Itinerari e consigli per viaggi lenti

Angoli suggestivi di Sigüenza: Mirador de la Ronda

Sigüenza (Castiglia-La Mancha), gita fuori porta da Madrid alla scoperta di uno dei borghi più belli di Spagna

Sigüenza è un antico borgo medievale della provincia di Guadalajara, nella comunità autonoma della Castiglia-La Mancha, a circa 130 Km a nord-est di Madrid.

Il suo centro storico, ancora parzialmente cinto dalle mura antiche, è piccolo ma ricco di luoghi interessi. Date le dimensioni lo si visita tranquillamente in giornata e per questo è una meta ideale per un’escursione dalla capitale spagnola.

 

 

 

Cenni storici su Sigüenza

È una località dalla storia millenaria dato che numerose popolazioni vi si sono insediate nel corso dei secoli. Romani, visigoti ed arabi hanno occupato il colle su cui sorge Segontia per assicurarsi una posizione strategica di controllo sul fiume Henares e la valle circostante.

La dominazione musulmana terminò il 22 gennaio 1124 grazie alla Reconquista cristiana condotta dal vescovo Bernardo de Agén. Egli diede il via ai lavori per la costruzione della Cattedrale, sancendo così l’inizio di un nuovo periodo di forte sviluppo economico-culturale di Sigüenza, che divenne infatti un’importante diocesi episcopale nonché sede universitaria.

Passeggiando per le sue vie centrali si scoprono piazze, palazzi storici e chiese che testimoniano la ricchezza raggiunta dalla cittadina spagnola nel corso del Medioevo.

 

 

 

Come raggiungere Sigüenza da Madrid

Il mezzo più comodo è senza dubbio il treno che impiega più o meno lo stesso tempo rispetto all’auto.

Dalla stazione di Madrid Chamartín-Clara Campoamor si arriva a Sigüenza in circa 1h 30m-1h 50m a seconda del numero di fermate effettuate.

Controllate gli orari sul sito internet di Renfe perché le corse giornaliere sono poche. I biglietti sono acquistabili online, in stazione a Madrid oppure in treno non appena salite a Sigüenza data la mancanza della biglietteria in loco. Il costo a/r è intorno ai 22 €.

Nel mio caso ho preso il regionale delle 8:14 con arrivo alle 9:44 per poi ripartire alle 16:20 con rientro nella capitale spagnola alle 18:09.

Un’altra possibilità è il treno medievale da Madrid, un viaggio “teatralizzato” che accompagna i passeggeri indietro nel tempo e che prosegue poi con la visita della città. Solitamente il servizio è operativo i sabati da aprile a giugno e da settembre a ottobre. Maggiori dettagli sono riportati qui.

 

 

 

Cosa fare e vedere a Sigüenza in un giorno

La località è stata dichiarata Conjunto Histórico-Artístico nel 1965 per il rilevante patrimonio artistico che può vantare e, in occasione delle celebrazioni per il 900esimo anniversario della riconquista cristiana che si svolgeranno il 22 gennaio 2024, sono state avviate le pratiche necessarie per la candidatura a Patrimonio UNESCO dell’Umanità.

Il mio itinerario inizia e si conclude dalla stazione ferroviaria di Sigüenza, ubicata a 10-15 minuti a piedi dal centro storico.

Percorrendo il lungo viale, prima di raggiungere una delle antiche porte di accesso al borgo medievale segnalo due tappe gastronomiche.

La prima è “Gustos de Antes”, una pasticceria-panetteria che è un’autentica istituzione locale tanto che è difficile trovare un tavolo libero al suo interno. Pazienza, ho mangiato su di una panchina nel vicino Parco de la Alameda.

Da assaggiare le specialità dolci di Sigüenza, in particolare le yemas del Doncel (simili a dei cioccolatini) ed i bizcochos borrachos (tortini imbevuti in miele e vino).

Segnalo poi, per gli appassionati di ristoranti stellati, che questa cittadina ospita un locale insignito di una stella Michelin a partire dal 2017. Si tratta del “Restaurante El Doncel”, situato dall’altro lato della strada rispetto alla pasticceria ed affacciato sul Parque de la Alameda.

 

 

Mura del secolo XIV e Puerta del Portal Mayor

Durante il Medioevo, Sigüenza era protetta dalle mura e si contavano 7 porte di accesso.

Tuttavia, nel corso del secolo XIX, la crescita della popolazione rese necessario modificare il tessuto urbano della città con lo sviluppo di nuovi quartieri. Per questo motivo vennero abbattuti alcuni tratti dell’antico sistema difensivo mentre altre porzioni furono convertite in muri di edifici e cortili.

Mura e torre medievali nel centro storico di Sigüenza - Castiglia-La Mancha, Spagna
Parte della cinta muraria del centro storico di Sigüenza – Spagna centrale

Anziché raggiungere il centro storico seguendo la via diretta, opto per accedervi passando per la Puerta del Portal Mayor, una delle porte superstiti risalenti al secolo XIV. All’epoca, alle sua spalle si estendevano i quartieri musulmano ed ebraico.

Il buono stato di conservazione della costruzione ed i palazzi in pietra che la circondano fanno di questa zona uno degli angoli più pittoreschi di Sigüenza.

Puerta del Portal Mayor - Centro storico di Sigüenza, Spagna
Porta del Portal Mayor – Borgo medievale di Sigüenza, Spagna

 

 

Plazuela de la Cárcel

Durante il secolo XV, la necessità di uno spazio più grande per ospitare il mercato settimanale portò alla creazione di questa piazza che contrasta con il classico schema urbano d’epoca medievale, contraddistinto da un incrocio di stradine strette.

Successivamente, l’area assunse ancora maggior rilevanza fino a diventare il centro politico della città. Infatti, rispettando le normative stabilite dai Re Cattolici, vennero qui eretti il carcere, l’archivio municipale e gli uffici del Comune poi spostati in Plaza Mayor a partire dal secolo XIX).

Cosa vedere a Sigüenza in un giorno (da Madrid): Plazuela de la Cárcel
Plazuela de la Cárcel – Sigüenza, provincia di Guadalajara (Castiglia-La Mancha)

 

 

Iglesia de San Vicente e Casa del Doncel

Proseguendo lungo la Calle Travesaña Alta – una delle arterie principali della cittadella medievale – si giunge dinnanzi alla chiesa del secolo XII intitolata a San Vincenzo di Saragozza, il martire più popolare in Spagna. Realizzata prevalentemente in stile romanico, sono comunque presenti elementi decorativi mudéjar nell’archivolto sopra il portone e, ancora sopra, una scultura gotica della Madonna.

Tour a piedi del borgo medievale di Sigüenza: Chiesa di San Vincenzo di Saragozza
Iglesia de San Vicente martir – Centro storico di Sigüenza

Pochi metri separano questo tempio religioso da uno dei massimi esempi cittadini di architettura gotico-civile: il palazzo signorile dei Vázquez de Arce y Sosa, i genitori del Donzel de Sigüenza (ne parlo dettagliatamente più avanti).

Nel corso dei secoli vi hanno abitato diverse famiglie che hanno modificato la composizione degli spazi interni a seconda delle proprie esigenze. Attualmente è di proprietà dell’Università di Alcalá de Henares ed è la sede di alcuni corsi estivi. Inoltre, al primo piano si trova l’Archivio storico della città e la collezione di pergamene reali (le più antiche sono del 1277).

Monumenti da non perdere in centro a Sigüenza: Casa-Museo del Doncel
Casa del Doncel di Sigüenza – Castiglia-La Mancha, Spagna

 

 

Castillo de Sigüenza

Calle Travesaña Alta sbuca in Calle Mayor, la via principale della città medievale che collega i due edifici simbolo di Sigüenza: la Cattedrale ed il Castello.

Camminando in salita si arriva sul piazzale antistante la fortezza fatta erigere subito dopo la riconquista della città da parte dei cristiani (anno 1124). Da allora, e fino alla metà circa del secolo XIX, servì da residenza dei vescovi di Sigüenza nonché da punto panoramico privilegiato sul territorio attorno.

Nel corso dei secoli il complesso è stato oggetto di numerosi interventi e purtroppo anche di danneggiamenti, provocati prima dall’invasione francese durante le Guerre Carliste e successivamente dagli scontri della Guerra Civile Spagnola.

Dagli anni ’70 del secolo scorso è adibito a Parador de Turismo e pertanto l’unica possibilità per visitarlo è quella di pernottarvi!

Luoghi di interesse a Sigüenza: Castello-Parador de Turismo
Castello di Sigüenza, vista dall’esterno

 

 

Sentiero panoramico e Puerta del Sol

Si può tornare verso la Cattedrale lungo la calle Mayor oppure, e ve lo consiglio, percorrendo il Paseo de la Ronda, un sentiero che costeggia il castello – perfetto per ammirarlo in tutto il suo splendore – e poi si ricongiunge al borgo passando nei pressi della Puerta del Sol, un’altra delle antiche porte di accesso della cinta muraria (sec. XIV).

Organizzare una gita fuori porta a Madrid: escursione in treno a Sigüenza
Sentiero panoramico “Paseo de la Ronda” – Centro storico di Sigüenza

 

 

Iglesia de Santiago

Attraversata la porta si sbuca nuovamente in calle Mayor ma, prima di raggiungere la Plaza Mayor, decido di salire in direzione del castello fino ad incontrare sulla mia destra questo tempio religioso in stile romanico del secolo XII.

