Idee su cosa fare e vedere a La Spezia e dintorni: porto Mirabello e lungomare

La Spezia (Liguria di levante): le cose da fare e vedere in città e nel Golfo dei Poeti

Complice la sua vicinanza con le Cinque Terre, e pur essendo il punto di partenza ideale per coloro che le vogliono girare in treno, La Spezia è una meta spesso trascurata.

Ciò è un peccato perché è una destinazione tutta da scoprire, affacciata sul mare ma con le Alpi Apuane che le fanno da cornice, e situata in una posizione privilegiata tra Portovenere e Lerici. È perfetta anche per visitare tutta la zona del Golfo dei Poeti.

È una città portuale, ricca di quelle tradizioni, colori e profumi che solo i posti di mare hanno. E allora, quando vi trovate da queste parti ritagliatevi il tempo sufficiente per visitarla perché ne vale veramente la pena.

In questo articolo vi svelo le cose che non dovete assolutamente perdervi in un giorno a La Spezia e dintorni.

Ma prima di cominciare il nostro tour virtuale, dovete assolutamente sapere che nella città ligure ci sono numerose scalinate che uniscono i due livelli della città, quello sul mare e quello della città alta, dove sorge il Castello di San Giorgio. Vi consigliamo quindi di lasciare i vostri bagagli in uno dei depositi presenti a La Spezia  per muovervi senza portare appresso inutili pesi!

 

 

 

 

Cosa fare e vedere a La Spezia

Di seguito un elenco con i luoghi da vedere in città e nei suoi dintorni.

 

 

 

1) Il Castello di San Giorgio

Si tratta di una fortificazione militare che risale al 1262,  strategicamente posizionata sulle alture della città e dalla quale è possibile godere di una vista mozzafiato su tutto il golfo.

Indirizzo: via XXVII Marzo

Orari: Lunedì dalle 10.30 alle 13.30. Chiuso il lunedì pomeriggio, il martedì, 1° gennaio e il 24 e il 25 dicembre. Aperto dal mercoledì alla domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00; in estate dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 17.00 alle 20.00.

Ingresso: intero € 5,50.

Luoghi da non perdere a La Spezia in un giorno: Castello di S. Giorgio
Castello di San Giorgio – La Spezia, Liguria

 

 

 

2) Il Museo Tecnico Navale

Tra tutti i musei presenti in città, questo è quello che consiglio assolutamente di non perdere. Che siate amanti di viaggi avventurosi, velieri, di sirene e polene o semplicemente affascinati dal mondo sottomarino, dai palombari e dalle armi militari, questo sicuramente non vi deluderà.

Indirizzo: all’interno dell’Arsenale in Viale Giovanni Amendola, 1

Orari: tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30.

Ingresso: il costo del biglietto è di 5€ (ridotto a 3€).

 

 

 

3) Via del Prione

È la via principale della città, sicuramente la strada più caratteristica e animata del centro storico. È la via dello shopping, dei caffè e dei ristoranti nonché punto di ritrovo abituale degli abitanti – gli spezzini – all’ora dell’aperitivo. Inoltre, si trova qui l’interessante museo civico.

Da via del Prione, dirigetevi in Piazza Cavour dove ogni mattina si svolge il mercato cittadino, rinomato per la qualità del pesce e in generale per la frutta e la verdura.

 

 

 

4) Il museo civico Amedeo Lia

Piccolo ma ricco di opere interessanti come ad esempio una serie di dipinti di Masaccio, Tintoretto, Tiziano e Canaletto.

Indirizzo: Via del Prione, 243

Orari: aperto dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 18.

Ingresso: il costo del biglietto è di 8€.

 

 

 

5) Visitare il museo CAMeC

Tra i musei d’arte, specialmente se siete appassionati di quella più “recente”, vale la pena una visita al CAMeC – Centro Arte Moderna e Contemporanea.


Indirizzo: Piazza Cesare Battisti, 1

Orari: Dda martedì a domenica: 11:00 – 18:00.

Ingresso: il costo del biglietto è di 5€.

