Select Page

A Tafona Do Peregrino, l’Hotel a due passi dal centro di Santiago di Compostela

A Tafona Do Peregrino, l’Hotel a due passi dal centro di Santiago di Compostela




In occasione del soggiorno a Santiago di Compostela sono stato ospite per un paio di notti dell’Hotel A Tafona Do Peregrino. Condivido con voi il racconto della mia esperienza e quali sono gli aspetti che ho apprezzato maggiormente.

 

Dove si trova l’Hotel “A Tafona do Peregrino”

È ideale per visitare a piedi il centro storico di Santiago di Compostela, dato che sorge in Virxe da Cerca 7, una delle arterie principali della città galiziana.

Nelle sue vicinanze ci sono i palazzi che ospitano alcune facoltà dell’Università ed è più o meno a metà strada tra il Mercato di Abastos e la strada che conduce al Parque de Bonaval, potendo incrociare in tale modo i pellegrini che arrivano a Santiago facendo i cammini provenienti da nord.

 

Hotel “A Tafona do Peregrino” a Santiago di Compostela: la mia esperienza

Arrivo in Hotel all’incirca a metà mattinata, non ho nessun problema a trovarlo poiché fuori c’è un’insegna verticale ben visibile anche da lontano. L’edificio esternamente si presenta elegante, con netta predominanza del colore grigio della pietra, una caratteristica che accomuna la maggior parte delle case di Santiago.

Ad accogliermi trovo Rafael, persona discreta e sempre disponibile per ogni richiesta, e sbrighiamo celermente le operazioni di check-in. Per quanto riguarda invece il check-out, va fatto in mattinata e, in entrambi i casi, è possibile lasciare in deposito la valigia per tutto il tempo che si desidera. Prima di uscire faccio un giro di perlustrazione ed osservo l’interessante (e ben riuscito) accostamento tra pietra e legno, a cui si abbinano i colori degli arredamenti. Presso la reception si trovano:

  • un computer a disposizione degli ospiti;
  • la scala e l’ascensore, così che non vi è alcun problema per il trasporto dei bagagli;
  • la sala per la colazione;
  • il ristorante al piano di sotto a cui si accede anche da qui.

 

La mia camera da letto

Quando torno per ritirare il trolley mi viene data la chiave magnetica da utilizzare per attivare le luci della camera e per aprire la porta dell’Hotel qualora non ci fosse nessuno alla reception. Prima di raggiungere la camera attraverso un salone comune dotato di tavolinetto, qualche sedia ed una libreria. Il salone comune dell'Hotel A Tafona do Peregrino

Striscio la tessera magnetica e, una volta entrato, non credo ai miei occhi. Mi è stata riservata davvero una “suite”. Rafael l’aveva chiamata così ma pensavo fosse una battuta… invece era tutto vero! Accedo alla camera da letto vera e propria mediante un piccolo atrio su cui si affaccia il bagno (dotato di bidet!). Trattandosi di una doppia ad uso singola ho un letto matrimoniale tutto per me. Vicino si trova la scrivania, su cui mi sono state lasciate in omaggio una bottiglia d’acqua e pure un assaggio di gin. L’illuminazione è essenziale, con diversi faretti al neon sparsi qua e là, come pure gli arredi dove risalta il legno che si accompagna alla pietra delle pareti.

La camera è silenziosa grazie al fatto che le finestre si affacciano verso l’interno per cui, a parte qualche isolato rumore e schiamazzo, regna la pace più assoluta. Il WiFi è gratuito ma, a causa dei muri in pietra, il segnale in certi casi risulta essere più debole. Ciò dipende anche, e lo dico per esperienza personale, dalle applicazioni che si usano: nel mio caso era Instagram a caricarsi più lentamente, del resto è pure tra quelle dal peso maggiore. Ecco perché, tutto sommato, tale inconveniente non pesa sul giudizio complessivo dell’Hotel, decisamente positivo. Il patio della camera dell'Hotel A Tafona do Peregrino di Santiago di CompostelaCamera dell'Hotel A Tafona do Peregrino di Santiago di Compostela

 

La colazione

Prenotando direttamente sul sito di A Tafona do Peregrino è possibile scegliere la tariffa che includa o meno la colazione. Essa viene servita tutti i giorni a partire dalle 7:30 fino alle 10. Se ne occupa sempre Rafael, il quale vi preparerà una bevanda calda a vostra scelta. Il resto è tutto a buffet e la scelta è piuttosto ampia:

  • affettati (tanto jamón ibérico!) e salumi;
  • acqua, succo di frutta, latte e yogurt;
  • brioches appena sfornate e biscotti;
  • pane e fette biscottate;
  • burro e marmellate (confezionate).

La sala della colazione dell'Hotel A Tafona do Peregrino di Santiago di CompostelaColazione all'Hotel A Tafona do Peregrino di Santiago di Compostela

In conclusione, se siete alla ricerca di un alloggio di buon livello, dotato di ogni comfort e comodo per visitare Santiago di Compostela, spendendo però un prezzo giusto e non eccessivo, ecco che allora l’Hotel A Tafona do Peregrino fa al caso vostro.

Per maggiori informazioni, per contattare la struttura e per prenotare potete consultare la pagina dedicata sul sito internet dell’Hotel.




(Visited 177 times, 1 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

6-18 giugno: Manchester, Carlisle e gli Scottish Borders –> #checkinScozia

10-22 ottobre: Catalunya e Aragón –> #checkinCostaBrava e #checkinSaragozza

24 nov – 5 dic: Stirling, Loch Katrine, Falkirk e Edimburgo –> #checkinScozia

 

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod
error: Content is protected !!