Esplorare il centro storico di Venezia in vaporetto

Viaggio a Venezia, come arrivare in città e come muoversi con il trasporto pubblico locale

Una delle città d’arte italiane più famose e visitate è senza dubbio Venezia, il capoluogo del Veneto. Essa è parimenti conosciuta nel mondo anche per la particolare conformazione geografica del territorio, una caratteristica peculiare che le regala un fascino tutto suo. Ecco quindi che in questo articolo fornisco una serie di informazioni pratiche destinate a coloro che stanno organizzando il loro primo viaggio nella Laguna e desiderano sapere prima come raggiungere Venezia e poi il modo migliore per visitarla.

 

Come arrivare a Venezia dal resto d’Italia 

Il capoluogo veneto si sviluppa sia su terraferma che sulle isole e ciò ha creato un sistema di trasporti piuttosto complesso che comprende i classici mezzi terrestri a cui si aggiungono quelli via mare. Questi ultimi possono risentire infatti del fenomeno dell’acqua alta, un evento frequente soprattutto tra autunno e primavera e che, in seguito a picchi di marea importanti, può provocare dei problemi negli spostamenti nelle aree più basse della città.

 

In macchina

Dato il tipo di territorio, per ovvi motivi non è il mezzo adatto. Venezia comprende un centinaio di isolotti ed è attraversata da quasi 200 canali, con un’urbanizzazione che praticamente è rimasta immutata da secoli. Motivo per il quale è d’obbligo lasciare l’auto nei parcheggi situati a Mestre – un po’ più economici – oppure nei pressi di Piazzale Roma e sull’isola di Tronchetto, da dove poi si possono prendere le varie linee di navigazione dirette verso il centro.

Il ponte della Libertà collega Piazzale Roma e Tronchetto con la terraferma. Venezia è comunque un nodo fondamentale dei collegamenti stradali tra Europa centrale ed orientale. Vi passano l’A4 Torino-Trieste, l’A27 Mestre-Pian di Vedola, l’A57 Tangenziale di Mestre e varie strade statali per Milano, Torino, Friuli-Venezia Giulia, Austria e Slovenia.

 

In treno

A Venezia convergono le linee ferroviarie regionali ed alta velocità da/per l’Italia nord-occidentale (che poi proseguono verso sud), l’Europa orientale e l’area balcanica, dintorni e resto del Veneto.

Le stazioni ferroviarie sono due: Mestre e Santa Lucia. La prima si trova sulla terraferma, appena prima del ponte della Libertà, ed è dove avviene lo smistamento principale dei vari collegamenti. La seconda invece è il terminale che sorge all’estremità occidentale del Canal Grande da cui poi si prosegue a piedi oppure con i trasporti pubblici lagunari.

Per consultare gli orari dei treni in arrivo/partenza da Venezia vi rimando ai siti di Italo e Trenitalia.

 

In autobus

La stazione degli autobus di Venezia è ubicata in Piazzale Roma, da dove arrivano e partono vaporetti e taxi d’acqua per il centro. Tra le varie compagnie che vi operano, Flixbus è quella che negli ultimi anni si è assicurata il maggior numero di tratte nazionali ed internazionali (oltre 200).

La fermata principale è sull’isola di Tronchetto, l’altra invece è nei pressi della stazione Fs di Mestre. In questa pagina trovate la mappa delle destinazioni raggiungibili dalla città veneta.

Dove ferma Flixbus vicino al centro storico di Venezia
Flixbus a Venezia

 

In aereo

L’aeroporto Marco Polo sorge a 13 Km dal centro di Venezia ed è uno tra i più importanti del nord Italia, dietro soltanto a quelli di Milano. È servito sia da compagnie di bandiera che da quelle low cost, con collegamenti nazionali ed intercontinentali.

Alcune compagnie operano anche dall’aeroporto di Treviso, distante poco più di 30 Km da Venezia.

 

Collegamenti tra l’aeroporto di Venezia ed il centro storico

Vi elenco una serie di possibilità per raggiungere Venezia dall’aeroporto Marco Polo sia in autobus che con trasferimento marino.