 

 

 

6) Ponte Thaon de Revel

Più che un ponte, si tratta di una vera e propria moderna passerella che collega la città con il Porto Mirabello.

Percorretela dunque per godervi la brezza marina ed ammirare gli stupendi yacht attraccati al porto. Continuate poi la passeggiata sul lungomare Morin, un’altra bella zona da dove ammirare il tramonto.

Idee su cosa fare e vedere a La Spezia e dintorni: porto Mirabello e lungomare
Panorama sul porto di La Spezia – Golfo dei Poeti, Liguria

 

 

 

7) Il Golfo dei Poeti

Quest’area che si estende da Portovenere a Lerici, con i suoi borghi pittoreschi protesi sul mare, ammaliò e ispirò poeti ed artisti del calibro di Lord Byron, Virginia Woolf e Mary Shelley. Tra le località della zona da non perdere:

  • Portovenere: una cittadina veramente incantevole dove potrete visitare il castello Doria, godervi la vista delle case colorate affacciate sul lungomare oppure esplorare l’isola Palmaria, situata proprio di fronte al borgo ligure e raggiungibile con i traghetti che partono dal porticciolo.
  • Lerici: nella lista dei borghi più belli d’Italia figura questo paesino, conosciuto anche come “la perla del golfo” per la sua straordinaria bellezza. Famoso per le sue spiagge e per i suoi scorci meravigliosi, vale davvero la pena di essere esplorato.

 

Potrete raggiungere entrambe le località in autobus in circa mezz’ora da La Spezia.

Cosa vedere a Portovenere in poche ore: la "Palazzata a mare"
Palazzata a Mare – Portovenere
Panorama della baia di Lerici, del castello e del porticciolo turistico - Golfo dei Poeti
Lungomare e porticciolo di Lerici – Golfo dei Poeti, Liguria

 

 

 

 

Le spiagge vicino a La Spezia

La Spezia non è la città ideale per fare una vacanza di mare ma nei dintorni, soprattutto nella cornice pittoresca del Golfo dei Poeti, ci sono ad attendervi numerose spiagge, piccole insenaturesuggestive calette.

Considerate tra le migliori della Liguria, in genere sono composte da sassi e ciottoli levigati.

Spiagge più belle di Lerici, nel Golfo dei Poeti (Liguria)
Panorama dal lungomare tra San Terenzo e Lerici – Golfo dei Poeti, Liguria

 

 

 

 

Cosa mangiare di tipico a La Spezia?

Tra i primi piatti spicca la mesciua, una zuppa di ceci e legumi. Secondo la leggenda, un tempo le donne raccoglievano i legumi che fuoriuscivano dai sacchi durante le operazioni d’imbarco e sbarco delle merci. Questo fece sì che la loro quantità fosse sempre diversa e così accade ancora oggi, dando così vita ad un piatto che viene preparato con “fantasia”. Anche i ravioli alla spezzina e la pasta con le acciughe rientrano tra le specialità locali.

Essendo una località di mare, i piatti a base di pesce ovviamente non mancano. Alcuni fra i più conosciuti sono le frittelle di baccalà, i polpi alla marinara ed i muscoli ripieni alla spezzina.

Tra i prodotti tipici troviamo i panigacci, delle sottili focacce a base di acqua e farina, ed i testaroli, bolliti e conditi con sugo o pesto.

Non possono poi mancare la farinata di ceci, la focaccia e gli sgabei, una specie di gnocco fritto.

Infine, tra i dolci da assaggiare segnalo il castagnaccio fatto con farina di castagne e la spongata sarzanese, ricchissima di canditi, marmellata e frutta secca.

 

(Visited 17 times, 1 visits today)
Compra i biglietti per visitare Madrid​
I miei prossimi viaggi

- 9-22 giugno: Oban e Fort William --> #checkinScozia (rinviato ad ottobre)

- 8-18 luglio: Ötzal, Sölden, Wilder Kaiser e St Johann --> #checkinTirolo

- 30 ottobre - 3 novembre: viaggio di gruppo in Scozia tra Edimburgo e Highlands centrali