Select Page

Ritorno in Scozia con Klm

Ritorno in Scozia con Klm

Leader Board

Di ritorno dalla Scozia dopo un soggiorno di sette settimane a Edimburgo con un nuovo report di volo su KLM. Ho scelto la compagnia olandese non solo perché è la mia preferita ma in primis per il buon prezzo trovato, molto più economico di quello proposto da altre compagnie di bandiera e  low-cost, poi per la possibilità di imbarcare un bagaglio di 23Kg senza sovrapprezzo e portare con me un laptop oltre al bagaglio a mano. Sia all’andata che al ritorno ho fatto scalo ad Amsterdam.

IL VOLO DI ANDATA CON KLM

Sono arrivato al banco per la consegna dei bagagli a Linate due ore prima del volo previsto in partenza alle 6:45. Ho impiegato poco tempo perché avendo effettuato il check-in online da casa (disponibile a partire dalle 24 ore precedenti) ho potuto usare la corsia dedicata evitandomi così un sacco di coda. Anche i controlli prima di accedere alla zona imbarchi procedono speditamente in modo che arrivo al mio gate con buon anticipo posizionandomi all’inizio della fila.

L’imbarco avviene tramite il pullman che ci porta davanti al Boeing 737-800 pronto a decollare. Mi siedo al posto 10C, selezionato direttamente al momento della prenotazione: seppur prediliga il sedile adiacente al finestrino, questa volta ho scelto di accomodarmi sul lato corridoio per il fatto di dover prendere un altro aereo e guadagnare così un po’ di tempo. Il volo parte puntuale atterrando poi a Schiphol anche in leggero anticipo sull’orario previsto (08:40).

A bordo per il pasto e la bevanda inclusi nel biglietto come alimento mi è stato dato un tramezzino con uova e maionese accompagnato da una bibita a scelta (aranciata nel mio caso). Poco prima di atterrare chiedo alla hostess se può comunicarmi il gate da cui partirà il mio aereo per Edimburgo e lei non solo mi dice il numero ma mi spiega come arrivarci dicendomi di prepararmi ai controlli doganali in modo da risparmiare un po’ di tempo. Come per le altre volte con cui ho viaggiato con Klm, il personale di bordo si è confermato efficiente, discreto, educato e sempre con un bel sorriso sincero stampato in faccia.

Una volta sceso dal velivolo mi reco subito ai controlli doganali. C’è molta ressa poiché sono in partenza diversi voli verso gli Stati Uniti, tuttavia la coda procede abbastanza regolarmente e non perdo troppo tempo. Una volta localizzato il mio gate, scopro che devo di nuovo passare sotto il metal detector e fare i soliti controlli di routine: questa volta si va più lentamente perché davanti a me c’è una scolaresca che rallenta le operazioni.In volo con Klm sulla ScoziaTra una cosa e l’altra si decolla con circa 10 minuti di ritardo, che però saranno recuperati in volo. Il viaggio è breve ma confortevole e come snack ci vengono dati un paio di waffle (biscotti tipici del Belgio) e una bevanda a scelta. Questa volta il mio posto a sedere è il 10A, così posso scattare un po’ di fotografie ad alta quota.

Avvicinandoci al momento dell’atterraggio, le hostess consegnano alle persone non provenienti dall’Unione Europea dei documenti da firmare e da consegnare successivamente alla dogana. Si tocca il suolo scozzese in orario e subito mi dirigo alla zona di recupero bagagli sperando di rivedere il mio. L’attesa dura meno di un quarto d’ora e, fortunatamente, è il primo ad apparire sul nastro. La mia avventura in Scozia può ufficiamente cominciare!

IL VOLO DI RITORNO CON KLM

Così come a Linate, anche all’aeroporto di Edimburgo lascio il bagaglio da stiva al banco senza perdere troppo tempo perché chi ha fatto il check-in online ha la fila dedicata. Passo speditamente pure i controlli in modo da avere il tempo di fare colazione nella zona dei gate.

Le operazioni di imbarco, seppure l’aereo sia esaurito, procedono senza intoppi ed il volo parte in orario. Il mio posto a sedere sarà per questo e pure per il volo da Amsterdam verso casa il numero 10A: ne approfitto per filmare sia il decollo che l’atterraggio. Klm infatti permette ai passeggeri di usare smartphone ed altri dispositivi elettronici durante tutte le fasi di volo, a condizione di impostare la “modalità aereo” prima del decollo. Data l’ora, riesco a stare sveglio giusto in tempo per fare qualche foto e per mangiare il panino distribuito dal personale di bordo. Dopo un’ora circa, il sole fa capolino e ci dà il benvenuto ad Amsterdam.

Ammirando l'alba in volo su Edimburgo con KlmQuesta volta ho quasi due ore di tempo tra un volo e l’altro così faccio con più calma. Passo nuovamente i controlli doganali impiegando meno tempo rispetto all’andata perché l’afflusso di viaggiatori è decisamente minore. Raggiungo il mio gate dove l’aereo è in fase di rifornimento. Questa volta però non ci sono controlli aggiuntivi e l’imbarco inizia puntuale e prosegue rapidamente anche perché l’aereo non è molto pieno. Filmo di nuovo il decollo fino a quando le nuvole non coprono il panorama. Ne approfitto così per sonnecchiare e mangiare le patatine fritte servitemi dalle hostess.

Arrivo a Linate in anticipo di circa dieci minuti e mi reco immediatamente alla zona del ritiro bagagli. Ovviamente, come spesso mi è successo quando sono a Milano, l’attesa si prolunga più che in altri aeroporti ma finalmente, dopo circa mezz’ora, lo vedo arrivare.

Ho scelto di volare di nuovo con Klm e ancora una volta sono soddisfatto. Ho viaggiato su aerei puliti e comodi, incontrando personale sempre sorridente e ben disposto verso i passeggeri. I pasti, seppur semplici, sono stati gustosi e presentati in maniera curata. Nulla da ridire neanche per quanto riguarda i tempi d’imbarco poiché tutto si è svolto in maniera celere ed efficiente. Ecco perché consiglio sinceramente di volare con Klm, che reputo una compagnia di alto livello con prezzi in molti casi assolutamente vantaggiosi.

Avete mai volato con la compagnia di bandiera olandese? Raccontatemi la vostra esperienza!

Potete trovare tutti gli altri report di volo in questa pagina.

(Visited 295 times, 1 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

10-22 ottobre: Catalunya e Aragón –> #checkinCostaBrava e #checkinSaragozza

24 nov – 5 dic: Stirling, Loch Katrine, Falkirk e Edimburgo –> #checkinScozia

gennaio ’20: León e Ponferrada –> #checkinCyL

aprile ’20: Aberdeenshire –> #checkinScozia

 

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod
error: Content is protected !!