L’Express Bus copre la tratta aeroporto<->Piazzale Roma (centro storico) in soli 20 minuti, con frequenze ogni 20’ negli orari di punta. Le corse sono sospese di notte, tra l’01:20 e le 05:20. I biglietti – sia singoli che a/r in data aperta – sono acquistabili in anticipo tramite questo link.

Un altro servizio espresso collega l’aeroporto alla stazione di Mestre in circa 20 minuti con fermate su richiesta in via Forte Marghera e Corso del Popolo. Per maggiori informazioni su orari, tariffe ed acquisto dei biglietti online vi rimando a questa pagina.

Durante la stagione estiva sono operative delle corse dirette tra l’aeroporto ed il lido di Jesolo, con frequenze di 20-30 minuti nel mese di agosto. Maggiori dettagli sono riportati qui.

Ma Venezia sorge sulla laguna e perciò oltre ai collegamenti classici si aggiungono quelli acquatici, una maniera decisamente più suggestiva per cominciare la vostra vacanza nella laguna. Vi segnalo ad esempio il taxi via acqua che dall’aeroporto vi conduce davanti al vostro hotel (lungo il Canal Grande) o comunque il più vicino possibile nel caso pernottiate in strutture situate nei canali più interni. Per conoscere prezzi e modalità di prenotazione dovete consultare questa pagina dedicata. L’alternativa è il transfer condiviso con taxi marino che in circa 40-45 minuti raggiunge il centro città fermando nei moli principali del Canal Grande e del Bacino di San Marco. Qui trovate costi, frequenze, link per l’acquisto e condizioni per la cancellazione gratuita.

 

Come muoversi a Venezia

Se nella parte situata sulla terraferma vi sono autobus e tram, compreso il people mover tra Piazzale Roma e Tronchetto, sulle isole questi lasciano spazio ai vaporetti, senza dimenticare i vari ponti che attraversano i canali consentendo quindi anche di spostarsi a piedi nel centro storico.

Detto ciò, da Tronchetto e da Piazzale Roma partono le linee di navigazione che coprono l’intero territorio lagunare consentendo così spostamenti rapidi tra un’isola e l’altra.

Le linee Centro Città – 1 e 2 – attraversano Venezia navigando lungo il Gran Canale ed il Canale della Giudecca. Le linee GiraCittà – 3, 4.1, 4.2, 5.1, 5.2 e 6 – arrivano fino a Murano ed al Lido di Venezia. Le linee lagunari – 12, 13, 14 e 19 – raggiungono le isole più esterne quali ad esempio Burano e Torcello e località circostanti come Chioggia e Fusina. Vi potrebbero quindi essere utili per delle gite fuori porta nella laguna.

Le fermate corrispondono ai pontili galleggianti collegati a riva tramite apposite passerelle. Per tutte le informazioni necessarie suggerisco di consultare il sito internet di Actv, l’azienda che gestisce il trasporto pubblico di Venezia.

Esplorare il centro storico di Venezia in vaporetto
Canal Grande

 

Un pass unico per i trasporti pubblici di Venezia

Per chi prevede un soggiorno medio-lungo in città conviene acquistare un abbonamento per i mezzi pubblici per sfruttare così senza limiti la rete dei trasporti veneziani.

Oltre al biglietto singolo, sono disponibili con validità di 1-2-3-7 giorni e comprendono i vaporetti per il centro, Lido, Murano, Burano e Torcello e gli autobus a Mestre e Marghera. I bambini con età inferiore ai 6 anni viaggiano gratis.

Una volta acquistato su internet non serve alcuna stampa poiché è sufficiente memorizzare e tenere a portata di mano il codice della prenotazione. Esso infatti va digitato sullo schermo delle macchinette automatiche gialle posizionate nei pressi della fermata, dopodiché si ottiene il biglietto cartaceo che viene attivato con la prima convalida a bordo del mezzo di trasporto.

Potete confrontare le tariffe, le condizioni d’uso e quindi procedere con l’acquisto tramite questo sito internet.

Vacanza a Venezia: informazioni su come arrivare e come spostarsi in città
Approdo a Venezia
(Visited 157 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali