Vacanze estive nelle montagne italiane: Schenna Hotels vicino a Merano (Trentino Alto-Adige)

Vacanza estiva in Trentino Alto-Adige, le più suggestive escursioni a Merano e dintorni

Distesa in un’area escursionistica molto ampia, Merano è una meta ideale per gli appassionati della natura, per alpinisti e per famiglie in cerca di natura e relax. Scena, in particolare, è una delle località più belle e vicine, ideale per coloro che amano il turismo in montagna e le lunghe passeggiate. Più in generale comunque di escursioni a Merano e dintorni ce ne sono per tutti i gusti: vediamole insieme.

Sentieri che serpeggiano tra meli, vigne e castagni, corsi d’acqua antichissimi e diverse escursioni da malga a malga facili da attraversare, ma anche scarpinate ad alta quota tra le cime frastagliate da esplorare con guide esperte o da soli, se si è pratici della zona. Passeggiate in famiglia, momenti di benessere nelle strutture organizzate e momenti di convivialità negli agriturismi della zona per poi rifugiarsi, la sera, nelle numerose pensioni a conduzione familiare. Scena in Alto Adige gode di un clima molto piacevole che consente l’escursionismo dall’inizio di marzo fino alla fine di novembre. I sentieri partono spesso direttamente dagli alberghi con comodi impianti di risalita che danno la possibilità di giungere nelle aree di escursione in modo comodo e agevole.

 

 

Il centro del paese di Scena in Alto Adige

Il centro di Scena è molto suggestivo ed è ricco di simpatici locali che consentono di rilassarsi tra una passeggiata e l’altra. I mezzi di trasporto, come i bus, funzionano correttamente e rendono agevoli gli spostamenti grazie a totem installati ad ogni fermata dove vengono fornite le informazioni relative alle distanze tra un punto e l’altro, sul consumo delle calorie consumate durante le passeggiate e sugli orari dei bus.

Ma non solo escursioni, la zona offre una tradizione enogastronomica davvero pregiata, dal galletto preparato al mais biologico ai profumatissimi ravioli ripieni, fino agli gnocchi all’uovo con formaggio di malga ed erbette di montagna. E ancora dessert accattivanti come la crème brûlée con composta di fieno e ciliegie arricchita da gelato al gusto di gemme di abete. Un crescendo di gusto e sapori altoatesini spesso accompagnati da musica e spettacoli dallo stile ricercato, per appassionare coppie e famiglie.

Vacanze estive nelle montagne italiane: Schenna Hotels vicino a Merano (Trentino Alto-Adige)
Schenna Hotels – Trentino Alto-Adige

 

 

Quali escursioni fare a Merano e dintorni

Una delle escursioni più apprezzate dai turisti che vengono in zona è quella che porta a Saltusio: partendo da Scena, si intraprende il sentiero di Rothaerweg e si giunge fin sulla roggia di Maia. Da questo punto si svolta a destra per arrivare alla Waalerhaus e successivamente alla funivia di Hirzer a Saltusio. Per tornare al punto di partenza, invece, si consiglia di intraprendere il sentiero di Riffianerweg o di attendere il bus di linea. Scegliere questo percorso significa passeggiare per un’oretta circa in compagnia di paesaggi davvero entusiasmanti, scorci naturali unici al mondo e piccoli pezzi di storia rimasti su quelle montagne da secoli.

Un’altra escursione è quella che parte da Scena per arrivare in Tirolo: dal sentiero di Riffianerweg si arriva sulla roggia di Maia attraversando la valle, svoltando a sinistra si giunge al sentiero numero 30 per girare a destra e intraprendere il numero 5° che porta direttamente nel Tirolo.

Una piacevole passeggiata che culminerà con la visita della meravigliosa cittadina, il cui paesaggio sembra risvegliare atmosfere ancestrali che sapranno conquistare davvero tutti.

 

 

Punta Cervina e la vetta di Picco Ivigna

Per gli amanti dei paesaggi più pittoreschi, viene spesso proposta l’escursione a Punta Cervina. Per giungervi è necessario partire da Kammeben passando per Val Passiria e giungere a Saltusio nei pressi della stazione della funivia a Hirzer che si trova a valle. Prendendo la funivia, si sale fino a 1985 metri di altitudine a Kammeben, per poi proseguire sul sentiero numero 40 che giunge direttamente a Punta Cervina. Dal rifugio, si può poi continuare per il sentiero numero 5B giungendo alla malga Gompman. Un’esperienza da gustare passo dopo passo, tra l’alta quota, i sentieri dove si respira aria di pace e quiete e un clima fresco dove l’aria purifica corpo e mente.

Molto più impegnativa è la salita sulla vetta di Picco Ivigna, per la quale occorrono circa 4 ore. Si parte da Falzeben ad Avelegno per prendere la funivia Ifinger e salire al rifugio di Piffinger Kopfl che si trova a 100 metri s.l.m.. Partendo dal sentiero numero 3 si imbocca il valico Missensteineinjoch e giungendo a Waidmannalm si trova una biforcazione. Attenzione a intraprendere il sentiero numero 19A che porta sulla forcella Sant’Osvaldo che procede fino al suggestivo rifugio di Kuhleiten per poi arrivare finalmente alla cima definita del Piccolo Ivigna. I più coraggiosi possono proseguire fino al Grande Picco Ivigna che si raggiunge imboccando la via ferrata.

 

 

Scena: la perla dell’Alto Adige

Scena è paesaggi meravigliosi, siti culturali di grande interesse e una lunga storia: basti pensare al mausoleo realizzato in pietra rossa arenaria che contiene la tomba del famoso arciduca Johann e di sua moglie, la chiesa in stile romanico dedicata a San Martino nel 1200 e l’imponente Castel Scena che contiene sale in stile rinascimentale e una collezione di importanti armi che ripercorrono ben otto secoli di storia.

Chiunque visita Merano e i suoi dintorni resta stupito dalla bellezza del territorio, dall’ordine e dalla pace che si respira, un luogo dove ristorare corpo e anima e rimettersi in comunione con una natura ancora incontaminata.

 

(Visited 12 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali