Select Page

L’Auditorium di Tenerife progettato da Calatrava e le rocce degli artisti

L’Auditorium di Tenerife progettato da Calatrava e le rocce degli artisti




L’Auditorium di Tenerife è il simbolo della Santa Cruz moderna. Difatti, non appena si arriva nella capitale dell’isola canaria la sua skyline è dominata da questa costruzione bianca che cattura lo sguardo di chi cerca qualche punto di riferimento per orientarsi alla scoperta della città. Chi viaggia coi guaguas locali può ammirare l’opera di Calatrava non appena scende dal mezzo all’Intercambiador e molto probabilmente la prima foto sarà proprio per essa.

Vista panoramica dell'Auditorium di Tenerife di Calatrava
Sono andato alla sua scoperta durante la prima giornata trascorsa a Tenerife visitando il centro di Santa Cruz ed è stato uno dei luoghi che più mi sono piaciuti. Lo stile dell’Auditorium è immediatamente riconoscibile e lo possiamo associarlo a Calatrava, d’altronde lo potremmo “copiare ed incollare” a fianco degli edifici della Città delle Arti e delle Scienze di Valencia e non stonerebbe nella skyline della zona. Le forme dinamiche che richiamano le onde del mare e una vela fanno della costruzione il perfetto punto di unione tra la città e l’oceano.

L’Auditorium di Tenerife di Calatrava e le rocce dipinte

Una particolarità che mi ha fatto apprezzare ancora di più questa zona sono le rocce dipinte che si trovano al di sotto dell’edificio e che ripropongono le facce di celebri musicisti internazionali.

Le rocce dipinte dietro l'Auditorium di Tenerife di Calatrava
Quest’opera curiosa si deve all’artista bulgaro Stoyko Gagamov che tra il 2010 ed il 2011 trasformò il cumulo roccioso che separa l’Auditorium dall’oceano Atlantico in una vera e propria galleria artistica dove ognuno di noi può cercare il suo artista preferito tra i 100 raffigurati.

Non ne conoscevo l’esistenza, infatti appena ho visto da lontano delle macchie colorate sugli scogli ho subito pensato a qualche bravata da parte dei soliti incivili che purtroppo si trovano in ogni angolo del mondo. Invece, avvicinandomi, ho notato che si trattava di disegni artistici e davvero molto belli per cui ho iniziato a perlustrare quasi ogni singolo masso per vedere chi fosse rappresentato.

Le rocce dipinte dietro l'Auditorium di Tenerife progettato da Calatrava
Il “tributo” dell’artista blugaro è rivolto ai cantanti di qualunque genere (dalla musica classica al rock) passati e contemporanei: è cosi che si spazia da Amy Winehouse a Brahms, da Riccardo Muti (ribattezzato Ricardo Mutti) a Jim Morrison, da Giuseppe Verdi a Tom Johnes, da Freddie Mercury a Ennio Morricone.

Due curiosità riguardanti l’Auditorium di Tenerife di Calatrava:

  • le rocce dipinte che ho visto riportano il nome e cognome della persona oltre che il suo ritratto, l’unica eccezione è Michael Jackson per il quale è stato omesso il nome mentre sono state aggiunte le date di nascita e di morte;
  • tutte le persone rappresentate sono artisti ad eccezione di Adán Martín, il presidente del Governo delle isole Canarie che volle e promosse la realizzazione dell’Auditorium di Tenerife, tanto che la struttura venne ribattezzata col suo nome nel 2011 anche se la decisione fu contestata e tutt’oggi la quasi totalità degli abitanti usa il nome originale.

Scorcio delle rocce dipinte dietro l'Auditorium di Tenerife di Calatrava
Ho davvero apprezzato quest’opera di Gagamov perché secondo me “completa” l’area aggiungendo con un tocco di originalità degli elementi che si collegano al contesto dell’Auditorium di Tenerife ed alla sua funzione.

D’altronde quale modo migliore di celebrare la musica ricordando chi nella storia passata e recente ha contribuito al suo sviluppo?




(Visited 852 times, 1 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

10-22 ottobre: Catalunya e Costa Brava –> #checkinCostaBrava

24 nov – 8 dic: Stirling, Loch Katrine, Falkirk e Edimburgo –> #checkinScozia

22 gen-1 feb: Madrid, León e Ponferrada –> #checkinCyL e #checkinMadrid

30 marzo-8 aprile: Aberdeenshire –> #checkinScozia

9-22 giugno: Oban e Fort William –> #checkinScozia

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod
error: Content is protected !!