre compagnie.

 

Voli con Klm: prenotazione ed acquisto biglietti

I biglietti sono stati prenotati circa due mesi prima della data del viaggio direttamente dal sito di Klm:
– partenza il 19 ottobre 2013 da Milano Linate alle 10:55 con arrivo ad Amsterdam Schiphol alle 12:50;
– ritorno il 20 ottobre 2013 da Schiphol alle 12:20 e arrivo a Milano Linate alle 14:00.

Per quanto riguarda il processo di prenotazione, rispetto al report precedente devo annotare due cose:
– mentre per il volo dell’andata, effettuato con Klm, ho potuto prenotare gratuitamente il mio posto a sedere standard (si paga solamente scegliendone uno di una categoria superiore come per esempio quello con più spazio per le gambe) visualizzando la mappa dell’aereo, ciò non è stato possibile per il volo del ritorno con Alitalia;
– omissione di alcune informazioni quali, per chi è frequent flyer, il numero di miglia ottenuto alla fine del viaggio.

 

Il check-in con Klm

Il check-in, essendo disponibile a partire dalle 30 ore precedenti il volo, è stato effettuato per entrambe le tratte nello stesso momento potendo stampare così alla fine un unico boarding pass. In più, solo durante tale operazione è stato possibile selezionare il posto a sedere con Alitalia visualizzandolo sulla mappa dell’aereo.

In volo con Klm, membro dello Skyteam

In volo con Klm: l’andata da Milano Linate

Seppur viaggiando con il solo bagaglio a mano, mi sono presentato con particolare anticipo ai controlli per poter sbrigare celermente questo passaggio obbligato potendo poi fare colazione e girare per il terminal senza alcuna fretta. L’inizio dell’imbarco era previsto per le ore 10:15, tuttavia è iniziato con dieci minuti di ritardo, non causando però successivamente nessun disagio poiché infatti siamo atterrati puntuali in Olanda. Sarà per la fretta nel compiere tale operazione ma le dimensioni dei bagagli a mano non sono state controllate.

A bordo invece c’è stato qualche problema riguardante la sistemazione dei trolley e zaini nelle cappelliere: infatti alcuni sono stati stivati (senza alcun sovrapprezzo) mentre uno è stato poi sistemato nella zona “cucina” dal personale di cabina: qualche attimo di “mugugno all’italiana” ma poi tutto si è risolto.
Il volo è durato circa un’ora e cinquanta minuti, senza nessuna turbolenza ma potendo godere di una vista magnifica delle Alpi innevate.

Come servizio bar è stata proposta la scelta tra un dolce oppure un prodotto salato: io ho optato per il primo e posso dire di non essermene pentito, considerandone il gusto e l’apporto calorico. Invece per il bere possibile scelta tra acqua, bibite, caffè e succhi di frutta.

Posso dire che il personale di cabina si è mostrato molto educato, disponibile e con il sorriso sempre stampato in faccia: non lo so spiegare ma ogni volta che volo con Klm mi trovo come se fossi a casa mia, una piacevole sensazione insomma.

L’atterraggio a Schiphol è avvenuto in perfetto orario e, dopo la lunga fase di taxi che contraddistingue gli arrivi e le partenze dal principale aeroporto olandese, la discesa dal velivolo è stata rapida, tramite finger, accedendo infine al terminal.

 

Il ritorno da Amsterdam

Anche in occasione del volo di ritorno con Klm, operato in realtà da Alitalia, mi sono recato in anticipo ai gate perché Schiphol è un aeroporto immenso e molto piacevole da girare, per cui ne ho approfittato.

Dopo essermi quindi perso tra i vari negozi e le vetrate guardando gli aerei in arrivo e in partenza (tra tutti sicuramente dominano quelli dello SkyTeam) mi reco al mio gate: il volo è previsto in partenza per le ore 12:20 ma l’imbarco inizia non prima di mezzogiorno: inoltre bisogna dire che le operazioni di controllo del biglietto e del documento d’identità non avvengono molto velocemente.

Una volta a bordo, i minuti antecedenti il decollo vengono accompagnati con musica classica in sottofondo: pur non essendo amante del genere, la trovo una scelta azzeccata perché può servire per rilassare quelle persone che non si sentono a proprio agio a viaggiare ad alta quota. Comunque il volo parte con circa dieci minuti di ritardo e infatti il comandante comunica che si arriverà a Milano alle 14:10 anziché alle 14.

Un mio parere sul personale di bordo: disponibile, molto discreto, rapido nel svolgere il proprio servizio. Una piccola delusione l’ho avuta però per la scelta del cibo dato che considerando anche l’ora mi sarei aspettato un panino o un tramezzino, non invece un pacchettino di salatini. Sulle bevande niente da dire, solita scelta tra bibite, succhi di frutta, acqua e vino.

Ho notato che il personale non è passato in cabina per vendere altri prodotti come profumi o biglietti varie devo dire che questo l’ho particolarmente apprezzato. Seppure seduto dal finestrino, il tempo non mi ha lasciato ammirare il paesaggio sottostante e neppure le Alpi appena prima di arrivare a Milano: eravamo letteralmente circondati dalle nuvole, visibilità pari a zero, anche al momento dell’atterraggio. Arrivo a Linate alle 14:10, dopodiché qualche minuto per attendere l’arrivo degli autobus e quindi eccomi al terminal degli arrivi.

Al termine della mia esperienza con lo SkyTeam per quanto riguarda Klm confermo il giudizio personale già espresso precedentemente; Alitalia invece è promossa e tenuta quindi in considerazione per i prossimi voli.

Cosa ne pensate. avete già volato con queste due compagnie aeree? Condividete la vostra esperienza 🙂

(Visited 575 times, 1 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

10-22 ottobre: Catalunya e Costa Brava –> #checkinCostaBrava

24 nov – 8 dic: Stirling, Loch Katrine, Falkirk e Edimburgo –> #checkinScozia

22 gen-1 feb: Madrid, León e Ponferrada –> #checkinCyL e #checkinMadrid

30 marzo-8 aprile: Aberdeenshire –> #checkinScozia

9-22 giugno: Oban e Fort William –> #checkinScozia

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod
error: Content is protected !!