Rotterdam in un giorno: Maastoren e Erasmusbrug

Rotterdam, cosa vedere in un giorno nella città di Erasmo in Olanda

Nel Novembre 2013 torno in Olanda per assistere ad un evento di musica elettronica e, come per le altre volte, in maniera da risparmiare parto il sabato mattina da Milano con Klm e ritorno la domenica pomeriggio senza neanche prenotare un albergo visto che la manifestazione inizia alle 22 e finisce alle 7 della domenica mattina. In questo articolo vi parlo di cosa è possibile vedere a Rotterdam in un  giorno (in realtà pure meno!).

Invece, con più tempo a disposizione, oltre all’itinerario che vi propongo qui potete dedicarvi ad alcune attività quali ad esempio i tour in barca oppure in bici, visitare lo Zoo di Rotterdam ed il Parco Miniworld. Maggiori informazioni a riguardo sono disponibili in questa pagina.

Insomma, la città olandese è una meta ideale per tutte le famiglie. Maggiori informazioni

 

 

Dove si trova Rotterdam e come arrivarci

Rotterdam è la seconda città dell’Olanda dopo Amsterdam e la maniera migliore per arrivare è con il treno dalla stazione di Amsterdam Centrale.
Per quanto riguarda i collegamenti dall’Italia, non c’erano voli diretti da Milano: ho ripiegato allora sull’aeroporto di Amsterdam Schiphol con Klm e da lì ho preso un treno NS (ferrovie olandesi) che impiega tra i 30-50 minuti ad arrivare alla stazione centrale di Rotterdam.

 

Cosa vedere a Rotterdam in un giorno

Ciò che colpisce appena si esce dalla stazione ferroviaria è la skyline davvero poco olandese: si ha l’impressione di essere ancora in un cantiere a cielo aperto, con nuovi edifici in costruzione che danno alla città uno stile architettonico giovane e dinamico, lontano anni luce dai canali di Amsterdam e da quello che ci immaginiamo solitamente se pensiamo all’Olanda. Un esempio di ciò è la sede della Biblioteca, una costruzione avveniristica che mi ha lasciato “spiazzato” per qualche istante.

Cosa vedere a Rotterdam in un giorno: la Biblioteca

 

 

Le case cubiche

Curiosando per il centro, costruzioni che meritano almeno una fotografia sono sicuramente le case cubiche, 40 abitazioni inclinate di 45° che, secondo le intenzioni del suo ideatore, rappresentano un villaggio, un rifugio sicuro, nel cuore della città. Sono rimasto fermo ad osservarle immobile per diversi minuti provando ad immaginare come potrebbe essere vivere lì dentro, probabilmente proverei un’esperienza del genere una volta nella vita.

Le case cubiche di Rotterdam. Cosa vedere in un giorno.

 

Il teatro Rotterdamse Schouwburg

Vi è poi il Il teatro Rotterdamse Schouwburg che grazie alle sue tre sale è divenuto il centro della danza, della prosa e della musica locale. Abituato ad associare ai teatri un certo tipo di architettura più classica mi ha lasciato di stucco ma ne ho comunque apprezzato l’audacia stilistica.

Cosa vedere a Rotterdam in un giorno, il teatro Rotterdamse Schouwburg.

 

La Chiesa di San Lorenzo e la statua di Erasmo da Rotterdam

In mezzo a tutta questa architettura moderna spicca la Chiesa di San Lorenzo, l’unica struttura medievale della città. Collocata nella piazza antistante c’è la statua di Erasmo da Rotterdam, il celebre teologo, umanista e filosofo olandese. Una foto ricordo nei pressi del monumento a lui dedicato è d’obbligo visto che mi sono laureato in filosofia e nella mia tesi l’ho citato diverse volte. Sosto per un po’ nella piazza dove non posso non ammirare il contrasto tra l’architettura moderna che domina e rivoluziona il profilo della città con quest’angolo storico, custode del passato di Rotterdam.

Cosa vedere in 1 giorno: la Chiesa di S. Lorenzo e la statua di Erasmo da Rotterdam

 

L’Erasmusbrug ed il Maastoren

Allontanandomi dal centro città appare davanti ai miei occhi l’Erasmusbrug, il ponte di Erasmo, uno dei più famosi d’Olanda e che funge da collegamento tra le parti nord e sud di Rotterdam. All’orizzonte posso scorgere il Maastoren, che con i suoi 161,2 metri di altezza è il grattacielo più alto di tutta la nazione.

Prima di attraversare il ponte per raggiungere la sede dell’evento di musica elettronica percorro il lungofiume fino ad arrivare ai giardinetti da dove è possibile ammirare il bel panorama dell’altra sponda. Ho adorato questo ponte per la sua forma particolare ma semplice al tempo stesso e che dà un senso di dinamismo, in linea con quanto mi ha trasmesso in generale l’intera città olandese.

Cosa vedere a Rotterdam in un giorno: Maastoren e Erasmusbrug
Purtroppo non ho avuto tempo ulteriore per godermi Rotterdam, una città sicuramente originale che si discosta molto dai canoni olandesi a cui generalmente tutti siamo abituati ma che proprio per questo sorprende i suoi visitatori. La sua skyline può non piacere ma certamente non lascia indifferenti, impossibile non ammirarne lo stile e l’estro di chi ha progettato e continua a progettare edifici e grattacieli di quel genere. Invece, se c’è una cosa che non cambia questa è la gente ed il clima di tolleranza e libertà che si respira per le vie della città, dove i molti cittadini arrivati dall’estero sembrano essersi ben mescolati con gli olandesi: d’altronde Rotterdam è la città dei Paesi Bassi con la più alta percentuale di stranieri, al punto che una volta uscito dalla stazione ferroviaria ci ho impiegato un po’ a incontrare un olandese.
Siete mai stati a Rotterdam, vi è piaciuta oppure preferite lo stile olandese tradizionale?

 

Se siete alla ricerca di un Hotel economico a Rotterdam, vi rimando al sito di Booking.com dove potrete trovare le migliori offerte (anche lastminute) per pernottare in città.

 

(Visited 3.307 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali