Select Page

Levico Terme, cosa vedere in un giorno nella località termale della Valsugana vicina a Trento

Levico Terme, cosa vedere in un giorno nella località termale della Valsugana vicina a Trento




Di ritorno dall’Austria ho deciso di “spezzare” il viaggio verso casa facendo una tappa a Levico Terme, località termale situata nel punto più basso – 520 m di altitudine – della Valsugana e facilmente raggiungibile da Trento anche in treno. Considerando le poche ore avute a disposizione, mi sono limitato semplicemente a fare due passi per il suo centro storico e successivamente ad esplorare una parte del lago. Dato il periodo – inizio dicembre – desideravo vedere anche i mercatini di Natale ma ahimè erano chiusi proprio di lunedì.

In ogni caso, ho visitato Levico con una guida d’eccezione – Beatrice di Nel cuore della Scozia – visto che abita a pochi chilometri da qui.

 

Cosa vedere a Levico Terme con poche ore a disposizione

Sono sceso alla stazione di Trento attorno alle due del pomeriggio e da lì abbiamo raggiunto Levico in macchina impiegando una ventina di minuti. Dopo aver lasciato la mia valigia al B&B da Rosemarie (ve ne parlo più avanti) prendiamo la macchina per raggiungere il lago di Levico. Le distanze sono limitate ed ideali quindi per una piacevole camminata, noi abbiamo deciso di fare così unicamente per risparmiare tempo e goderci le ore di luce rimanenti.

Dato il periodo di bassa stagione, non c’era molta gente in giro ed i vari hotel e ristoranti erano chiusi. Meglio così, ci siamo goduti la meraviglia del lago e delle sue sponde in totale tranquillità, ammirando i monti e le loro cime innevate specchiarsi nell’acqua mentre il cielo si colorava con le prime sfumature del tramonto. La passeggiata lungolago consente di percorrerne l’intero perimetro ma noi ne abbiamo fatto soltanto un pezzo perché iniziava a fare troppo freddo per i nostri gusti.

Passeggiata lungo le sponde del lago di Levico Terme I monti innevati si specchiano sul lago di Levico Terme Le ultime sfumature autunalli attorno al lago di Levico Terme

Dal parcheggio nei pressi del lago – in questo periodo è gratuito – ci dirigiamo verso il centro di Levico Terme per poi inoltrarci a piedi per le sue stradine. Punto di partenza è la Chiesa parrocchiale e dedicata al SS Redentore. Costruita tra il 1872 ed il 1877, è la seconda per grandezza della Diocesi di Trento, dietro soltanto alla Cattedrale di S. Vigilio.

Dalla piazza antistante procediamo per le vie del nucleo antico di Levico addobbato con luminarie natalizie e presepi.

Scorcio della Chiesa Parrocchiale di Levico Terme Due passi nel centro storico di Levico Terme Una via del nucleo antico di Levico Terme - Valsugana, provincia di Trento

Tappa imprescindibile è poi il Parco Secolare degli Asburgo che, con le sue oltre 550 piante, è il parco storico più esteso dell’intera provincia trentina.

Inaugurato nel 1905, il parco è aperto tutti i giorni dell’anno ed è la sede di numerosi eventi. Tra questi, dal 2004 ospita i famosi mercatini di Natale di Levico, con le casette in legno disposte lungo il viale principale che conduce alla piazza dominata dall’immenso albero illuminato a festa. Purtroppo, sono capitato in paese nel giorno di chiusura e quindi, a parte le luminarie, non ho potuto vedere altro. Per questo motivo, se pensate di visitare Levico in inverno, vi suggerisco di dare un’occhiata al sito dell’ufficio turistico in cui potete trovare tutte le informazioni riguardanti le attività e gli eventi da non perdere.

L'albero di Natale nel Parco secolare degli Asburgo a Levico Terme I mercatini di Natale di Levico Terme all'interno del Parco secolare degli Asburgo

L’itinerario si conclude qui, consapevole che sono molti i luoghi di Levico e dintorni ancora da vedere ed è per questo che ci tornerò in altri periodi dell’anno, magari in estate, per girarla con più calma.

 

Dove mangiare a Levico Terme

Io e Beatrice abbiamo cenato alla Fabbrica di Pedavena, situata in Via traversa lido 4, sulla strada diretta al lago di Levico. Questo ristorantebirrificio propone un menù a la carta con vasta scelta di piatti della tradizione trentina, hamburger, pizze ed altre specialità con un occhio di riguardo anche per i bambini e le esigenze di vegetariani e vegani.

Le nostre scelte sono ricadute su due portate uniche, l’hamburger ed un assortimento di differenti tipi di wurstel accompagnati da patatine fritte e pancetta. Due piatti abbondanti e deliziosi che ci hanno saziato a sufficienza. Ovviamente non poteva mancare un mezzo litro di birra locale.

Il ristorante è grande, con molti posti a sedere ed offre pure un ampio spazio esterno che immagino veramente affollato durante le lunghe notti estive. Complessivamente mi sono trovato bene, il rapporto qualità/prezzo è adeguato e perciò ci tornerei più che volentieri.

Ristoranti a Levico Terme: la mia esperienza alla Fabbrica di Pedavena

 

Dove dormire a Levico Terme

Dovendo ritornare a Trento in treno, avevo la necessità di trovare un alloggio che fosse il più possibile vicino alla stazione ferroviaria. La mia scelta è ricaduta allora sul B&B da Rosemarie, affacciato sulla via che conduce lì in meno di 10 minuti a piedi. Tra le altre cose, la posizione è ideale per raggiungere sia il centro storico – a 750 m – che il lago, ad un paio di Km.

Il b&b è al primo piano del palazzo e sono stato accolto dalle due proprietarie, Rosemarie e sua figlia Ylenia, che mi hanno fatto sentire subito a casa. La camera è polifunzionale poiché può ospitare da una a tre persone, il bagno privato è bello spazioso come anche la stanzetta dove riporre i propri bagagli. Trovandosi fuori dalla zona più trafficata, il riposo notturno è assolutamente garantito. Viene dato in dotazione il kit con le chiavi garantendo in questo modo la totale libertà di orari.

Camera da letto matrimoniale al b&b "da Rosemarie" a Levico Terme, vicino alla stazione ferroviaria Dettaglio della parete della camera al B&B "da Rosemarie" a Levico Terme Bagno privato del b&b "da Rosemarie", a poche centinaia di metri dal centro storico di Levico Terme

Le pratiche del check-in sono state svolte celermente e soprattutto è stata l’occasione per conoscersi un po’ e ricevere una serie di informazioni utili per visitare la cittadina trentina ed i suoi dintorni.

Tra gli altri servizi offerti, il WiFi è gratuito così come il parcheggio privato direttamente in loco. La colazione, compresa nella tariffa, viene servita nel soggiorno ed include caffè o cappuccino, yogurt, spremuta, frutta, croissant, burro, marmellate e pane. La chiacchierata mattutina con le proprietarie è stata molto piacevole ed è stato davvero un peccato doverla interrompere… ahimè avevo un treno da prendere!

Colazione al b&B da Rosemarie a Levico Terme Dove dormire a Levico Terme: b&b da Rosemarie, il soggiorno

In ogni caso, visto che tornerò a Levico Terme, so già dove andare a dormire 🙂

 

Come raggiungere Levico Terme da Trento

Se siete in auto, la strada statale 47 della Valsugana collega le città di Trento e Padova passando anche per Levico.

In alternativa, come nel mio caso, il treno regionale è altrettanto comodo poiché qui passa la linea Bassano del Grappa-Trento. Il viaggio dura meno di 50 minuti e la corsa singola costa attorno ai 2€. Il biglietto è acquistabile presso le macchinette automatiche in stazione. Avevo provato a comprarlo in anticipo da casa sul sito di Trenitalia ma non ci ero riuscito perché il servizio regionale della zona è gestito da Trentino Trasporti, società di trasporto pubblico della provincia di Trento.

Infine, gli autobus extraurbani della linea 401 collegano Levico con la stazione di Trento impiegando circa 40 minuti.

 




(Visited 271 times, 1 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Blog affiliato con l’Ente del Turismo Britannico. Scoprite tutte le offerte qui sotto.

Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

17-24 maggio: Bilbao e San Sebastian –> #checkinPB

13-23 giugno: Fife e Edimburgo –> #checkinScozia

22-27 settembre: Ayrshire –> #checkinScozia

ottobre-novembre: Castiglia e León –> #checkinCyL

29 nov. – 4 dic.: Dundee, Broughty Ferry e Arbroath –> #checkinScozia

 

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod

error: Content is protected !!