Porticciolo turistico e Ciamia a Framura, punto d'accesso della ciclopedonale

Escursione a Framura (riviera ligure di levante), cosa fare e vedere in mezza giornata

In occasione della camminata fatta lungo la pista ciclopedonale Maremonti tra Framura e Levanto mi sono ritagliato un po’ di tempo per andare alla scoperta dei borghi liguri toccati ed attraversati da tale sentiero. Una giornata piuttosto intensa ma che mi ha ripagato con scorci paesaggistici di rara bellezza che si trovano soltanto in questo tratto di costa.

Nelle prossime righe vi parlo di Framura, punto d’inizio del percorso costiero sopra citato per chi proviene da Genova e Sestri Levante.

 

Come raggiungere Framura

È un comune sparso composto dalle frazioni di Anzo, Castagnola, Costa, Ravecca e Setta disseminate tra le insenature e le calette che modellano questa porzione di territorio in provincia di La Spezia, a pochi chilometri dal Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Se vi spostate in auto dovete percorrere l’autostrada A12 ed uscire a Deiva Marina, dopodiché seguite le indicazioni per Framura e la stazione (con parcheggio annesso).

Se viaggiate invece in treno, la località si trova sulla linea Genova-La Spezia e vi fermano i treni regionali. La stazione ferroviaria di Framura sorge tra due gallerie, affacciata direttamente sul mare. Non sapendo se la biglietteria fosse aperta o meno ho preferito acquistare i biglietti su internet approfittando del fatto che hanno una validità di 4 ore dall’orario della corsa scelta.

 

Cosa fare e vedere a Framura con poco tempo a disposizione 

Premetto che non sono riuscito ad ammirare tutto ciò che il comune ligure ha da offrire, ahimè l’itinerario di giornata prevedeva molte altre tappe e quindi mi sono dovuto regolare di conseguenza. Motivo per il quale ci tornerò sicuramente.

Framura è considerata tra i borghi più belli d’Italia e lo è a pieno titolo se si considera il fascino del territorio in cui si trova e la diversità dei suoi ambienti. Difatti, basta fare pochi passi per poter contemplare spiagge fini, scogliere impervie, boschi ed un’importante rete di sentieri costieri ed interni che la collegano con le località circostanti. Inoltre, nonostante la vicinanza alle Cinque Terre, il flusso turistico non ha minato affatto la tranquillità dell’area.

 

La Nuova Via del Mare 

Dalla stazione si seguono le indicazioni e, dopo il sottopasso, comincia la passeggiata a mare ultimata di recente e che permette di raggiungere le varie spiagge di Framura lungo un percorso che si fa largo tra scogliere e vegetazione mediterranea.

Torsei è quella più frequentata poiché, situata appena sotto la stazione ferroviaria, vi si arriva facilmente sia a piedi che in autobus che in macchina. In estate sono a disposizione bar, servizi igienici e doccia.

In una piccola insenatura a metà strada del sentiero costiero si estende Vallà, una distesa sabbiosa protetta da frangiflutti. La spiaggia è libera e non attrezzata.

Arena, infine, è la baia più ampia di Framura dalla quale si ha la vista migliore del comune ligure. Vi si giunge unicamente a piedi, percorrendo il sentiero da Anzo oppure la Via del Mare. Anche questa è libera e non attrezzata.

Escursione nella tranquilla Framura nel levante ligure, a pochi Km dalle Cinque Terre
Scorcio della Via del Mare a Framura

 

Anzo

Delle cinque frazioni che compongono Framura ho deciso di visitare Anzo, ossia la più vicina alla stazione e raggiungibile tramite l’apposita scalinata. Ne approfitto per segnalare che i borghi sono collegati tra loro dalla linea d’autobus Framura FS<->Cadelazino, gli orari sono riportati in questa pagina.

Tra le “chicche” da non perdere in quello che storicamente fu il luogo di villeggiatura dei nobili genovesi vi sono la suggestiva Cappella di Nostra Signora della Neve, eretta nel sec. XIX in stile neogotico, e la torre di guardia risalente al sec. XV. Le viuzze caratteristiche e silenziose (in giro non c’è quasi nessuno) invogliano ad una passeggiata tra i colori e l’atmosfera sospesa di Anzo.

Borgo di Anzo, una delle cinque frazioni del comune di Framura - Escursione nella riviera ligure di levante
Borgo di Anzo
Monumenti religiosi a Framura: Cappella di NS della Neve a Anzo (Liguria)
Cappella di Nostra Signora della Neve

 

Il porticciolo turistico di Framura e la ciclopedonale “Maremonti”

La sua fama è dovuto alla posizione straordinaria che occupa, si sviluppa infatti in una stupenda insenatura rocciosa riparata dallo scoglio Ciamia, il più grande dell’intera Liguria. Vi si arriva comodamente a piedi in pochi minuti seguendo le indicazioni dalla stazione ferroviaria.

Il porticciolo di Framura, attrezzato con bar, servizi igienici e doccia, è il punto d’accesso alla ciclopedonale Maremonti per Bonassola e Levanto. A tal proposito, in loco trovate pure un punto di noleggio bici.

Porticciolo turistico e Ciamia a Framura, punto d'accesso della ciclopedonale "Miramonti" per Bonassola e Levanto
Porticciolo di Framura e lo scoglio Ciamia

 

Porto Pidocchio

A poche centinaia di metri dall’inizio della camminata vale la pena fare una deviazione per scendere in questa stretta e profonda insenatura delimitata da rocce scure. È un ambiente molto fragile che, messo a dura prova dalla continua erosione del mare, rischia di scomparire.

È proprio per questo motivo che a Porto Pidocchio si può arrivare soltanto a piedi tramite la pista ciclopedonale.

Insenatura Porto Pidocchio a Framura (La Spezia) - Liguria di Levante
Porto Pidocchio
(Visited 25 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali