Negozi dell'Outlet a Noventa di Piave e dove dormire nei suoi dintorni

Noventa di Piave, cosa vedere nei dintorni del comune veneto oltre al McArthurglen Designer Outlet

Situata in provincia di Venezia e affacciata sul fiume Piave, questa località è conosciuta soprattutto perché ospita il centro commerciale più grande del Veneto. Va detto però che l’area ha una storia ben più antica, come dimostrato dal suo importante patrimonio storico-artistico nonostante gran parte, purtroppo, sia andata perduta durante la Prima Guerra Mondiale.

Infatti, a partire dall’autunno del 1917, il fronte si stabilì lungo le sponde del fiume e gli scontri proseguirono per un anno. Noventa di Piave venne completamente distrutta e solo grazie alla decisa intraprendenza dei suoi abitanti la ricostruzione poté partire già nel 1919.

Oggi Noventa di Piave è una tranquilla località scelta da molti turisti come base per visitare le vicine città d’arte – per esempio Venezia dista soltanto una quarantina di Km – e le principali località balneari della regione.

 

 

Come raggiungere Noventa di Piave

Per chi viaggia in auto, il comune veneto si trova all’uscita dell’omonimo casello dell’autostrada A4 Venezia-Trieste.

La stazione ferroviaria più vicina invece è quella di San Donà di Piave, a circa 5 Km. La compagnia ATVO Spa garantisce efficienti collegamenti in autobus per Venezia, San Donà, Treviso, Lido di Jesolo e Caorle.

L’aeroporto più vicino è il Marco Polo di Venezia, a circa 40 Km di distanza.

 

 

 

Cosa vedere a Noventa di Piave

Storia, arte, architettura e shopping. Questo è ciò che offre Noventa a coloro che desiderano esplorare un territorio da sempre legato alle fortune della Serenissima. Il punto di partenza dell’itinerario è l’Omnia Hotel, ubicato all’uscita dell’autostrada e a poche centinaia di metri dall’Outlet.

 

 

1) Il Noventa di Piave Designer Outlet

Partiamo allora dalla meta imperdibile per gli appassionati di moda e per chi cerca le migliori offerte su abbigliamento e accessori.

I visitatori possono scegliere tra 150 negozi con più di 200 marchi comprendenti sia le grandi firme del Made in Italy che quelle mondiali. In entrambi i casi, gli sconti sono disponibili nell’intero arco dell’anno. Inoltre, all’interno dell’Outlet Village di Noventa si contano una decina tra bar e ristoranti dove concedersi una pausa sfiziosa a colazione, pranzo e cena.

Negozi dell'Outlet a Noventa di Piave e dove dormire nei suoi dintorni
Outlet di Noventa di Piave | Immagine presa da veneziatoday.it

 

 

2) La Chiesa di San Mauro Martire

L’edificio originale andò perduto durante il primo conflitto mondiale, con l’abbattimento della torre campanaria per evitare che uno dei due schieramenti potesse sfruttarla come punto d’avvistamento.

L’attuale Chiesa di San Mauro Martire, di stile romanico, venne inaugurata il 22 novembre 1923 e presenta dimensioni simili a quella precedente. All’interno si può ammirare la “Madonna Nera”, un’icona sacra in legno di cedro risalente al secolo XV.

Il campanile, ultimato nel 1925, ha un’altezza complessiva di circa 80 m e per questo è uno dei più alti del Veneto, “battuto” solamente per pochi centimetri da quello di San Marco a Venezia.

 

 

 

3) Il Complesso Archeologico Pieve di S. Mauro

Sempre nel medesimo luogo, dopo la distruzione della Prima Guerra Mondiale, si decise in un primo momento di destinare una parte dell’area alla realizzazione di un condominio. Tuttavia, quando i lavori cominciarono nel 1976 vennero rinvenuti dei resti archeologici multistrato.

Gli scavi successivi portarono alla luce importanti testimonianze di insediamenti d’epoca romana e tardo antica. Alcuni dei reperti, come due grandi mosaici, sono oggi esposti nella Sala Consigliare del Municipio di Noventa.

 

 

 

4) La Chiesa di San Giovanni Battista a Meolo

Nel comune di Meolo, situato una decina di Km a sud-ovest di Noventa di Piave, vale la pena visitare la Chiesa parrocchiale intitolata a San Giovanni Battista per apprezzarne le opere d’arte custodite al suo interno.

Le prime notizie dell’edificio risalgono a un documento del 1146; il tempio attuale in stile romanico-rinascimentale a tre navate è invece del secolo XV.

Nell’altare maggiore si può ammirare la pala realizzata dal pittore Matteo Ponzone, raffigurante la Natività e l’adorazione dei pastori. Il soffitto del presbiterio accoglie un ciclo d’affreschi di Giandomenico Tiepolo del 1758, rappresentanti il Battesimo di Gesù, i quattro Evangelisti, le Virtù cardinali e teologali. Vennero danneggiati da una bomba esplosa durante la Prima Guerra Mondiale e, data anche la loro importanza, si resero necessari rilevanti interventi di restauro. L’opera venne così ricollocata nella sua posizione originaria nel corso del 1921.

 

 

 

5) Le ville storiche

Come già scritto in precedenza, la storia di Noventa di Piave e dei suoi dintorni ha risentito delle vicende riguardanti la Repubblica di Venezia. Diverse famiglie patrizie della città acquistarono dei terreni nella zona edificandovi poi splendide dimore. Fortunatamente, alcune di esse sono sopravvissute alla distruzione causata dalla Grande Guerra.

Questo itinerario tematico può cominciare da Villa Ca’ Zorzi, ottimo esempio di residenza veneta settecentesca. Vi nacque e visse il poeta e saggista Giacomo Ca’ Zorzi, meglio noto come Giacomo Noventa. Dello stesso secolo è Villa Bortolussi, che si distingue per la sua facciata semplice e lineare. Infine, in località Romanziol sorge Villa Da Mula (ora Bonotto), nota per aver ospitato al suo interno una statua di Sant’Antonio da Padova scolpita probabilmente da Giovanni Maria Mosca e oggi esposta nella piccola chiesa di Romanziol.

 

 

 

Dove dormire a Noventa di Piave

L’Omnia Hotel vanta una posizione geografica privilegiata, dal momento che si trova nei pressi del casello dell’autostrada A4 e a pochi passi dall’Outlet di Noventa di Piave. È perfetto sia per chi vuole fare shopping sia per coloro diretti a Venezia, Treviso, Padova e altri centri importanti della zona.

La struttura a quattro stelle si presta anche a eventi aziendali e incontri di lavoro, con sette sale meeting attrezzate e altre aree riservate a piccole riunioni e presentazioni. Vi è pure un’area per l’atterraggio di elicotteri.

Camera doppia dell'Hotel Omnia a Noventa di Piave - Veneto, Italia settentrionale
Camera doppia – Immagina presa da omniahotel.com

La tipologia di stanze disponibili riflette le esigenze sia di una clientela business che vacanziera. Vi sono quindi camere Standard e Superior singole, doppie, triple e family. Tra i numerosi comfort figurano le zone fitness e relax con piscina esterna, un ampio buffet per la colazione, il parcheggio e la connessione WiFi.

È attivo inoltre un servizio navetta per la vicina Trattoria Ca’ Landello, una storica dimora colonica sapientemente ristrutturata e circondata da vigne di Prosecco e Cabernet. L’ambiente ideale perciò per vivere al massimo un’esperienza enogastronomica veneta.

Per tutte le informazioni e per approfittare delle tariffe più convenienti vi rimando al sito internet di Omnia Hotel.

 

(Visited 30 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali