Select Page

Varazze, le 6 cose da fare e da vedere in un weekend da trascorrere nella riviera ligure di ponente

Varazze, le 6 cose da fare e da vedere in un weekend da trascorrere nella riviera ligure di ponente


Varazze è il primo comune della provincia di Savona e si trova tra Celle Ligure e Cogoleto (ultimo paese della provincia di Genova). Inoltre, fa parte del Parco naturale regionale del Beigua e difatti dalla cittadina arrivano e partono diversi sentieri escursionistici.

Per chi viaggia in auto, sia da Milano che da Torino, l’uscita dell’autostrada A10 è situata alle porte di Varazze e quindi è molto comoda. Per quanto riguarda i parcheggi, un problema sempre attuale da queste parti, suggerisco di cercarli se possibile verso l’interno, solitamente infatti si riesce a trovare qualche “buco” in più rispetto al lungomare. Una valida alternativa è il treno, qui transita infatti la linea ferroviaria regionale con collegamenti da e per Genova e quindi sia per Torino che per Milano. Infine, si può raggiungere la cittadina ligure anche a piedi, grazie alle due passeggiate costiere da Celle e Cogoleto. Parlerò approfonditamente di entrambe tra poche righe.

 

Le 6 cose da fare e da vedere a Varazze

Sebbene i luoghi di maggior interesse di Varazze si trovino “raccolti” in un’area non particolarmente estesa, ritengo che valga la pena trascorrervi due giorni perché pure i suoi dintorni hanno molto da offrire. In ogni caso, eccovi le 6 cose che potete fare e vedere e che riguardano il patrimonio storico, architettonico e naturalistico di questo angolo del ponente ligure.

Le case color pastello di Varazze, Liguria Passeggiata tra le viuzze del centro storico di Varazze (Liguria) Edifici storici nel nucleo più antico di Varazze, in provincia di Savona

 

1) Il lungomare Europa tra Varazze e Cogoleto

È una delle camminate costiere più conosciute della Liguria, unisce Varazze a Cogoleto e le province di Savona e Genova. Il percorso ciclopedonale si snoda lungo l’antica linea ferroviaria a binario unico Genova-Ventimiglia risalente al Regno d’Italia.

Per tutto il sentiero – lungo circa 4,5 Km – si costeggia la vegetazione tipica della macchia mediterranea da una parte ed il Mar Ligure dall’altra. Si attraversano una serie di gallerie dove ancora sono visibili i segni lasciati dagli impianti che regolavano il passaggio dei convogli. Lungo la camminata si susseguono diverse spiaggie rocciose, alcuni stabilimenti balneari ed un paio di bar. Inoltre, all’altezza della zona residenziale dei Piani di Invrea, c’è la discoteca Orizzonte“, situata su di una terrazza panoramica a picco sul mare. Purtroppo non vi si può accedere dalla passeggiata ma tramite l’Aurelia.

La passeggiata lungomare "Europa" tra Cogoleto e Varazze

È un itinerario davvero panoramico, con svariati scorci naturalistici e la vista della costa ligure all’orizzonte che fa compagnia dall’inizio alla fine. Il “lungomare Europa” conduce a Cogoleto, la città natale di Cristoforo Colombo. Si tratta di una piacevole cittadina che offre molte spiagge libere ed un centro storico piccolo ma tutto da scoprire.

 

2) La passeggiata costiera tra Varazze e Celle Ligure

Se si attraversa Varazze per giungere alla Marina è poi possibile proseguire lungo la strada che conduce a Celle. A differenza del tratto precedente, cioè quello che inizia da Cogoleto, qui il percorso non si snoda lungo l’ex linea ferroviaria Genova-Ventimiglia ma gli passa appena a fianco. Difatti, la passeggiata lungomare tra Varazze e Celle Ligure costeggia l’Aurelia per una distanza di circa 3 Km.

Una volta giunti a destinazione, dopo aver visitato il centro storico (e non solo), volendo si può arrivare a piedi fino ad Albisola approfittando dell’incamminamento pedonale a lato della strada provinciale.

La camminata lungomare tra Varazze e Celle Ligure

 

3) La Marina di Varazze

È il “quartiere nuovo” del comune ligure, sorto nel 2003 dalla volontà di rivalutare il vecchio porto creando un qualcosa di innovativo legato alla gestione delle barche e degli yacht che vi vengono ormeggiati. Il porto turistico può accogliere 800 imbarcazioni e vanta poi ben 900 posti oltre ad una trentina di appartamenti. Completano l’offerta la presenza di diversi negozi a tema nautico, bar e ristoranti affacciati sul mare.

La Marina di Varazze è il luogo ideale quindi dove rilassarsi e provare la gastronomia locale. Inoltre, per gli amanti della vita notturna, qui si trova la discoteca Aegua, ubicata all’inizio del porto ed a poche decine di metri dal lungomare di Varazze. Nelle serate di apertura i clienti possono usufruire di un parcheggio riservato mentre una passerella pedonale collega questa zona con quella dei negozi e locali.

Imbarcazioni ormeggiate alla Marina di Varazze - Liguria I negozi ed i ristoranti della Marina di Varazze - Savona, Liguria

 

4) Il centro storico di Varazze

Palazzi storici, chiese ed oratori, vie e vicoli che si fanno largo tra gli edifici dalle tipiche facciate color pastello. Questo è ciò che custodisce il centro storico di Varazze, un gioiello storico-architettonico tutto da scoprire.

L’itinerario può cominciare all’altezza del “lungomare Europa”. Rivolta sulla costa, Villa Cirea è uno dei migliori esempi di una classica dimora ligure del XIX° secolo.

Poco dopo si raggiunge il Santuario della SS. Trinità, costruito nel 1376 in onore di S. Caterina. Ciò spiega perché il santuario spesso viene chiamato col nome della santa di Siena. Consiglio di entrarvi per ammirare le stupende decorazioni, opera degli artisti della “scuola genovese” del secolo XIX.

Villa Cirea a Varazze - Provincia di Savona, LiguriaCosa vedere a Varazze: il Santuario della SS. TrinitàGli affreschi interni del Santuario della SS. Trinità di Varazze (Liguria)

Svoltando nella via interna, uno degli edifici che spicca è la Chiesa Conventuale di S. Domenico, realizzata nel ‘400 e poi ampliata due secoli dopo. Tra i vari cimeli che custodisce vanno citati almeno un dipinto risalente al 1100 e le reliquie del Beato Jacopo.

È la volta poi di due oratori, quello di San Bartolomeo, del 1423, e l’altro di Nostra Signora Assunta, costruito nel 1300.

Un elemento che caratterizza il centro storico di Varazze è la presenza dell’antica cinta muraria eretta verso la fine del XIV° secolo e che ancora conserva i resti dell’originaria Chiesa di S. Ambrogio, edificata nel 1139.

La Chiesa di San Domenico nel centro storico di Varazze (Liguria)Cosa vedere a Varazze: l'Oratorio S. BartolomeoL'Oratorio di Nostra Signora dell'Assunta di Varazze (Liguria)Le antiche mura di Varazze e la Chiesa di S. Ambrogio

L’altra Chiesa dedicata a S. Ambrogio, quella Collegiale, venne edificata attorno al XIV° secolo e ristrutturata successivamente a metà ‘600. Dopo aver osservato la splendida facciata ed il campanile in stile romanico-lombardo vale la pena entrare per contemplare una serie di opere d’arte che vanno dal 1400 al 1900.

La piazza, composta da una superficie con ciottoli di mare, è chiusa sul lato a monte dall’Oratorio di San Giuseppe e della SS. Trinità risalente al 1200.

La Chiesa di San Ambrogio e l'Oratorio di San Giuseppe e della SS. Trinità di Varazze

Allontanandosi momentaneamente dalla zona più centrale si giunge alla Chiesa dei Santi Nazario e Celso, costruita nel secolo XII secondo lo stile romanico. La facciata conserva le statue dei due santi assieme a quelle di Rocco e Bernardo. Completano la scena altri due santi, Caterina e Jacopo, i patroni della città.

L’area verde situata di fronte all’edificio religioso è il Parco di Villa Croce, soprannominato “Il boschetto”, aperto tutti i giorni con orario 11-17.

La Chiesa dei Santi Nazario e Celso di Varazze Relax a Varazze nel Parco di Villa Croce

 

5) Il lungomare di Varazze

La passeggiata lungomare varazzina è animata in qualsiasi stagione. Ciò grazie alla presenza delle giostre, delle numerose panchine che invogliano le persone a sedersi e scrutare l’orizzonte, ai locali dove fermarsi ed infine al clima quasi sempre mite.

Inoltre, quando gli stabilimenti balneari sono chiusi (più o meno da ottobre fino a Pasqua), la spiaggia di Varazze diventa l’ambiente ideale specie per chi vuole far giocare in completa libertà il proprio cane. Tra l’altro, con il mare mosso la gente si raduna qui per osservare all’azione i surfisti mentre tentano di domare le onde.

Inoltre, rivolgendo lo sguardo verso il centro, si scorgono alcuni edifici che risaltano per la loro unicità. Emblematico a tal riguardo è il Palazzo Beato Jacopo, oggi sede dell’ufficio informazioni della città.

La spiaggia di Varazze - Riviera di ponente, LiguriaI giardini del lungomare di Varazze - Provincia di Savona, LiguriaPalazzo Beato Jacopo, visibile da lungomare di Varazze

 

6) Escursione al Santuario N.S. della Guardia

Il territorio di Varazze fa parte del Parco del Beigua ed è quindi attraversato da una ampia rete di sentieri. Tra i più famosi vi è quello verso Monte Grosso a 402 m d’altezza. Il percorso è su strada sterrata e non presenta particolari difficoltà. Per la salita, se lasciate la macchina dove si trova la sbarra, calcolate un’oretta abbondante. In alternativa, potete cominciare la camminata direttamente dal centro ed allora aggiungete altri 60-90 minuti.

Sulla sua sommità svetta il Santuario di Nostra Signora della Guardia, costruito nella seconda metà dell’800. Oggi viene usato solamente in occasioni particolari, tuttavia vi è una stanza che rimane aperta ed a disposizione di coloro che desiderano cambiarsi dopo la camminata. Date anche un’occhiata alla Cappella realizzata nel 1925 e situata a pochi metri dall’edificio. Attorno vi sono alcuni tavolinetti dove poter fare un bel pic-nic. C’è pure una fontanella ma l’acqua non è potabile.

Oltre al silenzio ed alla tranquillità, il fascino del luogo è garantito dalla stupenda vista panoramica che si ha dal sagrato. Quando vi sono andato purtroppo il tempo non era dei migliori e quindi non ho potuto godermi appieno lo scorcio della costa ligure.

Escursione sul Monte Grosso - Parco del Beigua a Varazze Passeggiata in collina con vista su Varazze ed il Mar Ligure Cappella sul Monte Grosso a Varazze - Provincia di Savona, Liguria Il Santuario di Nostra Signora della Guardia sul Monte Grosso a Varazze Panorama della costa ligure dalla cima del Monte Grosso - Parco del Beigua, Varazze

Questo è il resoconto della mia visita di Varazze ma, considerando che vivo vicino, se scoprirò altri luoghi da non perdere ve li segnalerò sicuramente. Nel frattempo, un’ottima guida turistica è quella proposta dall’ufficio informazioni locale e volendo è possibile scaricare anche l’app per smartphone.

 

(Visited 4.878 times, 9 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

2 Comments

  1. Caro Stefano,
    La passeggiata tra Varazze e Cogoleto passa dai Puani d’Invrea, e non Ivrea, che invece si trova in Piemonte. Una svista, sicuramente!

    Reply
    • Buongiorno Clara,

      grazie mille per la segnalazione. Sì, effettivamente mi sono confuso con la località piemontese, ho già provveduto alla correzione.

      Grazie ancora,

      Stefano

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog affiliato con l’Ente del Turismo Britannico. Scoprite tutte le offerte qui sotto.

Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

19-23 ottobre: Alicante e Elche –> #checkinVLC

29 nov. – 4 dic.: Dundee, Broughty Ferry e Arbroath –> #checkinScozia

23 gen-2 feb: Burgos, Valladolid, Palencia e Madrid –> #checkinCyL e #checkinMadrid

8-15 aprile: Glasgow, Helensburgh, Bute –> #checkinScozia

 

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod

error: Content is protected !!