Select Page

Liguria a piedi da Santa Margherita a Portofino passando per Paraggi

Liguria a piedi da Santa Margherita a Portofino passando per Paraggi


Fare la passeggiata lungomare da Santa Margherita a Portofino è stata una decisione presa all’ultimo minuto di un sabato sera post-natalizio. Dopo diverse giornate trascorse in casa con i parenti la voglia di una gita fuori porta era tanta. Aggiungete a ciò il desiderio di tornare a respirare l’aria di mare e di ammirare la costa ligure con le sue tipiche casette dai vivaci colori pastello. Il tutto considerando che in questo periodo dalle mie parti (basso Piemonte) è la nebbia a farla da padrona e quasi ci si dimentica dell’esistenza del sole.

E così, alle 8 della domenica mattina mi ritrovo sul treno regionale che da Genova Piazza Principe percorre parte della riviera di levante e scendo a Santa Margherita Ligure. Ammetto che il tempo non sia bellissimo, c’è qualche nuvola di troppo, mi basta però uscire dalla stazione e guardare di fronte a me per scorgere il mare e riscoprire la felicità.

Per la giornata non ho preparato alcun itinerario, il mio unico pensiero è quello di trascorrere più tempo possibile vicino al mare e godermi gli scorci suggestivi che questo angolo di Liguria regala.

 

A piedi da Santa Margherita a Portofino

A Santa ci sono stato diversi anni fa per andare al Covo di Nord Est, una delle discoteche più rinomate della regione. Non ho così molti ricordi di questa località ed è come se fosse la prima volta. Non appena mi ritrovo nel piazzale davanti alla stazione scruto l’orizzonte ed ecco che le palme mi lasciano intravedere il mare ed il porto.
Passeggiata lungomare da Santa Margherita a Portofino: arrivo alla stazione di S. Margherita

Lungomare di Santa Margherita Ligure

Da qui scendo attraverso la scalinata che conduce in una viuzza a pochi metri dal lungomare e sono finalmente in spiaggia. Sono circa le 9:30 e non c’è praticamente nessuno in giro. Mi godo il silenzio ed osservo il moto lento, ipnotico delle onde a riva. Dal lato opposto, al di là delle palme, si affacciano i palazzi colorati con tonalità chiare con la maggior parte delle persiane ancora chiuse. Se non fosse per gli alberi di Natale sembrerebbe di essere in primavera vista la temperatura.
Passeggiata da Santa Margherita a Portofino: il lungomare di S. Margherita

Seguo con lo sguardo il profilo della costa e, come sempre mi accade quando vedo il paesaggio ligure, rimango meravigliato da come le diverse costruzioni si “confondano” col territorio circostante. Proseguo lungo la passeggiata ed attraverso i giardini dove svettano le statue dedicate a Cristoforo Colombo e Vittorio Emanuele II. A rendere il quadretto natalizio ci sono le casette in legno che ospitano i tradizionali mercatini.

 

Porto di Santa Margherita Ligure

La passeggiata inizia ad animarsi un po’ nei pressi del porto, dove piccoli gruppi di anziani si aggirano tra le imbarcazioni ormeggiate quasi ad assicurarsi che nessuno vi si avvicini. Dall’altro lato della strada sorge il castello cinquecentesco di Santa Margherita e si possono raggiungere i suoi resti per avere una vista mozzafiato dell’intera baia. Appena dietro si può scorgere il Convento dei frati cappuccini, facilmente riconoscibile dalla facciata dipinta a strisce.
Passeggiata da Santa Margherita a Portofino: scorcio del porticciolo di Santa Margherita

 

Da Santa Margherita Ligure a Paraggi

Passo dopo passo sul lungomare Rossetti il centro abitato alle mie spalle si fa più piccolo e posso così immortalarlo inglobato nel territorio collinare ligure. Le villette lussuose si diradano e spariscono nel verde della boscaglia.

Qui sorge la suggestiva Abbazia della Cervara, un edificio del 1361 che mi sono ripromesso di tornare a visitare. A questo punto della passeggiata si può percorrere una passerella che affianca la strada e che permette così di dedicarsi completamente ad ammirare la costa con scogli e formazioni rocciose dalle forme curiose (alcune sono autentici miracoli architettonici della natura).
Passeggiata da Santa Margherita a Portofino: passerella vicino a Paraggi
Osservo un paio di barche che prendono il largo verso il mare aperto e le seguo fino a che non spariscono all’orizzonte dove si staglia, lontana, la costa ligure.

Nel mentre il sole continua a far capolino tra le nuvole e cambiano così i colori e la luce attorno a me.

Un’ultima curva sospesa sul mare ed arrivo nella celebre baia di Paraggi, un angolo di paradiso a metà strada tra Santa Margherita e Portofino. Dal verde della collina all’acqua cristallina del mare, un panorama unico che fanno di questa località una delle più conosciute della Liguria. E non a caso molte delle antiche abitazioni di pescatori e mugnai sono oggi case residenziali che si animano nei weekend e durante l’alta stagione.

Gli stabilimenti balneari sono chiusi e perciò ho tutta la spiaggia a disposizione. Osservo da vicino l’acqua color smeraldo mentre un gruppo di ragazzi si avvicina con tutta l’intenzione di fare il bagno. Non che faccia freddo però personalmente il bagno in questo periodo non lo farei mai! Allora contemplo all’orizzonte il mare perdersi nel cielo ricamato di nuvole.
Passeggiata da Santa Margherita a Portofino: la spiaggia di Paraggi

Il vociare della comitiva rompe il silenzio della baia ed attira l’attenzione dei passanti che si fermano lungo il ciglio della strada a guardare la scena.

Passeggiata da Santa Margherita a Portofino: la baia di Paraggi

 

Il sentiero verso Portofino

Dopo Paraggi si può continuare per Portofino lungo la strada oppure prendere un sentiero che sale in collina e che in mezzo agli alberi conduce fino al centro abitato del paese. La camminata dura una ventina di minuti costeggiando una serie di villette e quando la vegetazione si dirada si hanno i primi e bellissimi scorci panoramici della baia.

 

La baia di Portofino

Il punto d’arrivo del sentiero è vicino alla Chiesa di S. Martino da dove la scalinata mi conduce dritto nella celebre piazzetta vicino al porticciolo. La gente è raccolta tra i mercatini natalizi ed i locali che si affacciano sulla baia.

La luce del sole fa capolino tra le nuvole ed accende le facciate colorate delle case allineate lungo la costa.
Passeggiata da Santa Margherita a Portofino: la Chiesa di San MartinoPasseggiata da Santa Margherita a Portofino: riflessi delle case colorate

Passeggio per la banchina immortalando i riflessi delle palazzine sull’acqua ed osservo le imbarcazioni nelle vicinanze.

Mi giro e noto due targhe commemorative dedicate a due personaggi illustri che sono passati da queste parti: Francesco Petrarca e Guy de Maupassant. In particolare, il poeta italiano rimase incantato dal fascino della Abbazia della Cervara; lo scrittore francese invece trascorse qualche giorno a Portofino nel settembre del 1889 traendo ispirazione per i suoi scritti. Fu lui stesso a dedicare al borgo ligure queste semplici ma intense parole:

Portofino. Un piccolo villaggio che si allarga come un arco di luna attorno a questo calmo bacino.”

 

Salita al Castello Brown di Portofino

Non ho molto tempo a disposizione e vorrei vedere un sacco di cose ma prima di lasciare Portofino per tornare a Santa Margherita decido almeno di salire al Castello Brown per godermi la vista della baia dall’alto. L’antica fortezza militare si trova in una posizione geografica strategica ed oggi è visitabile internamente. Mi sono accontentato di percorrere il sentiero che passa dentro il bosco e che regala scorci di rara bellezza.
Passeggiata da Santa Margherita a Portofino: vista dal Castello Brown

Ritorno a Santa Margherita Ligure

Prima di rimettermi in marcia mi siedo nei pressi del porticciolo ed ammiro un’ultima volta la baia di Portofino ed i suoi colori.
Passeggiata da Santa Margherita a Portofino: vista della suggestiva baia

Torno per strada ma questa volta vado dritto senza deviare per prendere il sentiero come all’andata. Per fortuna non transitano molte macchine e ciò permette di godere il paesaggio quasi in totale silenzio. Adesso il cielo è completamente sgombro di nuvole ed il sole rischiara la natura attorno a me e le case disseminate sulla collina mentre un traghetto che ha appena lasciato Portofino si dirige in mare aperto.
Passeggiata da Santa Margherita a Portofino: scorcio verso Paraggi

Ps: è attiva la linea di autobus n. 82 che collega Portofino, Paraggi e Santa Margherita. Potete consultare gli orari e le tariffe disponibili sul sito dell’azienda.

Organizzata all’ultimo secondo, questa giornata mi ha dato l’opportunità di visitare delle località della Liguria molto rinomate ma che per un motivo o per l’altro non avevo avuto occasione di conoscere prima. La passeggiata da Santa Margherita a Portofino è adatta per chi, come me, adora camminare a fianco del mare con panorami mozzafiato che fanno sognare. Tutto ciò immersi nella natura e nei colori della riviera di levante.

(Visited 15.357 times, 3 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

4 Comments

  1. Ortimo racconto. Abbiamo fatto come scritto ed è stata una bellissima gita. Grazie

    Reply
    • Grazie mille Lalla,
      mi fa davvero piacere che l’articolo vi sia stato utile per scoprire questo angolo di Liguria.
      Spero di poter essere “d’ispirazione” per altre vostre gite future 🙂
      Stefano

      Reply
  2. ciao , quanto dura la passeggiata ?

    Reply
    • Ciao Eleonora,

      dipende dall’andatura, comunque ti direi 1h30-2h (a tratta).

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

6-18 giugno: Manchester, Carlisle e gli Scottish Borders –> #checkinScozia

10-22 ottobre: Catalunya e Aragón –> #checkinCostaBrava e #checkinSaragozza

24 nov – 5 dic: Stirling, Loch Katrine, Falkirk e Edimburgo –> #checkinScozia

 

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod
error: Content is protected !!