Borghi medievali più belli della Spagna: Sigüenza (Castiglia-La Mancha)
Iglesia de Santiago – Borgo medievale di Sigüenza (Guadalajara)

 

 

Plaza Mayor

Adesso sì, finalmente posso scendere lungo calle Mayor e raggiungere la tipica piazza spagnola porticata, voluta dal cardinale Mendoza nel secolo XV come spazio per ospitare sia il mercato settimanale che spettacoli di vario genere. Al fine di perseguire tale scopo è stato necessario abbattere una sezione della cinta muraria.

La Plaza Mayor, di forma rettangolare, è chiusa da una serie di edifici nobiliari mentre da un lato vi si affaccia la cattedrale.

Sigüenza, cosa vedere in 24 ore: Plaza Mayor
Plaza Mayor di Sigüenza – Castiglia-La Mancha, Spagna

 

 

Puerta del Toril (o de la Cañadilla)

Situata tra la Plaza Mayor e la cattedrale, la Puerta del Toril – conosciuta popolarmente come de la Cañadilla – conduce ad un parcheggio. Qui, vale la pena fare una breve deviazione al Mirador de la Ronda, un belvedere sulla città vecchia.

In realtà, data la presenza degli alberi, suggerisco di attraversare la strada e salire la scalinata. Si sbuca così davanti ad un’area pic-nic e, guadagnato qualche metro di altezza, la vista si apre su Sigüenza potendo ammirare sia il castello che la Cattedrale.

Angoli suggestivi di Sigüenza: Mirador de la Ronda
Vista panoramica sul centro storico e la Cattedrale di Sigüenza nei pressi del “Mirador de la Ronda”

 

 

Cattedrale di Sigüenza

Il tour del centro storico della città spagnola non può non includere la visita della Cattedrale di Santa Maria, simbolo di Sigüenza ed in particolare della liberazione dalla dominazione musulmana.

La sua costruzione iniziò intorno alla metà del secolo XII per opera di Bernardo de Agén, il primo vescovo eletto dopo la Reconquista cristiana. Dato il prolungarsi dei lavori nei secoli seguenti, all’iniziale stile romanico si aggiunsero elementi cistercensi e gotici.

Inoltre, tra i secoli XV e XIX il tempio religioso si arricchì di nuovi spazi, tra i quali il chiostro, con annessa la sala dove è esposto il dipinto “L’Annunciazione” di El Greco, e la sacrestia maggiore.

Dipinto di El Greco "L'Annunciazione" - Chiostro della Cattedrale di Sigüenza
“L’Annunciazione” di El Greco – Chiostro della Cattedrale di Sigüenza
Orari, prezzo dei biglietti e audio guida in italiano per visitare la Cattedrale di Sigüenza
Sacrestia maggiore – Cattedrale di Sigüenza, Spagna

Da non perdere in particolare il coro in legno di noce collocato al centro della navata principale e la Capilla del Doncel di Sigüenza, personaggio storico e simbolo della città castigliana.

La cappella, intitolata alla famiglia degli Arce, è famosa per la scultura funeraria gotica di Martín Vázquez de Arce, appunto il “Donzello di Sigüenza”. Egli era un cavaliere dell’Ordine di Santiago che morì eroicamente durante la Guerra di Granada tra cristiani e musulmani nel luglio 1486, a soli 25 anni.

La peculiarità dell’opera, per questo conosciuta in tutto il mondo, risiede nel fatto che il personaggio è raffigurato mentre legge un libro, in linea con la visione “romantica” del cavaliere intellettuale.

Monumento funebre al "Doncel di Sigüenza" nella Cattedrale della città spagnola
Scultura al “Doncel de Sigüenza” – Capilla de los Arces, Cattedrale

Il biglietto d’ingresso costa 6€ e comprende la visita del Museo Diocesano oltre che all’audio guida in italiano. La visita dura circa 50 minuti.

Per consultare tutti gli orari di apertura dei monumenti vi rimando al sito internet dell’Ente del Turismo di Sigüenza.

 

 

Ermita del Humilladero

L’ultima tappa prima di fare ritorno alla stazione ferroviaria è dinnanzi a questo eremo eretto appena fuori dalla cinta muraria della città medievale.

Il suo nome deriva dall’atteggiamento di riverenza mostrato da chi era appena arrivato nei confronti del vescovo che deteneva il potere in città.

Itinerario di visita del centro storico di Sigüenza in giornata: Ermita del Humilladero
Ermita del Humilladero – Sigüenza (Guadalajara)

 

(Visited 269 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali