Cattedrale di Palma e Palazzo dell'Almudaina visti dal Parc de la Mar

Palma di Maiorca (Spagna), 5 cose da fare e vedere in un giorno nella capitale delle isole Baleari

Rinomata in tutta Europa per le sue bellezze naturali e meta prediletta del turismo balneare nel cuore del Mar Mediterraneo, l’isola di Maiorca è la destinazione ideale anche per un viaggio fuoristagione.

Infatti, questo territorio gode di un clima privilegiato tutto l’anno con una temperatura media attorno ai 17,9°C. E così, come nel mio caso, un weekend a Palma a fine novembre è stata l’occasione giusta per scappare qualche ora dal meteo decisamente meno favorevole della Pianura Padana.

 

 

 

 

Palma di Maiorca, cosa fare e vedere nel suo centro storico e dintorni 

Ho sperimentato in prima persona la “bontà” del clima maiorchino, con cielo quasi sempre sereno e temperature mai inferiori ai 15° C. Dato anche il periodo, fine novembre, mi ha fatto davvero impressione camminare per le vie della città tra addobbi e luminarie natalizie mentre il termometro oscillava tra i 19-22°C.

Prima della partenza non mi ero fatto grandi aspettative su Palma di Maiorca, convinto che fosse una città adattata alle esigenze del turismo di massa della stagione estiva. E invece sono bastati pochi minuti in giro per le vie centrali – assieme alla degustazione delle specialità gastronomiche locali – per farmi completamente ricredere.

Non ho avuto molto tempo a disposizione, complice anche la gita all’Accademia di Rafa Nadal a Manacor, ma comunque un giorno intero è stato sufficiente per visitare il centro storico di Palma.

Eccovi quindi le 5 cose da fare e vedere nella capitale dell’isola di Maiorca.

 

 

 

1) Visitare la Cattedrale di Santa Maria

Chiamata comunemente “la Seu”, è uno dei templi religiosi più belli d’Europa ed è senza dubbio il simbolo di Palma. Grazie alle sue dimensioni imponenti (120 m di lunghezza e 70 di larghezza) è facilmente distinguibile da lontano e pure in volo da/verso l’aeroporto della città.

La vista da fuori è impressionante ma anche gli interni non sono da meno, ecco perché vi suggerisco di ritagliarvi almeno un’ora di tempo per visitarla. Oltre alle 21 cappelle, ciò che colpisce sono i 44 m d’altezza della navata centrale, la prima in assoluto della Spagna e terza in Europa dietro al Duomo di Milano (45 m) ed alla Cattedrale di Beauvais (48 m).

5 cose da fare e vedere a Palma: visita della Cattedrale
Cattedrale di Santa Maria – Palma di Maiorca, isole Baleari (Spagna)

La costruzione della Cattedrale di Palma di Maiorca iniziò nel 1229, anno della conquista delle Baleari da parte di Re Giacomo I d’Aragona, che pose fine all’occupazione araba durata poco più di 300 anni.

L’edificio sorse sui resti della moschea che, a sua volta, occupava l’acropoli dell’antica città romana. Eretta in stile gotico maiorchino, la cattedrale venne consacrata nel 1346 ma i lavori proseguirono comunque fino al 1601.

Cosa vedere a Palma di Maiorca (Spagna): visita della Cattedrale di S. Maria
Cappella del Santissimo – Cattedrale di Palma di Maiorca

Questo spiega la presenza, a fianco del gotico, di altri stili architettonici quali rinascimentale, barocco, neoclassico e modernista. Quest’ultimo lo si deve all’intervento di Gaudí, responsabile di un importante restauro della cattedrale nel secolo XX.

Un altro elemento che contraddistingue questa cattedrale è la luce, grazie alle 61 vetrate ed al rosone maggiore, uno dei più grandi dell’architettura gotica.

Costo, informazioni ed acquisto biglietti online per la Cattedrale di Palma di Maiorca
Navata centrale e giochi di luce nella Cattedrale di Palma – Maiorca, Spagna

Ho comprato il biglietto d’ingresso per la Cattedrale di Palma su GetYourGuide (costo per adulto di 9 €, novembre 2022) e ciò mi ha consentito di non perdere tempo all’ingresso perché è stato sufficiente mostrare il voucher sul mio smartphone.

Suggerisco poi di acquistare in loco l’audioguida in italiano, costa 4 € ed è utilissima per godere appieno della bellezza del tempio religioso maiorchino.

Monumenti del centro storico di Palma: chiostro nella Cattedrale di S. Maria
Chiostro della Cattedrale di Palma di Maiorca – Isole Baleari, Spagna

 

 

 

2) Visitare il Palazzo Reale dell’Almudaina

Affacciato sulla piazza della Cattedrale, è la residenza ufficiale della Famiglia Reale spagnola a Maiorca.

Le sue origini risalgono ai primi anni del secolo XIV, durante il regno di Re Giacomo II, come sede della corte reale dell’isola. L’edificio fu innalzato sulle fondamenta di una fortezza musulmana citata in documenti risalenti ai sec. XII-XIII.

5 cose da fare e vedere a Palma: visita del Palazzo Reale dell'Almudaina
Palazzo Reale dell’Almudaina – Palma di Maiorca, Spagna

La visita dura un’ora circa e tra le stanze da non perdere sono:

  • il Patio de Armas o de Honor, dove attualmente si svolgono i ricevimenti della Famiglia Reale;
  • i Bagni Arabi (baños Árabes), rappresentano la testimonianza del periodo musulmano rispettando la suddivisione classica in ambiente caldo, freddo e tiepido;
  • il Salone Gotico (Salón gótico o Salón Mayor), lo spazio più importante dell’edificio, progettato ai tempi di Re Giacomo II ed utilizzato da allora per ospitare eventi e ricevimenti.
Informazioni e biglietti d'ingresso al Palazzo dell'Almudaina di Palma di Maiorca
Salón de actos, Palazzo Reale dell’Almudaina – Per gentile concessione di: http://www.patrimonionacional.es
Cosa vedere nel Palazzo Reale di Palma di Maiorca: Salón Mayor
Palazzo Reale dell’Almudaina, Salón Mayor – Per gentile concessione di: http://www.patrimonionacional.es

Il Palazzo Reale dell’Almudaina è aperto da martedì a domenica, dalle 10 alle 18, ed è possibile visitarlo gratuitamente il mercoledì e la domenica pomeriggio, dalle 15 alle 18 (ultimo accesso alle 17).

Il costo dei biglietti di ingresso (aggiornato al novembre 2022) è di 8,75 € per adulti e di 7 € per bambini (5-16) ed anziani (over 65). Anche in questo caso li ho comprati da casa sul sito di GetYourGuide.

 

 

 

3) Fare due passi sul lungomare di Palma

Costeggiato dalle sempre presenti palme, la splendida passeggiata lungomare si snoda lungo la baia di Palma attraversando il centro per arrivare fino al porto da una parte ed alla spiaggia de Can Pere Antoni dall’altra, da dove ho potuto godermi uno splendido tramonto.

Le migliori spiagge urbane a Palma di Maiorca: Platja de Can Pere Antoni
Spiaggia Can Pere Antoni – Palma di Maiorca, Spagna

L’itinerario è ideale anche per chi si sposta in monopattino o bicicletta data la presenza della pista ciclabile a loro riservata. I numerosi negozi e locali rendono questa zona animata a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Pista ciclabile sul lungomare di Palma di Maiorca - Tramonto sulle isole Baleari
Tramonto sulla baia di Palma di Maiorca – Isole Baleari, Spagna

Rimanendo in centro, dal litorale si possono ammirare scorci scenografici ed altri edifici storici di Palma. È il caso del Parc de la Mar, dove la Cattedrale ed il Palazzo Reale si specchiano sull’acqua del lago ed il colpo d’occhio è ancora più suggestivo al crepuscolo.

Cattedrale di Palma e Palazzo dell'Almudaina visti dal Parc de la Mar
Cattedrale e Palazzo Reale di Palma – Parc de la Mar

Un palazzo emblema della storia di Palma è la Llontja, la cui struttura con le quattro torri laterali richiama quella di un castello, un magnifico e raro esempio di architettura gotica civile.

Venne realizzata nella prima metà del secolo XV, come sede degli scambi commerciali marittimi, mentre oggi è uno spazio espositivo con accesso libero. Ne ho così approfittato per dare un’occhiata all’ambiente interno, caratterizzato dalle 6 colonne tortili che mi hanno subito fatto venire in mente la Lonja de la Seda a Valencia.

Luoghi di interesse nel centro storico di Palma di Maiorca: Palazzo della Llontja
Spazio interno della Llontja – Palma di Maiorca, Spagna
Cosa vedere nel centro storico di Palma di Maiorca in un giorno: Palazzo della Llontja
Palazzo della Llontja – Palma di Maiorca

Proseguendo sul lungomare e lasciata la Lontja alle spalle, si costeggia un tratto delle mura rinascimentali che proteggevano Palma sino agli inizi del secolo XX. Tra i resti spicca il bastione Sant Pere, oggi sede del Museo di Arte Contemporanea di Es Baluard.

Al suo interno accoglie opere di artisti del calibro di Picasso, MagritteCézanne, Gauguin e Miró. A proposito di quest’ultimo, egli visse a Maiorca dal 1956 al 1983 (anno della sua morte) e gli appassionati possono visitare la Fondazione Pilar e Joan Miró – informazioni e biglietti disponibili in questa pagina – ed ammirare la collazione donata dal pittore e da sua moglie.

Mura difensive di Palma e Museo di Arte Contemporanea Es Baluard
Es Baluard, Palma di Maiorca (Spagna)

 

 

 

4) Esplorare il centro storico di Palma

Il nucleo antico della capitale dell’isola di Maiorca è piccolino, ben tenuto ed in gran parte pedonale. Inoltre, nel periodo natalizio è reso ancora più suggestivo dagli addobbi e soprattutto dalle luminarie installate sui fusti delle palme.

Cosa fare e vedere nel centro storico pedonale di Palma: due passi e shopping sulla Rambla
Rambla – Centro storico di Palma di Maiorca

L’accesso principale è da Plaça d’Espanya, snodo principale del trasporto pubblico urbano ed extraurbano di Palma (vi fermano anche l’autobus da/per l’aeroporto) e da dove ho preso il treno per Manacor per visitare il Museo e l’Accademia di Rafa Nadal.

Nelle vicinanze della piazza sorge inoltre il mercato alimentare coperto di Olivar. Percorrendo la via Carrer de Sant Miquel si giunge in Plaza Mayor, il cuore della città vecchia e che, come in altre località spagnole, si contraddistingue per i suoi porticati e le case signorili che la circondano.

Gli amanti dello shopping possono da qui raggiungere la vicina Rambla oppure l’Avinguda de Jaume III.

Oltre allo spagnolo, la lingua ufficiale delle Baleari è il catalano, parlato nella variante locale e differente quindi da quello di Barcellona.

Altri luoghi da non perdere sono Plaça de Cort, sede del municipio, Plaça de Weyler e Plaça del Mercat.

Luoghi di interesse nel centro di Palma: Plaça de Cort e Municipio
Plaça de Cort e Municipio di Palma di Maiorca

Su queste due piazze si affacciano due palazzi che, dal punto di vista architettonico, sono il manifesto del “modernismo catalano”: Can Casasayas, con la facciata dalle linee ondulate che ricordano la ben nota Casa Battló di Barcellona; l’ex Gran Hotel ed oggi sede della Fundación La Caixa, decorato con sculture e motivi naturalisti, balaustre, dettagli in ferro battuto e ceramiche policrome.

Architettura modernista in centro a Palma: Casa di Can Casasayas
Can Casasayas – Centro storico di Palma di Maiorca

 

 

 

5) Salire al Castello Bellver e godersi la vista su Palma di Maiorca

Osservando le colline che si estendono ad ovest del centro storico di Palma, circondata da boschi di pini, si nota questa fortezza dalla forma circolare, una struttura unica nel suo genere in Spagna.

Distante poco più di 3 Km dalla Cattedrale, vi si può arrivare a piedi, in auto (c’è un ampio parcheggio) oppure con gli autobus hop-on hop-off.

Informazioni per visitare il Castello di Bellver a Palma di Maiorca
Castello di Bellver – Palma di Maiorca

La mia scelta è ricaduta sulla terza opzione, approfittandone così per girare liberamente la città ascoltando a bordo le spiegazioni dell’audioguida in italiano. Inoltre, con il pacchetto “Palma Essential Experience”, valido 24 ore, avevo inclusi il biglietto d’ingresso al castello ed una bibita omaggio in un bar situato a poche decine di metri dal capolinea del bus (ai piedi del Palazzo Reale e della Cattedrale).

Per usufruirne è bastato mostrare il voucher dell’acquisto fatto su GetYourGuide al personale presente nei pressi della prima fermata (Avinguda d’Antoni Maura), ricevendo in cambio gli scontrini da mostrare all’autista del bus turistico ed alla biglietteria del castello.

Il Castell de Bellver, che letteralmente significa Castello del belvedere, sorge in una posizione privilegiata a 112 m di altezza con una vista stupenda che spazia da Palma fino alle montagne della Sierra de Tramuntana.

Punti panoramici più belli a Palma di Maiorca: terrazza del Castell Bellver
Vista panoramica sulla baia di Palma – Castell de Bellver

Fatto erigere da Re Giacomo II nel secolo XIV come residenza reale, successivamente è stato impiegato come prigione per personaggi illustri come ad esempio il Re Giacomo IV, mentre nel secolo XIX è stato convertito in una fabbrica di monete. Oggi invece è sede del Museo Civico di Palma e le sue sale ospitano reperti romani, arabi e più recenti a testimonianza della storia della città.

È il caso della colonna sormontata da un’aquila poggiata su di una corona d’allora con all’interno la scritta “Via Roma”, il nome assegnato alla Rambla nel 1936 dopo lo scoppio della Guerra Civile Spagnola.

Una volta all’interno, il castello si presenta suddiviso in due piani rivolti sul cortile circolare e con un pozzo al centro. Salendo sul livello più in alto si accede alla bellissima terrazza panoramica sulla baia di Palma.

La fortezza di Bellver è aperta al pubblico tutto l’anno, salvo i lunedì, Natale, il 1° gennaio, il 1° maggio, la domenica di Pasqua ed eventuali chiusure straordinarie a causa di eventi organizzati dal Comune di Palma. Queste ed altre informazioni sono reperibili sul sito internet ufficiale.

Cosa vedere vicino al centro storico di Palma: castello circolare di Bellver
Castello di Bellver – Palma di Maiorca

 

(Visited 25 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali