Select Page

Volare low cost: Ryanair o Easyjet?

Volare low cost: Ryanair o Easyjet?




Ryanair o Easyjet? Sono queste le due compagnie low cost più conosciute e che hanno cambiato il mondo del trasporto aereo permettendo di volare praticamente in tutta Europa a tariffe economiche, un fatto inimmaginabile fino a diversi anni fa. Rivali del settore, progressivamente si sono ritagliate fette sempre più ampie del mercato italiano aprendo le proprie basi in tutta la penisola. Credo che ormai ognuno di noi abbia volato almeno una volta con una, oppure entrambe.

E se c’è una domanda che accomuna i milioni di italiani al momento di prenotare il loro volo low cost, questa é:”quale delle due scegliere?“.

Ho volato svariate volte con Easyjet da Madrid per tornare a casa e complessivamente mi sono trovato molto bene. Infatti ho viaggiato su aeromobili puliti e comfortevoli arrivando in orario ed anzi il più delle volte in anticipo. Anche l’equipaggio di cabina mi ha sempre fatto una buona impressione per il giusto mix tra professionalità e simpatia: la miglior combinazione secondo me si ha con italiani e spagnoli assieme.. il top!

D’altra parte, visto che erano diversi mesi (o meglio anni) che non volavo con Ryanair, mi ero promesso di utilizzarla almeno una volta per vedere dopo così tanto tempo cos’era cambiato. Ecco allora che, complice anche il cambio di orario del volo effettuato da Easyjet il venerdì mattina (spostato alla sera tardi per cui scomodo) sono tornato a casa il 30 gennaio con Ryanair (al ritorno invece di nuovo con Easyjet).

Avviso importante: da quando ho pubblicato questo articolo entrambe le compagnie hanno cambiato alcune regole riguardanti le tariffe di viaggio ed il check-in. Per tale ragione vi raccomando di controllare sempre i loro siti ufficiali e di fare affidamento unicamente ad essi.

Volare low cost: Ryanair o Easyjet?

Ryanair o Easyjet: il processo di prenotazione

Il primo elemento di paragone è ovviamente il processo di prenotazione online e quindi il rispettivo sito internet.
Quello di Ryanair è notevolmente migliorato rispetto al passato, dove mi ricordo si aprivano varie finestre contemporaneamente per riservare l’hotel oppure noleggiare l’auto. La schermata successiva, quella dove si selezionano i voli, è pressoché identica per entrambe: si può scegliere se stipulare o meno l’assicurazione di viaggio, se aggiungere a pagamento uno (o più) bagagli da stiva oppure riservare (sempre a pagamento) il proprio posto a sedere senza dover aspettare il momento del check-in online.

Ci sono comunque alcune differenze: in quella di Easyjet vi è la barra apposita dove si può digitare l’eventuale codice promozionale, mentre invece Ryanair permette di ricevere i dettagli del volo via sms (costo 2,49€!) e prenotare il parcheggio (da 12€ al giorno).

Dopo, le pagine di entrambe le compagnie permettono di noleggiare l’auto una volta giunti a destinazione e di prenotare l’albergo.

Si arriva quindi alla pagina del pagamento e nel caso di Easyjet bisogna crearsi un account oppure autenticarsi con i dati di accesso per poter finalizzare il processo, mentre invece con Ryanair si possono salvare le informazioni personali per velocizzare l’acquisto le volte successive oppure terminare l’operazione normalmente.

Giudizio finale

Sebbene i siti delle due compagnie contengano il medesimo numero di pagine con pochissime differenze io mi sono trovato meglio con quello di Easyjet. La motivazione è del tutto personale: semplicemente lo trovo più chiaro nelle diverse opzioni che si possono scegliere e per questo la navigazione risulta essere più fluida e veloce.

EasyjetRyanair 1-0

Ryanair o Easyjet: il check-in online

Con Easyjet è disponibile a partire dai 30 giorni fino alle 2 ore prima del volo e la procedura è rapidissima: infatti, a meno che non si viaggi verso il Regno Unito è sufficiente accedere al sito della compagnia (oppure anche alla sua app per smartphone) e quindi selezionare i voli per i quali si vuole stampare la carta d’imbarco. Se non si è pagato il posto a sedere anticipatamente questo viene scelto in automatico durante il check-in. L’operazione dura non più di un minuto ed al termine si può stampare la carta oppure scaricarla sul proprio smartphone.

Con Ryanair si può farlo a partire da 30 giorni prima se si vuole pagare e prenotare il posto a sedere, altrimenti bisogna aspettare la settimana precedente. Ammetto che quando ho scoperto questa cosa sono rimasto un po’ perplesso e non mi convince molto: cosa ne pensate? Un’altra differenza rispetto alla compagnia low cost inglese è che bisogna aggiungere in ogni caso i dati del passaporto o della carta d’identità (facendo massima attenzione a non sbagliare niente!) e questo allunga leggermente le operazioni. Al termine è possibile stampare la carta d’imbarco oppure scaricarla sul proprio smartphone.

Giudizio finale

In questo caso non ho dubbi: vince Easyjet facile facile! Quando poche righe fa ho scritto che un minuto è sufficiente per fare tutto ero assolutamente serio.

EasyjetRyanair 2-0

Ryanair o Easyjet: in volo

Da Madrid entrambe partono dal Terminal 1 e non ho avuto nessun tipo di problema. Le operazioni sono iniziate puntuali ed il tutto si è svolto celermente permettendo di decollare in perfetto orario.

Easyjet opera i suoi voli con aerei A319 e A320 della famiglia Airbus, mentre Ryanair utilizza i Boeing 737-800. Pur non avendo una preferenza particolare tra questi modelli, tuttavia prediligo quello di Easyjet perché mi sono trovato meglio, soprattutto per lo spazio per le gambe, così come mi è parso di notare una maggior cura per i dettagli rispetto alla rivale irlandese. Mi ha dato l’impressione di trovarmi a bordo di una compagnia di bandiera mentre gli interni degli aerei Ryanair incarnano al massimo il concetto di low cost: non c’è infatti la tasca per i giornali nel sedile davanti dato che questi vengono distribuiti dall’equipaggio di cabina, mentre il foglio delle norme di sicurezza è in realtà un adesivo attaccato sul sedile posto di fronte al vostro.

Il servizio di bordo è identico, con cibo e bevande a pagamento oltre alla possibilità di acquisto di profumi e gadget vari. Con Ryanair in più è possibile comprare i biglietti della lotteria che oltre a tentare la fortuna permettono di aiutare le persone in difficoltà visto che il ricavato dei biglietti viene devoluto in beneficenza.

Per quanto riguarda l’equipaggio di cabina nulla da osservare per entrambe le compagnie: membri disponibili, simpatici ma allo stesso tempo professionali.

Sono atterrato in anticipo di circa un quarto d’ora con entrambe le compagnie per cui ottimo!

Le operazioni di sbarco e arrivo al terminal degli arrivi sono state veloci anche se va notato che l’uscita dall’aeromobile attraverso il finger (mi è capitato soprattutto con Easyjet) può essere più lenta perché si utilizza soltanto la porta anteriore e quindi chi è seduto nelle ultime file posteriori deve attendere pazientemente.

EasyjetRyanair 3-1

Volare low cost: Ryanair o Easyjet?




Ryanair o Easyjet: borsetta sì o borsetta no?

Da diversi mesi Ryanair permette ai suoi passeggeri di portare con sé OLTRE al bagaglio a mano un secondo piccolo bagaglio delle dimensioni massime di 35 x 20 x 20 cm, corrispondenti ad una borsetta da donna oppure un sacchetto con acquisti in aeroporto. Si tratta di una gran bella possibilità!

Easyjet ha risposto a questa mossa della della rivale parzialmente, permettendo cioè di portare un secondo bagaglio a mano di dimensioni 45 x 36 x 20 cm da posizionare sotto il sedile solo

  • ai titolari della carta easyJet Plus;
  • a chi ha un biglietto easyJet FLEXI;
  • a chi ha acquistato un biglietto con posto nelle prime file o con più spazio per le gambe.

In questo caso il mio voto non può che andare chiaramente a Ryanair.

Easyjet-Ryanair 3-2

Ryanair o Easyjet: giudizio complessivo

Vista la mia esperienza recente con le due compagnie low cost posso affermare di essermi trovato meglio con Easyjet per i motivi esposti.

Va però considerato che un fattore rilevante è il prezzo del biglietto: solitamente è Ryanair quella che propone le offerte più convenienti (ad esempio voli in Italia ed Europa a partire da 9€ a tratta), mentre Easyjet ha delle tariffe un po’ più elevate.

Bisogna anche notare che per certe destinazioni la low cost irlandese opera negli aeroporti secondari e per questo più lontani dalla città (ad esempio Parigi Beauvais dista 80 km dal centro della capitale) mentre quella inglese atterra e decolla in quelli principali.

Nel mio caso, con Ryanair ho volato dal T1 di Madrid all’aeroporto di Bergamo Orio al Serio e da lì con il bus navetta ho raggiunto la Stazione Centrale di Milano in circa 40 minuti di viaggio; con Easyjet invece ho volato dal T2 di Milano Malpensa verso il T1 di Madrid.

Qual è la vostra opinione, con chi vi siete trovati meglio?

 

Ryanair o Easyjet: come raggiungere gli aeroporti di Malpensa e Bergamo

Gli autobus Terravision garantiscono frequenti collegamenti giornalieri tra la stazione centrale di Milano e l’aeroporto di Malpensa e quello di Bergamo Orio al Serio.

In alternativa, se siete in macchina, potete cercare il miglior parcheggio a tariffe low cost sul sito di Looking4parking dove potrete approfittare di un ulteriore codice sconto del 10%.

 

(Visited 10.255 times, 1 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

10-22 ottobre: Catalunya e Costa Brava –> #checkinCostaBrava

24 nov – 8 dic: Stirling, Loch Katrine, Falkirk e Edimburgo –> #checkinScozia

22 gen-1 feb: Madrid, León e Ponferrada –> #checkinCyL e #checkinMadrid

30 marzo-8 aprile: Aberdeenshire –> #checkinScozia

9-22 giugno: Oban e Fort William –> #checkinScozia

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod
error: Content is protected !!