Select Page

Acquisto online di biglietti e pass per tour ed attrazioni per una vacanza in Scozia

Acquisto online di biglietti e pass per tour ed attrazioni per una vacanza in Scozia

Questo non è uno dei tanti articoli sulla Scozia a cui vi ho abituato, quelli per intenderci dove vi porto con me alla scoperta dei suoi angoli più magici. Niente tour di Edimburgo oppure escursioni nelle Highlands. Il fatto è che questo articolo non esisterebbe senza di voi, lettori che quotidianamente venite sul mio blog per reperire informazioni ed idee sulla prossima vacanza in Scozia da organizzare.

E questo non può farmi che molto piacere e quindi un sentito grazie è il minimo che possa dirvi.

In realtà c’è anche qualcos’altro da aggiungere: a partire dal settembre 2016 sono partner ufficiale del negozio online di Visit Britain. Una nuova collaborazione che ho accolto con molto piacere poiché riguarda proprio uno dei paesi che amo di più e mi permetterà di “promuovere” ulteriormente la Scozia e le sue attrazioni.

Ma cosa significa tutto ciò?

Nella barra a destra del mio sito e negli articoli legati alla Scozia (oltre a quelli dedicati a Londra) troverete dei banner pubblicitari e dei link di testo che rimandano al negozio online di Visit Britain, con la possibilità di acquistare biglietti, tessere turistiche, pass ferroviari ecc.. comodamente da casa, pagando in euro e permettendo per certe attrazioni di avere l’accesso prioritario ed evitare così le code (soprattutto in alta stagione).

Così facendo, il prezzo per voi rimane lo stesso, anzi, potrete rispamiare, mentre a me viene riconosciuta e pagata una certa commissione in percentuale da parte dello stesso Ente del Turismo Britannico.

 

Vacanza in Scozia: consigli sulle attrazioni da non perdere (provate per voi)

Da qui in poi potete leggere una lista con i castelli, i monumenti, i palazzi scozzesi consigliati assieme ai tour di uno o più giorni nelle Highlands (con partenza da Edimburgo). Si tratta di un elenco che verrà aggiornato dopo ogni viaggio a seconda dei luoghi che visiterò. Per ogni attrazione indicata troverete un link che vi rimanderà direttamente al negozio online di Visit Britain dove poi potete completare l’acquisto e ricevere tutti i dettagli riguardanti il vostro biglietto.

Per quanto riguarda il periodo, se volete organizzare la vostra vacanza in Scozia in estate, sappiate che l’alta stagione comprende i mesi di luglio e soprattutto agosto (mese nel quale si svolge il Fringe Festival). Se avete l’opportunità, un viaggio in Scozia a giugno (giornate più lunghe, 17 ore di luce), oppure a settembre e/o ottobre permette senza dubbio di risparmiare un po’, con voli e hotel a tariffe low cost.

 

Il Castello di Edimburgo

È il simbolo di Edimburgo e domina la città dall’alto della collina vulcanica su cui poggia. Da qui inizia la Royal Mile, la strada lunga un miglio che collega la fortezza al Palazzo di Holyrood, la dimora ufficiale della Regina.

La visita al Castello dura almeno un paio d’ore poiché ci sono diversi ambienti e mostre da vedere. La mia sala preferita è quella dove sono custoditi i tesori della Corona, tra cui la pietra del destino, ossia la roccia su cui i futuri sovrani scozzesi giuravano fedeltà alla propria nazione. Da non perdere poi la passeggiata lungo le mura per godersi la vista panoramica della capitale scozzese.

Essendo l’attrazione più visitata della città, soprattutto in alta stagione c’è una coda piuttosto lunga dalle casse all’ingresso. Questo è il motivo per cui vi suggerisco di acquistare il biglietto online che vi permette l’accesso prioritario potendo consegnare il voucher (che riceverete via email) nelle apposite casse dedicate. Vacanza in Scozia: visita del Castello di Edimburgo

 

Visita di Holyrood Palace

Situato all’estremità opposta della Royal Mile rispetto al Castello di Edimburgo, Holyrood Palace è la residenza ufficiale della Regina in Scozia. Ciò significa che quando si trova da queste parti, solitamente una decina di giorni ad inizio luglio, il Palazzo è chiuso al pubblico.

La visita dura circa un’ora e trenta minuti e consente di visitare gli interni della dimora, soprattutto gli State Apartments, ossia le sale utilizzate dalla Regina per cerimonie ed eventi ufficiali, le rovine di Holyrood Abbey e gli ampi giardini attorno.

L’acquisto del biglietto su internet include anche l’audioguida in italiano, secondo me fondamentale per godersi fino in fondo la visita di Holyrood Palace. Vacanza in Scozia: Holyrood Palace ad Edimburgo

 

Il Royal Yacht Britannia a Leith

Il Royal Yach Britannia è il panfilo reale che ha portato in giro per il mondo la Regina ed i suoi familiari, sia (e soprattutto) per viaggi di stato ma anche per trascorrere qualche giorno di relax lontano da Londra.

Seppur “recente”, l’attrazione ha impiegato poco tempo a diventare una tra le più visitate di tutto il Regno Unito. Il Britannia si trova ormeggiato a Leith, il quartiere portuale di Edimburgo e soggetto negli ultimi anni ad ampie opere di ammodernamento volte a migliore la vita dei suoi abitanti. Anche per questo è stato costruito un maxi centro commerciale, l’Ocean Terminal, collegato proprio alla nave Reale.

A seconda del tempo a disposizione, si possono seguire diversi itinerari per visitare gli interni dell’imbarcazione, in ogni caso mi sento di raccomandare almeno un paio d’ore. Dalla passeggiata sui vari ponti fino alla sala motori passando per gli appartamenti riservati alla Regina, sono davvero tante le cose da vedere all’interno del Britannia. La cosa che ho potuto apprezzare maggiormente è l’opportunità di poter vedere da vicino alcuni cimeli di famiglia, uno tra tutti il pianoforte suonato dalla principessa Diana. Interessante da notare è pure il contrasto tra il lusso, comunque misurato e piuttosto funzionale, della camera della Regina con gli alloggi decisamente più modesti dei membri dell’equipaggio.

Con l’acquisto del biglietto su internet è inclusa l’audioguida in italiano che vi permetterà di scoprire storie ed aneddoti a bordo del Britannia.

Se volete visitare il Castello di Edimburgo, il Palazzo di Holyrood ed il Royal Yacht Britannia vi segnalo il pass royal edinburgh ticket“, un biglietto unico che permette di accedere alle tre attrazioni ed include due giorni di viaggi in autobus (quelli turistici) illimitati per la città. Oltre a farvi risparmiare il 25% sul costi dei biglietti singoli, il bus “Hop-on Hop-off” consente di raggiungere velocemente le tre attrazioni, perfetto quindi se non avete tantissimo tempo a disposizione. Vacanza in Scozia: visita del Royal Yach Britannia a Leith

 

Vacanza in Scozia: bus navetta dall’aeroporto al centro di Edimburgo

L’Airlink 100 è il collegamento più veloce per raggiungere il centro di Edimburgo dall’aeroporto. È un autobus a 2 piani e lo riconoscerete immediatamente grazie alla sua carrozzeria azzurra. Una volta usciti dal terminal degli arrivi troverete la fermata riservata e da lì in circa mezz’ora si arriva a Waverley Bridge, davanti all’omonima stazione ferroviaria, a metà strada tra la Old Town e la New Town.

Si viaggia su autobus comodi, con area apposita per lasciare il proprio bagaglio, il wi-fi è disponibile gratuitamente (e funziona veramente), su entrambi i piani è presente un televisore che mostra le varie fermate e la distanza ancora da compiere,. Il servizio è attivo tutta la settimana ed a tutte le ore, con partenze ogni 10 minuti durante il giorno ed ogni 30 minuti di notte.

A parte la prima volta, successivamente ho sempre preferito acquistare il biglietto da casa, potendolo fare così in data aperta e consegnandolo direttamente all’autista senza dover passare dal chiosco (in aeroporto).



Vacanza in Scozia: tour giornaliero da Edimburgo a Loch Ness

Se vi recate in Scozia per la prima volta, difficilmente saprete resistere alla tentazione di raggiungere Loch Ness, il lago del leggendario mostro Nessie. Io non ho fatto eccezione e così, nel corso della prima vacanza studio ad Edimburgo nell’estate 2013, mi sono rivolto un po’ a caso ad una delle varie compagnie che offrono tour di uno o più giorni per esplorare le Highlands partendo da Edimburgo.

Nel corso dei diversi viaggi in Scozia mi sono affidato più volte a questi tour organizzati, grazie ai quali ho potuto visitare diverse zone del paese altrimenti irraggiungibili senza veicolo proprio.

In questo caso, Loch Ness è stato soltanto l’ultima delle varie tappe della giornata. Infatti, c’è abbastanza strada da fare da Edimburgo fino a Fort Augustus e le strade delle Highlands sono piuttosto lente da percorrere. E meno male, dato che si attraversano paesaggi da sogno e che rispecchiano l’immagine ideale che tutti noi abbiamo della Scozia. Così ho visto per la prima volta Glencoe, una delle valli più conosciute del paese e luogo di tragiche vicende storiche, dove una sosta è d’obbligo: che piova o che splenda il sole importa davvero poco, l’ambiente è magico in entrambi i casi. Sono arrivato anche alle pendici del Ben Nevis, la montagna più alta del Regno Unito la cui cima però è difficile da scorgere a causa della nebbia (quasi) sempre presente.

È a Fort Augustus dove si trascorre più tempo, vuoi per visitare la cittadina e perdersi tra i suoi negozietti di souvenir monotematici, ossia incentrati tutti e quanti su Nessie, vuoi per fare la crociera sul lago Ness per conoscerne la leggenda ed ammirare le bellezze paesaggistiche circostanti, tra cui uno scorcio delle suggestive rovine del Castello di Urquhart. Nel mio caso la traversata era già compresa nella tariffa complessiva del viaggio, se invece siete per conto vostro e volete partire all’esplorazione del lago potete acquistare il biglietto qui.

Per quanto riguarda il tour da Edimburgo a Loch Ness, il mio consiglio è di prenotarlo in anticipo da casa. Ciò soprattutto se vi trovate in Scozia tra luglio ed agosto, il periodo di massima affluenza dei turisti in cui c’è il rischio di trovare tutto occupato. Se a questo aggiungete il fatto che si viaggia su pulmini piccoli, che portano meno di 20 persone, e che l’escursione a Loch Ness è indubbiamente tra le più richieste, allora direi che per non rovinarvi la vacanza sia meglio non rischiare! Vacanza in Scozia: tour giornaliero da Edimburgo a Loch Ness

Si conclude qui (al momento) la lista con le attrazioni, i biglietti ed i tour provati per voi e che potete acquistare già da casa cliccando sui link presenti in questo stesso articolo. Prometto di aggiornare l’elenco non appena tornerò in Scozia ed avrò l’occasione di visitare nuovi luoghi interessanti.

NEW_SCOTLAND_IT

(Visited 288 times, 6 visits today)

Info Autore

Stefano, viaggiatore innamorato della Spagna, della Scozia e della Liguria. Se potesse si muoverebbe soltanto in aereo, non potendo allora cerca di camminare il più possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Compra qui i biglietti e pass per visitare Madrid

Categorie

I miei prossimi viaggi

8-15 aprile: Glasgow, Helensburgh, Bute –> #checkinScozia

2-14 maggio: Santiago di Compostela, Pontevedra e Braga (Portogallo) –>  #checkinGalizia

6-18 giugno: Manchester, Carlisle e gli Scottish Borders –> #checkinScozia

ottobre: Costa Brava –> #checkinCostaBrava

 

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Scozia!

  • Capodanno a Edimburgo: vista dal Dugald Stewart Monument a Calton Hill

Entra anche tu nel gruppo Facebook dedicato alla Spagna

  • Que ver en Madrid: el Templo de Debod
error: Content is protected !!